Il blog di VeM

Il turismo accessibile di ViaggieMiraggi e La Girobussola: Costiera Amalfitana inclusiva

Il turismo accessibile di ViaggieMiraggi e La Girobussola: Costiera Amalfitana inclusiva

18 Agosto 2021

Visitare la Costiera Amalfitana a ritmi lenti, all’insegna dell’accessibilità, guidati all’esplorazione da un mediatore locale non vedente originario di Cetara, ora si può!

I nostri partner La Girobussola inaugurano con noi un nuovo itinerario inclusivo a Cetara e dintorni il prossimo ottobre, con qualche novità in più rispetto ai viaggi accessibili che organizzano dal 2013.  Ce lo facciamo raccontare da Ilaria, accompagnatrice e organizzatrice di viaggi per l’Associazione, che insieme a Francesco, regista teatrale ed esperto in tecniche inclusive, sta coordinando questa esperienza in prossima partenza.

Ilaria, che novità ci sono in questo viaggio? 
In questo viaggio le attività e l’itinerario sono state progettate insieme a Francesco, nostro socio e collaboratore originario di Cetara, non vedente, che lavora da anni sul territorio tramite la sua Associazione.
Francesco sarà anche la nostra guida locale, e con il mio contributo, ci porterà alla scoperta della sua Costiera, non solo attraverso la sua mediazione, le informazioni come referente locale, ma anche tramite le sue suggestioni e spunti multisensoriali.
Due guide dunque, ma non solo. Sparisce per questo viaggio la figura dell’accompagnatore professionista per le persone con disabilità visiva, e tutti i partecipanti condurranno attività insieme, rendendo il viaggio così paritario a tutti gli effetti.
Noi come Girobussola, anche grazie alla presenza di tutor in loco, condurremo le attività e il coordinamento, facilitando lo sviluppo di attività congiunte tra i viaggiatori. Vale quindi la logica del “fare insieme”.

Come è nato questo progetto? 
Io e Francesco, per motivi diversi, siamo molto legati alla Costiera. È un luogo dalla storia molto interessante, che offre infinite possibilità di visita, incontro e letture.
Avendo già lavorato insieme in diversi progetti, abbiamo avuto il desiderio di provare a realizzare un itinerario co-condotto, rivolto apertamente a vedenti e non vedenti, mettendo insieme le nostre esperienze, formazioni  e competenze.

A chi è dunque rivolto il viaggio?
Il viaggio è pensato per essere fruibile da persone con disabilità visiva, ma noi speriamo che vogliano partecipare anche vedenti. Le attività, le visite tattili, i laboratori che abbiamo inserito nel programma sono assolutamente godibili da tutti, anzi, noi pensiamo che aggiungano spunti e valore alle esperienze di visita ordinarie.
È un viaggio che privilegia la scoperta e l’incontro con l’altro, con le nostre affinità e differenze. Rivolto a chi vuole conoscere la costiera anche facendo leva su altri stimoli, portando in valigia molta curiosità e lasciando a casa la fretta.

Puoi dirci qualcosa in più sul programma?
Staremo 5 notti a Cetara, e da lì faremo esperienze ed escursioni. Non mancheranno laboratori e visite alle aziende di prodotti tipici, come lo Sfusato Amalfitano, la Colatura di Alici; passeggeremo tra i limoneti e sui Monti Lattari,  degusteremo vini, alternandolo a momenti di relax nelle spiagge locali,  ad esperienze di pesca sul mare con abitanti del posto. Insomma un programma molto ricco e variegato.
Come farsi mancare poi arte e cultura? Visiteremo Atrani, Minori con la sua Villa Romana, il Musei degli Arsenali, il Museo della Carta di Amalfi, Salerno, conoscere più da vicino la ceramica di Vietri.
Ottobre poi è un ottimo mese per partire. Il clima è ancora  buono e non c’è quel caos tipico dei mesi estivi.

Info e programma dettagliato al seguente link >>