Bosnia-Erzegovina | Trekking nella valle della Neretva

Trekking alla scoperta della Via Dinarica, la nuova via che unisce le cime più importanti delle Alpi Dinariche. Un'avventura nel cuore delle montagne bosniache tra fiumi di smeraldo, cattedrali di roccia, e boschi sconfinati. In più visiteremo Sarajevo, Mostar e uno dei segreti della ex Yugoslavia, il bunker segreto di Tito.
versione
Condividi!

Bosnia-Erzegovina | Trekking nella valle della Neretva

Trekking alla scoperta della Via Dinarica, la nuova via...

Partenze

  • 3 giugno 2017 10 giugno 2017
  • 8 luglio 2017 15 luglio 2017
  • 26 agosto 2017 2 settembre 2017

Trekking in Bosnia ed Erzegovina, alla scoperta del “percorso bianco” della Via Dinarica, la nuova via che unisce le cime più importanti delle Alpi Dinariche. Un’avventura nel cuore delle montagne bosniache, tra fiumi di smeraldo, cattedrali di roccia, boschi sconfinati, scoprendo antiche necropoli sperdute sulle montagne della Bosnia. In più visiteremo  Sarajevo, Mostar e uno dei segreti della ex Yugoslavia, il bunker segreto di Tito. Un’occasione unica per apprezzare anche la cultura, la semplice gustosa cucina e la rinomata ospitalità delle genti bosniache.

Questo trekking è realizzato in collaborazione con Viaggiare i Balcani.

Programma di viaggio

1°giorno

Arrivo e sistemazione in pensione in citta’. Serata libera in città.

2° giorno

Partenza da Sarajevo per la montagna di Visocica. In prossimita’ della prima necropoli di Stecci, partenza per un hiking sulla cima Dzamija della Visocica (mt. 1970) e visita alla seconda necropolis di Stecci a quota 1700 mt. Arrivo al Boracko Jezero, lago situato ai piedi del Prenj, dove pernotteremo in un motel, che sarà la nostra base per i prossimi giorni.

Programma completo e tariffe
Richiedi un preventivo

3° giorno

Il Prenj e’ conosciuto come l’Himalaya bosniaco per la sua spettacolare natura. Ci avventureremo sul Prenj a scoprirne i segreti e salire la cima più alta del Prenj, la Zelena Glava (mt 2155). La cima lasi raggiunge dopo aver attraversato la zona centrale del Prenj e salito i ripidi fianchi dell’Otis fino alle ultime balze della Zelena Glava. Alla fine di una lunga ed intensa giornata, rientriamo alla nostra base a Boracko Jezero.

4° giorno

Il rafting è un appuntamento immancabile nella valle della Neretva, che sta diventando un vero centro di questo sport. I rafter ci condurranno lungo la Neretva per un rafting emozionante ma alla portata di tutti, tra pareti bianche di calcare e acque verde smeraldo.

Successivamente, visita al bunker di Tito è un viaggio nel tempo della Guerra Fredda. Un’attrazione unica, una vera città super segreta nascosta nella montagna e autosufficiente per 6 mesi che doveva ospitare tutto l’establishment jugoslavo in caso di guerra nucleare. Da pochissimo aperta al pubblico, è un’attrazione da non perdere. Al termine della visita, ritorneremo alla nostra base al Boracko Jezero.

5°giorno

La Rakitnica è un fiume unico nel suo genere, che scorre incassato tra la Visocica e la Bjelasnica per sfociare nella Neretva. Con un trekking semplice, ma emozionante, come un passaggio su di un ponte tibetano, andremo a scoprire i due fiumi e le impressionanti pareti di calcare che ne definiscono il corso. Finito il trekking ci trasferiamo nella zona di Blidinje per scoprire la Cvrsnica.

6°giorno

Da Blidinje saliremo la Cvrsnica, l’altro massiccio che circonda fiancheggia la Neretva. Lasciata l’auto, saliremo verso il Veliki Vilinac (mt. 2100) o il Plocno (mt. 2200), passando per un laghetto alpino e l’Hajducka Vrata, spettacolare arco naturale che contraddistingue questo picco. Da qui scenderemo a Blidinje e ci trasferiamo a Blagaj poco fuori Mostar.

7°giorno

Visita della tekkia di Blagaj e breve trekking al castello di Stjepan Grad. In seguito a Mostar, il Ponte di Mostar e delle zone circostanti, pranzo libero in centro. Verso il pomeriggio, risaliamo a Nord e rientriamo a Sarajevo, agli hotel della partenza. Cena in città.

8° giorno

Tempo libero in città per gli ultimi acquisti e partenza.

Note di viaggio

Questo trekking è proposto in collaborazione con Viaggiare i Balcani. Il programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, le festività, alle esigenze dei viaggiatori e delle persone che ospitano il gruppo di viaggiatori. I pernottamenti sono previsti in guest-house, motel e rifugi; i trasferimenti in pulmino e fuoristrada.

Nessuna vaccinazione obbligatoria. Obbligatorio il passaporto o la carta di identità valida per l’espatrio. Per maggiori informazioni sulle vaccinazioni consultare la propria Asl, per i documenti necessari, clima, abbigliamento ecc. richiedere all’agenzia il documento Prima di partire.

Referente locale

Il trekking è accompagnato da un istruttore locale di alpinismo.

Livello di difficoltà

Difficoltà E/EE. I pernottamenti sono previsti in guest-house, motel e rifugi; i trasferimenti in pulmino e fuoristrada. Serve spirito di adattamento e una buona resistenza fisica poiché si camminerà dalle 4 alle 7 ore al giorno (60km a piedi in tutto).

Dislivello a piedi in salita: circa 4.000 metri; dislivello a piedi in discesa: circa 4.000 metri.

Altezza massima raggiunta: Zelena Glava 2155 mt, Veliki Vilinac  2100 mt. (Possibilità di ascesa altre cime su richiesta).

Per il trekking bisogna munirsi dei seguenti materiali: Scarpe da montagna, scarpe da tennis, giacca antivento, zaino da 55-65 L, una borraccia (1L/1,5L).

Quando

Il presente itinerario è indicato nel periodo tra giugno e settembre nelle date indicate.

Per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quote 2017 in via di definizione

7-16 partecipanti  la quota è di 630 euro 

4-6 partecipanti la quota è di 700 euro 

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’ AGENZIA

Il costo totale espresso comprende:

  • Guida (istruttore di alpinismo)
  • pernottamenti
  • mezza pensione in hotel e motel
  • biglietto d’ingresso al bunker di Tito
  • trasferimenti in loco
  • trasporto bagagli non necessari

Il costo totale espresso non comprende:

  • volo da e per Sarajevo
  • assicurazione base (l’assicurazione medico bagaglio fornita ha un massimale di 5000 euro per le spese mediche e 500 euro per il bagaglio) a richiesta è possibile richiedere assicurazione con massimali più alti
  • trasporti urbani
  • bevande durante i pasti
  • trasporto da e per Spalato (facoltativo, 50 euro)
  • Visita guidata a Sarajevo (facoltativo, 10 euro)
  • supplemento camera singola (10 euro)
  • pranzi durante il trekking
  • spese personali, extra, e quanto non indicato nelle voci sopra specificate

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione

Per info e prenotazioni contattare Luca Lietti al numero 347 4422478 oppure via mail luca.lietti@viaggiareibalcani.net

Condizioni di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 4 persone massimo di 16