Viaggi Uzbekistan

Viaggi
Uzbekistan

Uzbekistan lungo la Via della Seta

Frutto della grandiosità dell’impero di Tamerlano e dello splendore dell’antica Via della Seta, l’Uzbekistan è un paese che può orgogliosamente vantare la maggior parte delle bellezze architettoniche dell’Asia centrale. Una profusione di arte, architettura e storia: dal Mausoleo di Tamerlano alla moschea di Bibi-Khanyam, dalla piazza del Registan alla necropoli Shah-i-Zinda. Un viaggio nel fascino di alcune delle più antiche città del mondo: Khiva, Bukhara, ricca di moschee, madrase e mausolei di straordinaria bellezza, Samarcanda, la città capitale del regno di Tamerlano e crocevia di culture, Tashkent. In Uzbekistan è facile perdere lo sguardo fra le cupole turchesi e il blu delle maioliche e lasciarsi rapire dalla profusione di decorazioni tipiche dell’architettura islamica.

 

Offerte viaggi Uzbekistan, si parte con VeM :)

Viaggi Uzbekistan: quando partire? Quando andare?

Ottobre

divisorio

Uzbekistan // Turismo responsabile

In Uzbekistan collaboriamo con un piccolo tour operator locale. Il viaggio è stato costruito insieme, al fine di allineare il più possibile le esigenze dei viaggiatori e quelle del territorio.

Il programma è ben bilanciato e combina delle giornate di trekking con visite alle città culturali più importanti della Via della Seta. Le passeggiate vengono accompagnate da una guida trekking locale e prevedono la scoperta di zone ancora lontane dai circuiti del turismo di massa, con conseguente forte ricaduta occupazionale sul territorio.

Oltre alle prime giornate vicino al grande Lago Tcharvak, si trascorrono due notti in una casa locale nel piccolo villaggio tagiko di Hayat. Qui il contatto con la popolazione locale è forte, così come la scoperta delle vicine valli che ospitano altri villaggi ancora autentici.

Nelle prime edizioni abbiamo visitato un progetto dedicato ai bambini con problemi di salute e l’Università dove la guida locale ha imparato l’italiano.
Stiamo costruendo piano piano una rete di realtà impegnate nel sociale e nello sviluppo sostenibile così da poter migliorare la nostra offerta di viaggio e la ricaduta sulla comunità ospitante e sul territorio in generale.

Cos'è il Turismo Responsabile?

divisorio

Uzbekistan cosa vedere, possibili destinazioni

Uzbekistan: dove si trova? Ecco una cartina (mappa Google Maps)

Viaggio attraverso una storia millenaria

Fare un viaggio in Uzbekistan significa viaggiare attraverso un paese affascinante: nella terra di Tamerlano, infatti, arte, cultura e una straordinaria architettura proliferano. Ma un tour in Uzbekistan è anche un viaggio tra paesaggi di suggestiva bellezza che vanno dai deserti alle valli alle montagne. L’Uzbekistan è un paese dalle Mille e una notte, dal passato glorioso. Pronti a seguire le orme di Marco Polo con un viaggio di turismo responsabile in Uzbekistan… a piedi?

La bellezza dell’architettura

Le antiche, oggi monumentali, città carovaniere sorte sulla Via della Seta sfoggiano grandiosi complessi architettonici, moschee dalle cupole turchesi, mausolei e madrase di splendida fattura. L’Uzbekistan vanta ben oltre 10 siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

A Samarcanda, ad esempio, il Mausoleo Gur-Emir incanta con la sua incantevole cupola ricoperta di ceramiche azzurre e la grande Moschea di Bibi-Khanym stupisce la vista grazie all’uso di mattoni invetriati alternati a mattoni opachi e a mosaici di ceramica policroma.

La storia dell’Uzbekistan

La storia dell’Uzbekistan è strettamente legata alla sua posizione strategica sull’antica Via della Seta, il reticolo di rotte commerciali che collegavano l’Occidente all’Oriente: nel paese sono transitati mercanti, nomadi e grandi condottieri, come Alessandro Magno, Gengis Khan e Tamerlano! L’Uzbekistan è il paese più ricco di storia tra tutte le repubbliche dell’Asia Centrale e il suo territorio ha visto succedersi grandi civiltà e imperi. Qui sono sorte alcune delle città più antiche al mondo: la capitale Tashkent, Samarcanda, resa fastosa per volere di Tamerlano, Bukhara, il più antico insediamento dell’Asia Centrale, Khiva, l’unica città uzbeka racchiusa completamente da mura.

Crocevia di mercanti, di culture e di civiltà

In Uzbekistan si possono ancora incrociare botteghe dove si lavorano i tappeti e gli arazzi di seta, laboratori dove si costruiscono liuti di legno. Camminare per le vie di Bukhara, per esempio, significa camminare fra intagliatori di legno, tessitrici, panettieri e venditori di cappelli! Il paese si è evoluto rispettando le antiche tradizioni ed ha mantenuto vivo anche il preziosissimo culto dell’ospitalità.

Uzbekistan // Consigli e curiosità

  • La danza tradizionale centro-asiatica si intreccia in alcuni casi al teatro e al mimo e alcune coreografie si ispirano anche alle mitologie pre-islamiche zoroastriane
  • L’Uzbekistan ha ottenuto l’indipendenza nel 1991, anche in seguito allo smembramento dell’Unione Sovietica
  • Il Museo Savitsky a Nukus, Les Louvre des steppes, custodisce 90.000 opere sfuggite alla censura sovietica nei primi del 1900
  • Durante le feste si cucinano 100 kg di riso pilaf per più di 1000 persone, tutti insieme dentro ad un grosso pentolone

Curiosità cibo cultura

Che cosa si mangia in Uzbekistan?
Che cosa si beve in Uzbekistan?
Uzbekistan quando andare. Il periodo migliore per visitare il paese
Che lingua si parla in Uzbekistan?
Che religioni si praticano in Uzbekistan?

approfondisci

Informazioni utili

Passaporto
Occorre il visto turistico per l’Uzbekistan?
Ci sono vaccinazioni obbligatorie?
Quale moneta si usa in Uzbekistan?

approfondisci