BLOG
ViaggieMiraggi

Cosa fare al ponte dell’Immacolata 2017: qualche idea con ViaggieMiraggi

Nel 2017 il ponte dell’8 dicembre è decisamente interessante. L’offerta di ViaggieMiraggi è varia e, come sempre, attenta al territorio. Ecco qualche idea di viaggio per passare il ponte dell’Immacolata in compagnia di progetti sociali, tradizioni rurali e artigianali, gastronomia e arte!

In Sardegna dal 6 al 10 dicembre LA VIA D’INCANTO DELLE JANAS è un viaggio all’insegna del magico mondo delle Janas, fate della mitologia sarda che tramandarono alle donne sarde la meravigliosa arte della tessitura. Un itinerario tra Marmilla,  Barbagia e Ogliastra alla scoperta di ancestrali simboli e leggende, degli antichi saperi delle comunità agropastorali e delle meraviglie della Natura… Una Sardegna da ammirare lentamente e con leggerezza di cuore per lasciarsi trasportare con gli occhi della meraviglia in luoghi senza tempo.

In Lombardia YOGA & TREKKING AL PARCO DEL MONTE BARRO : dal 9 al 10 dicembre un weekend per rigenerarsi nella cornice naturale del Parco del Monte Barro, un luogo incantato a due passi da Lecco e a meno di un’ora da Milano! Lezioni di yoga al tramonto e al risveglio, insieme a momenti di meditazione durante le passeggiate,  grazie al potere curativo dei boschi. Il Parco infatti offre la possibilità di scoprire e conoscere una grande quantità di ambienti naturali, luoghi culturali, storici e archeologici speciali.

Nelle Marche, VIAGGIO TRA I SAPORI E I CASTELLI DEL MONTEFELTRO: dal 7 al 10 dicembre un lungo weekend immersi nel dolce paesaggio dell’entroterra marchigiano, alla scoperta delle realtà e delle personalità che lo abitano. Filo conduttore saranno gli incontri con la Rete delle Economie Etiche e Solidali delle Marche impegnate nella diffusione dei principi legati alla sostenibilità e nella ricostruzione del tessuto sociale delle aree colpite dal terremoto. L’ottima cucina locale con i suoi prodotti genuini ci accompagnerà per assaporare al meglio l’atmosfera di queste terre.

Italia-Marche-TurismoResponsabile-Viaggiemiraggi

Sempre nelle Marche, POPUP! TOUR NELLE MARCHE TRA ENOGASTRONOMIA E ARTE CONTEMPORANEA: un viaggio tra arte, prodotti enogastronomici e paesaggi delle Marche, alla scoperta delle opere realizzate da artisti internazionali. L’itinerario, dal 7 al 10 dicembre, è suddiviso tra i panorami mozzafiato dell’entroterra marchigiano, le colline coltivate e i borghi medievali. L’esperienza di gusto si lega a quella del viaggio e dell’arte, con la visita alle opere d’arte urbana disseminate nel paesaggio marchigiano.

In Calabria, faremo un VIAGGIO NELLE PUNTE DI SICILIA E CALABRIA TRA ‘SCILL’E CARIDDI nell’incantevole scenario dello Stretto di Messina per rivivere l’antico mito raccontato da Omero nell’Odissea: la storia di Scilla (“colei che dilania”) sulla costa calabrese e Cariddi (“colei che risucchia”) che si forma sul versante siciliano, creature mostruose che seminavano strage e terrore tra gli antichi naviganti. Durante il viaggio sarà possibile cogliere i tratti di quel sodalizio non solo geografico, ma anche storico, gastronomico e culturale che permette di identificare questo come un unico territorio: l’area dello Stretto.

In Campania dal 6 al 10 dicembre, VIAGGIO TRA I MAESTRI DEI PRESEPI E GLI ARTIGIANI DELLA LEGALITÀ: sarte, cuochi e camerieri che si ribellano in terra di Gomorra e gli artigiani custodi dell’antica arte presepiale che resistono alle friggitorie che spuntano un po’ ovunque nel centro storico di Napoli. Da Napoli ci sposteremo a Caserta per conoscere progetti di impegno sociale: una sartoria nata per dare lavoro a donne napoletane e africane e un ristorante sorto in un bene confiscato.

In Serbia e Romania, dal 7 all’11 dicembre viaggiamo ZAINO IN SPALLA TRA TIMIŠOARA BELGRADO E NOVI SAD. Un viaggio alternativo tra le molteplici anime di Belgrado con i suoi murales e i lasciti storici, la cittadina danubiana Novi Sad di impronta austro-ungarica, la capitale del Banato romeno Timišoara e i suoi progetti di teatro sociale.

Infine, per chi ha un’intera settimana VIAGGIO ALLE CANARIE | L’ARCIPELAGO DEI VULCANI: L’ALTRA TENERIFE E LA GOMERA. Dal 3 al 9 dicembre un viaggio per scoprire percorsi lontani dal turismo di massa e immersi nel verde, a contatto con la natura selvaggia dell’isola e il blu dell’Atlantico. Ci avvicineremo alle tradizioni delle aree rurali conoscendo i piccoli produttori del prelibato formaggio di capra e delle banane autoctone e degustando l’ottimo vino locale in cantina e nei piccoli guachinches a gestione familiare.

 

 

 

Condividi questo articolo

Comments

comments