Viaggio in Piemonte, vigne e tartufi nelle Langhe d’autunno

Tartufo, vino e poesia

L’autunno è dolce: “Caldo non fa più, freddo non ancora, c’è qualche nuvola, nell’aria odor di mosto” (Cesare Pavese).

In gran segreto, anticipati dai loro tabui (i cani da tartufo), i trifolau cacciano il diamante sporco di terra.

Questa è la stagione più bella per visitare le Langhe, i colori delle vigne si alternano alle calde tonalità delle foglie dei boschi. Vi accompagniamo alla ricerca del tartufo e alla scoperta di storie di vignaioli con i piedi ben saldi in terra e con grandi sogni. Sorseggeremo il nettare degli Dei accompagnati dai loro racconti, di mani ghiacciate dall’inverno e di fronti imperlate dal sudore d’estate, di uomini che dedicano la vita alle viti. Questo per noi è andare per cantine. 

Un viaggio dentro l’essenza delle Langhe, con la poesia di Cesare Pavese cantore di questa meravigliosa terra.

Viaggio in Piemonte, vigne e tartufi nelle Langhe d’autunno
Foto di nonmisvegliate da Pixabay
divisorio

Il viaggio giorno per giorno

Programma di viaggio in Piemonte

1° giorno

Ritrovo a Canelli nel primo pomeriggio (per chi arriva in treno a Torino possibilità di pick up in stazione in tarda mattinata e transfer di circa 1 ora e mezza a Canelli).
Canelli è, insieme a Santo Stefano Belbo, la capitale del Moscato. Deve il suo nome ai canneti lungo il fiume Belbo. Qui incontriamo gli amici della cooperativa sociale Maramao, che da alcuni anni coniugano l’agricoltura con l’impegno sociale.
Visitiamo il Museo dedicato alla scoperta del mondo legato al vino e alla cultura contadina. Per chi lo desidera visita alle maestose “Cattedrali sotterranee” dove gli spumanti si affinano in gallerie scavate nel tufo nel corso dei secoli.
Partiamo in direzione Bubbio che raggiungiamo in circa mezz’ora in pulmino privato dove ci attende un agriturismo e l’Agrichef Paola. Il tempo di sistemare i bagagli e parcheggiare l’auto (per chi ha il proprio mezzo) e poi visita alla prima cantina che in Italia ha ottenuto la certificazione bio. Sorseggiando i vini scopriamo l’essenza del lavoro nella vigna, la passione che questa famiglia dedica alle viti.
Inebriati dai vini e dalle storie siamo pronti per la cena di benvenuto. Degusteremo piatti della tradizione langarola preparati con prodotti del territorio.

Pernottamento inclusa colazione presso l’ agriturismo che ci accoglierà durante l’intero soggiorno. Camera doppia con bagno privato.

2° giorno

Dopo un’ottima colazione con marmellate e torte preparate da Paola partiamo in pulmino privato alla volta di Santo Stefano Belbo, che raggiungeremo in circa 40 minuti , attraversando colline dai mille colori.
Capitale del Moscato, Santo Stefano Belbo ha dato i natali a Cesare Pavese uno dei grandi letterati e poeti del Novecento. Ci rechiamo a visitare la Fondazione che porta il suo nome, scopriamo il forte legame che il poeta aveva con la sua terra. Ci aspettano la collina di Moncucco da dove, se il tempo lo permette, godiamo di un panorama che spazia dalle colline alle Alpi. Saliamo quindi alla Gaminella, il famoso casotto protagonista nel romanzo “La luna e i Falò”.

Pranzo in ristorante dove assaggiamo i piatti locali accompagnati da ottimi vini e per finire … il Moscato non può mancare.
Nel tardo pomeriggio ci attende la degustazione di vini di una piccola azienda locale, la storia del giovane produttore ci conquisterà come i suoi vini. Da qui godiamo di una vista spettacolare.

Rientro in agriturismo per la cena con negli occhi ancora i colori di questa terra.

3° giorno

Si parte alla ricerca di sua maestà il Tartufo. In pulmino privato ci rechiamo a pochi chilometri da Bubbio per incontrare il trifolau e il tabui, il tartufaio e il suo cane. Tabui è il classico cane da tartufo, dotato di un fiuto eccezionale. In loro compagnia entriamo nel bosco odoroso di autunno e ci mettiamo alla ricerca. Un’esperienza bellissima tra colori profumi e allegria. Se troviamo il tartufo possiamo acquistarlo e alla sera deliziarci con un piatto preparato dalla nostra chef.

Pranzo libero in trattoria e partenza per Mombaldone uno dei borghi più belli d’Italia. Cessole e San Giorgio Scarampi completano la visita ai paesini di questo spicchio di Langa Astigiana.

La cena ci attende nel nostro agriturismo.

4° giorno

Partiamo con il nostro pulmino e in poco meno di mezzora raggiungiamo Roccaverano famosa per il suo formaggio, la Robiola, oltre che per la facciata della chiesa di Maria Santissima Annunziata progettata dal Bramante.

Pranzo libero a Roccaverano. Rientro all’agriturismo dopo pranzo.

E’ tempo di saluti, negli occhi e nel cuore ci portiamo la gente, i colori e i sapori di questo lembo di terra di Langa.

Note di viaggio

Il presente programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, le festività, alle esigenze dei viaggiatori e delle persone che ospitano il gruppo di viaggiatori.

I programmi, i trasporti e le sistemazioni nelle strutture ricettive potranno essere modificati in base alle norme nazionali e regionali per la prevenzione da contagio Covid-19.

Si prega di comunicare tempestivamente eventuali intolleranze, allergie ed altre esigenze alimentari (L’agenzia non si assume la responsabilità qualora si verifichino problematiche relative ad allergie o intolleranze alimentari non dichiarate).

Il programma della mattinata del 2° giorno può essere modificato su richiesta sostituendo la visita ai luoghi di Cesare Pavese con:

  • laboratorio di cucina tipica langarola, tenuto presso il nostro Agriturismo, al costo di 55 euro a testa, compresa la cena della sera stessa a base anche dei piatti preparati durante la lezione.
  • Oppure: visita ad una cantina locale con degustazione al costo di 20 euro

Referente locale

Ci accompagneranno Stefano, mediatore culturale e Presidente di SOLE Onlus, e Valeria, accompagnatrice turistica. Entrambi sono Ability Advisor, esperti in turismo accessibile.

Livello di difficoltà

Il viaggio e le escursioni previste dal programma non presentano difficoltà particolari, è particolarmente indicato per le famiglie ed è accessibile a viaggiatori di tutte le età in buono stato di salute. Tuttavia la presenza di alcune barriere architettoniche può ostacolare la partecipazione di persone con difficoltà motorie.

Quando

Il presente programma è specifico per la stagione del tartufo, da fine ottobre a inizio dicembre. Per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quote a persona per il viaggio di 4 giorni per un gruppo di:

VoceQuota individuale
8 persone7 persone6 persone5 persone4 persone3 persone2 persone
Quota viaggio465,00490,00520,00545,00628,00544,00638,00

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’AGENZIA

Il costo totale espresso comprende:

  • Compensi di intermediazione
  • 3 pernottamenti in camera doppia
  • Assicurazione medico bagaglio Filodirettoassistance (copre anche costi di cancellazione pernottamenti e spese da sostenere in caso di ricovero per Covid19 – leggi qui le condizioni)  
  • materiale informativo, incontro pre-viaggio e verifica post – viaggio
  • quota progetto a sostegno di Sole Onlus
  • cena di benvenuto (bevande escluse)
  • due degustazioni di prodotti locali
  • noleggio pulmino
  • ingressi e visite guidate: Fondazione Cesare Pavese
  • ricerca del tartufo
  • visita la Museo di Canelli

Il costo totale espresso non comprende:

  • i pasti e le bevande, ad eccezione della cena di benvenuto
  • Supplemento camera singola (15 € al giorno)
  • il costo del carburante (pulmino a noleggio)
  • il costo per l’acquisto del tartufo
  • transfer per/da Canelli se richiesto
  • il laboratorio di cucina (facoltativo)
  • la terza degustazione di vini (facoltativa)
  • Assicurazione annullamento Filo diretto Assistance acquistabile in agenzia entro 32 giorni prima della partenza o in concomitanza con l’iscrizione al viaggio
  • Spese personali, extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate.

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione

Condizione di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 2 persone.
Il viaggiatore sarà informato 15 giorni prima della partenza del raggiungimento o meno del numero minimo di partecipanti.

Informazioni

Per maggiori informazioni:


Richiedi un preventivo Stampa programma

Prossime partenze

  • 15/10/20 18/10/20
  • 22/10/20 25/10/20
  • 29/10/20 01/11/20
  • 05/11/20 08/11/20
  • 12/11/20 15/11/20
  • 19/11/20 22/11/20
  • 26/11/20 29/11/20
  • 05/12/20 08/12/20

In via di conferma

divisorio