Lombardia | Capodanno tra Resistenza, accoglienza e tradizione di montagna

Capodanno in Lombardia tra Resistenza, accoglienza e tradizione di montagna. Un percorso-incontro immersi nella natura della Valsassina, a due passi dal celebre lago di Como, tra monti, cultura locale e prelibatezze gastronomiche della valle dei formaggi, per riscoprire il piacere dell’incontro e della condivisione delle piccole cose. 
Giorni
3
versione
Condividi!

Lombardia | Capodanno tra Resistenza, accoglienza e tradizione di montagna

Capodanno in Lombardia tra Resistenza, accoglienza e tradizione di...

Partenze

  • 30 dicembre 2017 1 gennaio 2018

3,2,1… Capodanno! Il periodo  di festa per eccellenza. Un percorso lontano dai grossi bagliori della festa, per privilegiare lustrini e cotillons tradizionali e autentici, natura e attività all’aria aperta e per scoprire e riscoprire, anche in questo periodo dell’anno, il piacere dell’incontro e della condivisione delle piccole cose. Un percorso-incontro immersi nella natura della Valsassina, a due passi dal celebre lago di Como, tra monti, cultura locale e prelibatezze gastronomiche della valle dei formaggi.
Una valle accogliente, con le sue dolci montagne che sovrastano la città di Lecco, in cui realtà locali della tradizione sono riuscite ad incontrare culture lontane, grazie alle attività dell’Associazione COE, una ONG con progetti in Africa, Asia e America Latina, che nel pittoresco borgo di Barzio ha deciso di piantare le sue radici più profonde per continuare a lottare per un mondo più giusto.

Programma

Sabato 30 Dicembre

Ritrovo verso le 11 a Barzio, presso la strutture del COE e sistemazione in camera.

Pranzo di conoscenza con i volontari e i ragazzi richiedenti asilo ospiti del COE, presentazione delle attività dell’associazione e della struttura.

Nel pomeriggio passeggiata all’aria aperta nei boschi intorno a Barzio fino a raggiungere la piccola frazione di Concenedo.

Partenza per Pasturo e visita all’azienda Carozzi, storico caseificio a conduzione famigliare della Valsassina con una storia curiosa: tutto è nato una cinquantina di anni fa vendendo bevande gassate.  Aperitivo e degustazione di formaggi locali presso la loro Formaggeria.

Tempo libero per un giro nel piccolo borgo turistico di Barzio.

Cena con prodotti tipici.

In serata visione dei migliori cortometraggi presentati al Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina, insieme ai volontari del COE e se il tempo lo permetterà, per i più coraggiosi, passeggiata notturna nel bosco con la luna piena!

Programma completo e tariffe
Richiedi un preventivo

Domenica 31 Dicembre

Partenza in direzione di Introbio. Da li, partirà un sentiero che in circa 2 ore ci porterà nel cuore delle Alpi Orobiche, in Val Biandino, isolati fra la neve e la natura incontaminata a quota 1500 metri.

Il sentiero, dedicato alla 55 Brigata Rossellini, è stato luogo delle resistenza dei partigiani, che negli anni 1944-45 si nascosero nella valli per organizzare la lotta contro i nazifascisti. Il 31 Dicembre 1944 ci fu la fucilazione di 14 partigiani, avvenuta sui sentieri della passeggiata, visiteremo il monumento in memoria dei partigiani posto a 1500 metri, in occasione del 73esimo.

Arrivo al rifugio a 1500 metri, nel cuore delle alpi lecchesi e pranzo a base di polenta e prodotti tipici.

Nel pomeriggio rientro a Barzio e preparazione per il cenone di Capodanno.

N.B.: è possibile salire e/o scendere al rifugio Tavecchia in fuoristrada (con un piccolo extra)

Cenone di Capodanno e scambio di auguri in compagnia dei ragazzi richiedenti asilo ospiti del COE. Ingrediente necessario: voglia di stare insieme!

Lunedì 1 Gennaio

Risveglio con calma e colazione. Verso le 10 partenza per i piani di Bobbio, stazione sciistica invernale sopra Bobbio.

Pranzo libero e intero pomeriggio dedicato al relax, sport e divertimento.

Possibilità di star semplicemente a prendere il sole presso i numerosi rifugi oppure di dedicarsi ai diversi sport invernali come sci da discesa, sci di fondo, sci alpinismo e ciaspole (per chi lo desidera tutte le attrezzature si possono noleggiare in loco).

Saluti con un momento conviviale con spumante e panettone ad alta quota!
Rientro in serata presso i luoghi di provenienza

Note di viaggio

  • Il tour prevede spostamenti non effettuabili con i mezzi pubblici, è necessario l’utilizzo della macchina. Chi ne è sprovvisto può raggiungere la struttura con i mezzi pubblici e poi chiedere un passaggio all’associazione Viaggiare Domandandosi per il resto del tour (da specificare al momento della prenotazione).
  • Possibile salire e/o scendere al rifugio Tavecchia in fuoristrada.
  • Obbligatorio l’utilizzo di scarponcini da trekking e abbigliamento tecnico da montagna.
  • Consigliata una pila frontale.
  • Lenzuola fornite dalla struttura ricettiva, necessario portare asciugamani. Alcune stanze possono avere il bagno in comune.

Referente locale

Sono previsti referenti locali delle associazioni “Viaggiare Domandandosi” e “COE” che seguiranno il gruppo durante tutto l’arco del viaggio.

Viaggiare Domandandosi è un piccolo gruppo di appassionati che amano da sempre viaggiare. Siamo curiosi e ci piace condividere col prossimo le nostre scoperte.

L’Associazione Centro Orientamento Educativo – COE, ONG fondata da Don Francesco Pedretti nel 1959 a Milano e da  45 anni impegnata anche all’estero, è un’associazione che realizza progetti di sviluppo sociale, educativo e culturale in Italia e nel mondo. Dal 1991 organizza a Milano Il Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina. Dal 1974 membro della  FOCSIV- Federazione Organismi Cristiani Servizio Internazionale Volontario.

Livello di difficoltà

Il viaggio richiede un minimo livello di allenamento per camminare un paio di ore (circa una in salita). Necessario un minimo spirito di adattamento, in quanto alcune camere hanno il bagno in condivisione.

Quanto

Partecipanti Quota individuale
12 persone 20 persone 30 persone
Quota viaggio € 290,00 € 260,00 € 245,00

 

Il costo totale espresso comprende:

  • Vitto di sabato 30 e domenica 31, compreso cenone
  • Bevande ai pasti incluso vino
  • Pernotto del sabato 30 e della domenica 31
  • Visite guidate
  • Vitto alloggio e compenso accompagnatori Viaggiare Domandandosi e COE
  • visita al museo di Premana
  • visita alla formaggeria e assaggio
  • materiale informativo
  • Direzione Tecnica di ViaggieMiraggi
  • Lenzuola

Il costo totale espresso non comprende:

  • viaggi in macchina fino a Barzio e durante il tour, (ci organizzeremo con le macchine presenti e sono in ogni caso brevi)
  • noleggio eventuale attrezzatura sportiva del 1 gennaio
  • Skipass o salita in funivia il 1 gennaio
  • Pranzo del 1 Gennaio
  • eventuale salita al rifugio in fuoristrada
  • eventuali extra.
  • sovrapprezzo camera singola con bagno in camera (10 euro a notte)

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione.

Condizioni di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 12 persone.

Iscrizioni

Per il termine e le modalità di iscrizione consultare la pagina “Come viaggiamo”consultabile sul sito www.viaggiemiraggi.org

Informazioni

Per maggiori informazioni:

  • chiamare la sede dell’agenzia ViaggieMiraggi Italia al numero 081/18894671
  • scrivere un’email all’indirizzo italia@viaggiemiraggi.org