Viaggio in Argentina | Tour in Patagonia d’Inverno

Un itinerario che dal meraviglioso spettacolo dei ghiacciai Perito Moreno sul Lago Argentino si conclude nella frizzante Buenos Aires e sul Delta del fiume Paraná, dove l’inizio della primavera ci accoglierà in tutta la sua esuberanza. Un viaggio in Argentina per scoprire la Patagonia d’inverno, quando la natura si rivela nel suo stato più puro.
versione
Condividi!

Viaggio in Argentina | Tour in Patagonia d’Inverno

Un itinerario che dal meraviglioso spettacolo dei ghiacciai Perito...

Partenze

  • 28 agosto 2017 10 settembre 2017

Un viaggio in Argentina per scoprire la Patagonia lontano dal turismo massivo dei mesi di alta stagione. Un tour d’inverno, quando la natura si rivela nel suo stato più puro: l’oceano, i canali, i fiordi, i monti, le steppe, e una ricca fauna di uccelli e mammiferi marini che avvisteremo addentrandoci nella Terra del Fuoco. Lì scopriremo la Città della Fine del Mondo, Ushuaia, la città più australe del pianeta, sorta sull’ultimo lembo della costa meridionale argentina, oltre la quale si incontrano l’Oceano Atlantico e il Pacifico. Un itinerario che dal meraviglioso spettacolo dei ghiacciai Perito Moreno sul Lago Argentino si conclude nella frizzante Buenos Aires e sul Delta del fiume Paraná, dove l’inizio della primavera ci accoglierà in tutta la sua esuberanza.

Programma

1° Giorno – Lunedì 28 agosto

Ritrovo in aeroporto in base all’operativo del volo, disbrigo delle formalità di imbarco e partenza per Buenos Aires.

2° Giorno – Martedì 29 agosto

Arrivo a Buenos Aires, incontro con il referente locale e trasferimento in albergo. Passeggiata esplorativa per la capitale.

3° Giorno – Mercoledì 30 agosto

Dopo colazione, la mattina presto partenza in aereo per Trelew e trasferimento a Puerto Piramides,  nella provincia di Chubut in Patagonia, per visitare la Penisola Valdes, un vero e proprio santuario della natura.

Nel 1999 la Peninsula Valdes è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dalla UNESCO. La penisola è collegata alla costa da uno stretto braccio di terra, dal quale è possibile vedere il mare dai due lati. E’ formata da piccoli altopiani e calette dove si incontrano, nei diversi periodi di accoppiamento e nascite, elefanti marini, pinguini, foche e diverse specie di uccelli. Il sito è famoso anche per l’avvistamento delle balene.

Visita alla penisola Valdés e alle riserve faunistiche di Punta Norte e Caleta Valdés, dove sarà possibile avvistare leoni ed elefanti marini. La mattina presto ci si dirigerà in diverse zone della Penisola Valdes:

  • la punta estrema a nord-est, da dove si possono vedere importanti colonie di leoni ed elefanti marini;
  • la Caleta Valdes, una lunga lingua di terra parallela alla costa ed aperta al mare da un solo lato, che crea una stretta baia naturale che offre rifugio a diverse specie di mammiferi marini e uccelli e un paesaggio assolutamente unico;
  • la scogliera per avere una panoramica della costa, dove durante il periodo delle orche (dicembre-febbraio) esiste la possibilità di vedere questi straordinari animali cacciare i cuccioli di leoni marini.  Questo è stato il  sito di appostamento dell’equipe del National Geographic per il suo famoso reportage sulle orche.

In serata rientro a Puerto Piramides per la sessione di whale-watching e escursione per la penisola.

Visita al progetto di turismo sostenibile “Red de turismo de las Bocas y Barracas”. Nel pomeriggio incontro con l’associazione Madri de Plaza de Mayo, e con la Lega dei Diritti Umani.

Visita ad alcune fabbriche recuperate, al Museo della Deuda externa e al Museo Hotel de los Immigrantes.

Programma completo e tariffe
Richiedi un preventivo

4° Giorno –  Giovedì 31 agosto

Giornata dedicata alla Penisola Valdes e in serata trasferimento a Trelew per la visita al Museo Paleontologico “Ameghino Feruglio”. Rientro in hotel per il pernottamento.

5° Giorno  – Venerdì 1 settembre

La mattina partenza per Ushuaia e trasferimento in hotel. Giornata libera per visitare la capitale della provincia della meravigliosa Terra del Fuoco, conosciuta come la Città della Fine del Mondo, grazie alla sua posizione particolare.

Ushuauia è la città più australe del pianeta, sorta sull’ultimo lembo della costa meridionale argentina, oltre la quale si incontrano l’Oceano Atlantico e il Pacifico. Si trova sulla costa meridionale dell’Isola Grande della Terra del Fuoco,  dove la natura appare al suo stato puro: l’oceano, i canali, i fiordi, i monti e le steppe, con una ricca fauna di uccelli e mammiferi marini. 

6° Giorno – Sabato 2 settembre

Giornata dedicata alla visita dell Parco Nazionale della Terra del Fuego. Si visitano i punti panoramici più importanti fino alla baia di Lapataia.

Gli spostamenti si svolgeranno in pulmino e camminando seguendo brevi sentieri. Difficoltà è minima. Pranzo al sacco non incluso; durata totale dell’escursione circa 5 ore con pausa pranzo.

7° Giorno – Domenica 3 settembre

Mattinata dedicata all’escursione in barca sul Canal Beagle. Nel pomeriggio trasferimento in aereo a Calafate. Pernottamento.

8° Giorno – Lunedì 4 settembre

Giornata d’escursione ai ghiacciai Perito Moreno che si affacciano sul Lago Argentino. Si partirà da Calafate, un piccolo paesino della Patagonia meridionale con simpatici ristoranti e la possibilità di mangiare il “cordero patagónico” (agnello alle braci).

Il ghiacciaio “Perito Moreno” è il più visitato in Argentina poiché si trova in un luogo di facile accesso e offre uno spettacolo strepitoso: la rottura del ghiacciaio in movimento. L’escursione al Perito Moreno include una camminata su passerelle.

Possibile fare mini-trekking sul ghiaccio. Nonostante il percorso sia facile, gli organizzatori pongono un limite di età di 65 per partecipare a questa escursione. Pranzo al sacco.

Rientro in hotel e pernottamento.

9° Giorno – martedì 5 settembre

Giornata in catamarano al Ghiacciao Upsalla e Spegazzini.

Si attraverserà il lago Argentino tra i grandi pezzi di ghiaccio chiamati “tempanos” che lentamente si staccano dal fronte del ghiacciaio e vanno alla deriva assumendo forme disegnate dal vento e dall’acqua. Pranzo al sacco.

Rientro a El Calafate e in serata trasferimento a Buenos Aires in aereo.

10° Giorno – mercoledì 6 settembre

In  mattinata visita al quartiere de La Boca, dove si pranzerà. Nel pomeriggio itinerario sui diritti umani.  In serata possibilità di  vedere uno spettacolo di tango o milonga.  

11° e 12° Giorno – giovedì 7  e venerdì 8 settembre

Visita al delta del fiume Paraná, a quasi 30 chilometri a nord da Buenos Aires.

Il fiume ha dimensioni impressionanti: nasce in Brasile e percorre 4200 chilometri per poi dividersi in migliaia di piccoli e grandi fiumi (circa 350) separati da isolette formatesi dai depositi di fango trascinato dal Paraná stesso. Il delta così formato ha un’estensione di più di 20.000 chilometri quadrati e non sbocca direttamente nel mare, ma in un altro fiume, il Rio della Plata, che separa la Argentina dall’Uruguay e arriva infine all’Oceano Atlantico. Il delta è costituito da vari ecosistemi: il bosco, le paludi, i laghi ed ospita molte specie di uccelli e animali selvatici.

Dopo un tragitto di un’ora in battello, si arriverà su di una isoletta dove, in una vecchia fattoria del posto, trascorreremo la giornata, con possibilità di andare a cavallo, canoa e percorrere sentieri guidati. Pernottamento sull’isola.

Il giorno seguente, nel pomeriggio, rientro a Buenos Aires. Tempo libero e pernottamento.

13° Giorno – sabato 9 settembre

Giornata libera per ultimi giri ed acquisti fino al trasferimento in aeroporto per il rientro in Italia.

14° Giorno – domenica 10 settembre

Arrivo in Italia.

Note di viaggio

Il presente programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, le festività, alle esigenze dei viaggiatori e delle persone che ospitano il gruppo di viaggiatori. Delle attività previste durante il viaggio non sono da considerarsi facoltative le visite alle comunità e ai progetti

Nessuna vaccinazione o visto di ingresso obbligatori. Obbligatorio il passaporto in corso di validità.

Per maggiori informazioni sulle vaccinazioni consultare la propria Asl, per i documenti necessari, clima, abbigliamento ecc. richiedere all’agenzia il documento Prima di partire.

Referente locale

Il viaggio è completamente accompagnato da un referente locale che parla italiano

Livello di difficoltà

In questo viaggio saranno utilizzati mezzi privati. Gli spostamenti sono di media durata (2/3 ore).
La presenza di barriere architettoniche ostacola la partecipazione di persone con difficoltà motorie.
Si dorme presso piccoli hotel a gestione locale. 

Quando

Il presente programma è valido per le date indicate nel sito www.viaggiemiraggi.org

Quanto

Voce Quota individuale
10 persone 8 persone 6 persone 2 persone
Quota viaggio 2050 € 2200 € 2400 € 2450* €

PER LA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’ AGENZIA

* Non è previsto l’accompagnatore

Il costo totale espresso comprende:

  • Compensi di intermediazione
  • Assicurazione medico-bagaglio Ami Tour 
  • Materiale informativo, incontro pre viaggio e verifica post – viaggio
  • Accompagnatore durante tutta la durata del viaggio (per gruppi da 4 persone in su)
  • Tutti i pernottamenti con prima colazione in camera doppia (eccetto a Puerto Piramides)
  • Trasferimento da e per l’aeroporto di Buenos Aires
  • Tutte le escursioni  previste dall’itinerario: visite guidate a Buenos Aires, Penisola Valdes, avvistamento balene
  • trasferimento a/r Trelew – Puerto Piramides
  • Navigazione sul Canal Beagle
  • Escursione al Parco Tierra del Fuego
  • Passeggiata tra i ghiacciai Perito Moreno
  • Navigazione tra i ghiacciai Upsalla e Spegazzini (Rios de Hielo)

Il costo totale espresso NON comprende:

  • volo aereo intercontinentale (quota indicativa a partire da 1000,00  euro tasse incluse)
  • i voli interni (quota indicativa 700,00 euro tasse iincluse)
  • Tassa di entrata ai parchi nazionali: circa 60 euro in totale, da pagare direttamente all’entrata
  • trasporti interni;
  • trasferimenti per e da aeroporti nazionali
  • pranzi e cene
  • supplemento singola (a partire da 300,00 euro)
  • eventuali supplementi di carburante o tasse di ingresso/uscita dal paese 
  • eventuali supplementi per fluttuazioni del cambio dollaro/euro 
  • spese personali, extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate.

 

Tour Argentina

  • Buenos Aires: passeggiata in città e visita al quartiere de La Boca; itinerario sui diritti umani; Museo della Deuda externa e al Museo Hotel de los Immigrantes.
  • Penisola Valdes: escursioni in questo meraviglioso santuario della natura, Patrimonio UNESCO; avvistamento di leoni marini e balene
  • Trelew: visita al Museo Paleontologico “Ameghino Feruglio”
  • Ushuaia: visita alla città più australe del pianeta, capitale della meravigliosa Terra del Fuoco
  • Parco Nazionale della Terra del Fuego: visita ai punti panoramici fino alla baia di Lapataia
  • Escursione in barca sul Canal Beagle
  • Escursione tra i ghiacciai Perito Moreno
  • Lago Argentino: attraversamento del lago in catamarano fino al Ghiacciaio Upsalla e Spegazzini
  • Delta del fiume Paraná: navigazione in battello; possibilità di andare a cavallo in un’isoletta sul Delta

Argentina Turismo

  • Spettacolo di tango o Milonga
  • Itinerario sui diritti umani a Buenos Aires
  • Visita al progetto di turismo sostenibile “Red de turismo de las Bocas y Barracas”
  • Incontro con l’associazione Madri de Plaza de Mayo e con la Lega dei Diritti Umani
  • Pernottamento in una vecchia fattoria su un’isola del Delta

Argentina informazioni

  • Moneta: Peso
  • Fuso orario: GMT-3
  • Passaporto: necessario
  • Visto d’ingresso: non necessario
  • Vaccinazioni obbligatorie: nessuna

Argentina quando andare, periodo migliore

  • Trovandosi nell’emisfero meridionale, in Argentina le stagioni sono invertite rispetto all’Europa. L’inverno va quindi da giugno ad agosto e l’estate da dicembre a febbraio
  • Buenos Aires le temperature medie ricordano quelle di una località dal clima mediterraneo anche se qui piove anche in estate
  • Nella parte più meridionale della Patagonia e nella Terra del Fuoco il clima diventa oceanico freddo, vale a dire con temperature medie invernali vicine allo zero, e medie estive intorno ai 10 gradi.
  • Ad Ushuaia, situata in un fiordo e a 54 gradi di latitudine sud, la media di giugno e luglio è di appena 1,5 gradi sopra lo zero, mentre in estate la media raggiunge i 10 gradi a gennaio.
Buenos Aires
5°
nebbia
umidità: 65%
vento: 1m/s NNO
Max 6 • Min 6
Weather from OpenWeatherMap

Altri tour Argentina dal nostro catalogo