Viaggio in Birmania | Riflessi d’oriente

Un viaggio in Birmania alla scoperta di luoghi incantevoli, scenari sempre diversi, incontri autentici. Cercheremo, in punta di piedi, di conoscere e comprendere questo luogo ancora così intatto, così poco esplorato e così intimamente complesso. Un itinerario che, tra templi e monasteri, svelerà l'anima del popolo birmano.
versione
Condividi!

Viaggio in Birmania | Riflessi d’oriente

Un viaggio in Birmania alla scoperta di luoghi incantevoli,...

Partenze

  • 24 dicembre 2017 8 gennaio 2018

Un viaggio in Birmania alla scoperta di luoghi incantevoli, scenari sempre diversi, incontri autentici. Cercheremo, in punta di piedi, di conoscere e comprendere questo luogo ancora così intatto, così poco esplorato e così intimamente complesso. Un itinerario che, tra templi e monasteri, svelerà l’anima del popolo birmano.

La storia della Birmania è legata a secoli di oppressione: l’isolamento causato da un regime militare praticamente ininterrotto ha portato la Birmania a chiudersi in se stessa impedendo la diffusione di forme di turismo consapevole: le forti limitazioni imposte ad ogni forma di associazionismo, alla libertà di stampa e di espressione, la continua violazione dei diritti basilari della persona e la consapevolezza di sostenere finanziariamente – anche se in maniera indiretta – il regime militare, ci hanno in qualche modo indotto a tenere fuori dai circuiti del Turismo Responsabile il Myanmar.

Oggi però l’apertura del paese, la presenza di focolai di opposizione, la liberazione di oppositori politici (tra i quali il nobel per la pace Aung San Suu Kyi), i progressi sulla libertà di stampa e sulla tutela dei diritti della persona, ci hanno portato a riconsiderare la nostra posizione, convinti che il contatto con l’esterno, nuove forme di scambio e condivisione possano realmente essere d’aiuto, da stimolo e da spinta in questa fase di transizione democratica del Paese.

1° giorno

In base agli orari del volo ritrovo dei partecipanti in aeroporto e partenza per Yangon. Pernottamento in volo.

2° giorno

Arrivo a Yangon, incontro con la nostra guida e trasferimento in hotel.

Inizieremo la visita della città partendo dal monumento religioso più sacro ed importante di tutto il Myanmar: la pagoda Shwedagon, la cui storia pare risalire a circa 2500 anni fa. In base al tempo a disposizione andremo a visitare Chaukhtutgyi, il Buddha sdraiato lungo 70 m. 

Cena in ristorante e pernottamento in Hotel.

Programma completo e tariffe
Richiedi un preventivo

3° giorno

Dopo colazione scopriremo un altro aspetto di Yagon, Durante la giornata visiteremo il Luke Orphanage, una casa famiglia che dal 2006 ospita bambini orfani dell’etnia Chin.

Nel pomeriggio  andremo a visitare una bottega dove è possibile acquistare prodotti del commercio equo solidale a sostegno di progetti sociali. Successivamente tempo a disposizione per terminare le visite della città, visitare il quartiere coloniale, il mercato o fermarsi in una casa da the.

Cena e rientro in Hotel per il pernottamento

4° giorno

Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto e imbarco alla volta di Heho. Trasferimento con mezzo privato a Loikaw (circa 4 ore).

Loikaw, capitale dello stato Kayah, dista una cinquantina di chilometri dal confine con la Thailandia. Per entrare in quest’area è necessario un permesso rilasciato dal Governo, e per questo motivo non è una zona molto battuta dal turismo tradizionale.

Lungo la strada possibilità di una sosta a un progetto gestito dall’associazione New Humanity, un’organizzazione di volontariato che opera in Cambogia e in Myanmar.

New Humanity promuove l’accesso all’educazione, l’inclusione dei disabili e lo sviluppo agricolo. Avremo modo di incontrare uno dei referenti del progetto che ci spiegherà le azioni intraprese dall’associazione e i progetti che seguono nel paese.

Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

5° giorno 

Dopo colazione ci sposteremo verso alcuni villaggi vicino a Loikaw, abitati dalle etnie Padaung e Kayah.

Le donne delle etnie Padaung sono conosciute come “donne giraffa”, per l’usanza di adornare il collo con pesanti anelli di ottone. Questi villaggi stanno subendo una forte emigrazione proprio a causa del turismo, che “richiama” le donne nelle aree più turistiche della Birmania e della Thailandia disposte a diventare soggetti fotografici in cambio di un piccolo compenso.  

Visiteremo alcune famiglie e alcune botteghe di artigianato.

Nel pomeriggio visita a un progetto di turismo comunitario che ha lo scopo di sostenere le comunità locali, soprattutto i villaggi delle etnie minoritarie.

Rientro a Loikaw per la cena e pernottamento.

6° giorno

Colazione e partenza per Nyaungshwe,  piccola città adagiata sulle sponde del lago Inle. In base alle condizioni atmosferiche, il viaggio potra essere fatto in barca attraversando il lago Inle.

Dopo la sistemazione nelle camere visita del lago, circondato dalle montagne dello stato di Shan e abitato dall’etnia Intha (“figli del lago). Escursione a bordo di una piroga a motore, osservando i pescatori, gli orti galleggianti e le case costruite su palafitte.

Rientro in hotel, cena e pernottamento.

7° giorno

Dopo colazione, visita a un mercato, per poi partire per un’escursione in barca a Inn Dein, luogo abitato dalle tribù Pa-O e divenuto celebre per le sue mille pagode nascoste per secoli dalla vegetazione.

Nel pomeriggio si proseguirà la scoperta della vita sulle sponde del lago, e di attività artigianali: seta, tessuti, sigari,…

Rientro in hotel, cena e pernottamento.

8° giorno

Dopo colazione partenza in direzione di Pindaya.

Pindaya è una traquilla cittadina divenuta celebre per le sue antichissime grotte dove, sparse in un labirinto di gallerie naturali, i fedeli hanno depositato nel corso dei secoli migliaia di statue di Buddha. Potremo anche osservare come avviene la lavorazione della carta degli Shan, con la quale di realizzano anche i caratteristici ombrelli.

Dopo la visita alle grotte, trasferimento all’aeroporto di Heho e volo per Bagan.

Trasferimento in hotel, cena e pernottamento.

9° giorno

Dopo colazione, giornata dedicata alla visita del mercato di Nyaung U e  a una prima visita del ricchissimo sito archeologico, con i suoi oltre 2000 templi costruiti nel corso di 250 anni della dinastia Bagan (XI-XIII secolo). Nel pomeriggio visita a un laboratorio nel quale avviene la tradizionale lavorazione della lacca. Tempo permettendo, salita sulla cima di una pagoda per ammirare il tramonto sulla pianura di Bagan.

Cena e rientro in Hotel per il pernottamento

10° giorno

Giornata interamente a disposizione per un tour delle pagode in bicicletta o calesse. La visita avviene in autonomia, con possibilità di ingaggiare delle guide locali.

Rientro in Hotel, cena e pernottamento.

11° giorno

Dopo la prima colazione ci imbarcheremo sul fiume Ayeyarwaddy in direzione della città di Pakkuku. Giunti a destinazione, proseguiremo poi verso Monywa. Lungo il percorso visiteremo dapprima l’enorme tempio Thanboddhay che ricorda quello indonesiano di Borobudur, e a seguire Bodi-Tahtaung, un complesso formato da 1000 alberi sacri.

Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

12° giorno

Partenza alla volta di Mandalay. Lungo il tragitto faremo tappa a Powintaung.

Powintaung è conosciuta per le grotte scavate nella roccia arenaria al cui interno si trovano migliaia di statue di Buddha, e pitture murali che illustrano scene tradizionali. Le statue sono state realizzate con lo stesso materiale della grotta e risalgono in maggioranza al secondo periodo Ava (XVI-XVIII secolo).

Al termine, proseguimento per Mandalay e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

13° giorno

Dopo colazione,  visita di Amarapura.

Amarapura antica capitale del regno birmano, specialmente rinomata per il monastero Mahagandayone dove vivono e studiano oltre mille monaci. Li potremo osservare in fila mentre ricevono il pranzo preparato per loro dai fedeli.

Successivamente proseguiremo verso la collina di Sagaing, importante luogo di culto con migliaia di monasteri adagiati sulla sponda opposta del fiume. I monasteri spesso danno accoglienza e pasti ai bambini più poveri, avremo la possibilità di visitarne uno e sostenere le loro attività di supporto ai più poveri.

Al termine faremo rientro ad Amarapura per  ammirare e passeggiare sul ponte U Bein, interamente costruito in legno di tek.

Rientro a Mandalay per il pernottamento.

14° giorno

Colazione al mattino e partenza per un’escursione di mezza giornata a Mingun, attraversando in barca il fiume Ayeyarwaddy.

A Mingun risiedono il tempio Pathotawgyi, rimasto incompiuto a causa del terremoto del 1838; la Mingun Bell, vale a dire la campana funzionante più grande del mondo; la pagoda Myatheindan, dedicata da un principe alla memoria della sua principessa scomparsa in giovane età. Rientro a Mandalay e pomeriggio dedicato alla visita della città: il monastero Mahamuni, secondo per importanza solo alla Shwedagon di Yangon; la pagoda Kuthodaw, conosciuta anche come “il libro più grande del mondo”; e il monastero Shwenandaw, parte dell’ex palazzo reale.

A Mandalay visiteremo un grande monastero che si occupa di accoglienza e avviamento professionale di molti ragazzi poveri e provenienti dalle diverse etnie del paese.

Rientro a Mandalay per cena e pernottamento.

15° giorno

Dopo colazione, trasferimento all’aeroporto di Mandalay per il volo di ritorno.

16° giorno

Arrivo in Italia e fine del viaggio.

Note di viaggio

Il presente programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, le festività, alle esigenze dei viaggiatori e delle persone che ospitano il gruppo di viaggiatori. Delle attività previste durante il viaggio non sono da considerarsi facoltative le visite alle comunità e ai progetti Nessuna vaccinazione obbligatoria. Obbligatorio il passaporto con validità minima 6 mesi. Tutti i minori devono essere in possesso di passaporto individuale. Necessario il visto d’ingresso, da richiedere prima di partire. Per maggiori informazioni sulle vaccinazioni consultare la propria Asl, per i documenti necessari, clima, abbigliamento ecc. richiedere all’agenzia il documento Prima di partire.

Referente locale

Il viaggio è accompagnato da un referente locale parlante italiano, che organizza viaggi in Myanmar da molti anni.

Livello di difficoltà

In questo viaggio saranno utilizzati sia mezzi privati che pubblici, ci sono diversi spostamenti alcuni abbastanza lunghi (6/7 ore).

Si dorme presso piccoli hotel a gestione locale, in alcuni casi sarà necessario un po’ di spirito d’adattamento.

Quando

Il presente programma è valido per le date indicate nel sito www.viaggiemiraggi.org

È possibile concordare altre date rispetto a quelle proposte: per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quote a persona per il viaggio di 16 giorni:

 Voce Quota individuale
6-8 persone  4-5 persone  3 persone  2 persone
 Quota viaggio  € 1350,00  €1490,00  € 1660,00  € 1940,00

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’ AGENZIA

Il costo totale espresso comprende:

  • compensi di intermediazione
  • assicurazione medico-bagaglio FilodirettoAssistance (solo per i viaggiatori  con partenza da territorio italiano)
  • materiale informativo, incontro pre viaggio e verifica post – viaggio
  • quota progetto
  • tutti i pernottamenti in camera doppia e colazione
  • trasporti interni in autobus/barca/taxi/pulmino privato come da programma
  • copertura spese e compenso del referente locale per   14gg di affiancamento
  • ingressi ai templi, parchi e musei come da programma pasti (media 7,00 euro a pasto) e una bevanda ai pasti (escluso alcolici ) previsti da programma

Il costo totale espresso non comprende:

  • il volo aereo* di A/R, prenotabile presso l’agenzia ViaggieMiraggi (quota indicativa a partire da 800,00 euro tasse incluse in bassa stagione)
  • i 2 voli interni, a partire da 200,00 euro, tasse incluse
  • supplemento singola (indicativamente euro 190,00) non prevista se abbinamento in camera doppia/tripla con altra viaggiatrice/ore, salvo rettifiche o annullamenti altra viaggiatrice/ore
  • il visto di ingresso (50,00 dollari, da richiedere prima di partire)
  • noleggio bici o calesse a Bagan
  • eventuale supplemento per estensione al mare (a partire da circa 350,00 euro a persona per 4 giorni)
  • eventuali spese di spedizione/gestione dei visti se fatti tramite agenzia
  • assicurazione annullamento acquistabile in agenzia entro 32 giorni prima della partenza
  • eventuali supplementi di carburante o tasse di ingresso/uscita dal paese
  • eventuali supplementi per fluttuazioni del cambio dollaro/euro
  • i trasporti extra in taxi per andare a cena o per visite libere
  • tasse per l’uso delle macchine fotografiche
  • mance
  • bevande alcoliche
  • spese personali, extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate.

*il costo del volo aereo dipende dalla quotazione del biglietto al momento della prenotazione ed è soggetto a riconferma al momento dell’emissione

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione

Condizioni di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 2 persone.

Il viaggiatore sarà informato al più tardi 15 giorni prima della partenza del raggiungimento o meno del numero minimo di partecipanti.

 

Tour Birmania

  • Yangon: visita alla città, Chaukhtutgyi, la pagoda Shwedagon, e il mercato Bogyoke
  • Bago: Pagoda Shwemawdaw e Shwethalyaung, Hinthargone e  Kyaik-pun,
  • Itinerario a piedi per raggiungere la suggestiva Roccia d’oro
  • Bagan: mercato di Nyaung U,  e sito archeologico della dinastia Bagan.
  • Tour delle pagode in bicicletta o calesse
  • Escursione sul Monte Popa, vulcano estinto
  • Navigazione sul fiume Ayeyarwaddy in direzione di Pakkuku
  • Tempio di Thanboddhay e Bodi-Tahtaung, un complesso formato da 1000 alberi sacri
  • Powintaung: visita alle statue di Buddha ricavate dagli scavi delle grotte in roccia arenaria
  • Amarapura: visita all’antica capitale e al monastero Mahagandayone
  • Navigazione in barca fino a Mingun per visitare il tempio Pathotawgyi, la Mingun Bell, e la pagoda Myatheindan
  • Mandalay: passeggiata in città alla scoperta del monastero Mahamuni, della pagoda Kuthodaw, e del monastero Shwenandaw
  • Lago Igle: navigazione in piroga
  • Inn Dein: escursione in barca

Birmania Turismo

  • Visita a un orfanotrofio di Yangon
  • Visita a un laboratorio di lavorazione della lacca e a una bottega di commercio equo
  • Soste nei piccoli villaggi dei contadini per osservare da vicino la vita dei contadini che lavorano la palma da zucchero.
  • Visita ai monasteri che accolgono i bambini più poveri e li accompagnano nella loro crescita professionalea

Birmania informazioni

  • Moneta: Kyat
  • Fuso orario: GMT+6,30
  • Passaporto: necessario, con una validità residua di almeno sei mesi
  • Visto d’ingresso: necessario
  • Vaccinazioni obbligatorie: non ci sono vaccinazioni obbligatorie

Birmania quando andare, periodo migliore

  • In Birmania il clima è in genere tropicale, con una stagione piovosa da metà maggio a ottobre dovuta al monsone di sud-ovest, una stagione fresca e secca da novembre a metà febbraio, e una stagione calda pre-monsonica da metà febbraio all’inizio o alla metà di maggio.
  • In inverno, da metà novembre a metà febbraio, il clima è relativamente fresco, soprattutto di notte e al centro-nord. Il cielo è spesso sereno e di giorno c’è un caldo piacevole.
  • Il periodo migliore per visitare la Birmania va da dicembre a metà febbraio: il tempo è secco e soleggiato, fa caldo nella capitale e lungo le coste centro-meridionali, mentre può fare fresco di notte e persino freddo nelle zone interne.
Rangoon
21°
foschia
umidità: 88%
vento: 1m/s NO
Max 26 • Min 26
Weather from OpenWeatherMap

Altri tour Birmania dal nostro catalogo