Laos informazioni utili per chi parte in viaggio

Laos: passaporto e visto

Per entrare nel paese è necessario presentare il proprio passaporto con minimo 6 mesi di validità residua. Tutti i minori devono essere in possesso di passaporto individuale.

Per visitare il Laos è necessario essere in possesso del visto. In Italia non esiste l’ambasciata laotiana, quindi si può richiedere il visto all’ambasciata più vicina, in questo caso quella di Parigi (74, Av. Poincaré 75116, Paris, tel. 0033-1-
45530298,ambalaoparis@wanadoo.fr). Oppure si può ottenere il visto turistico direttamente all’arrivo all’aeroporto di Vientiane, di Luang Prabang o di Prakxe.

Vaccinazioni per chi va in Laos

Obbligatorie
Non e’ richiesta nessuna vaccinazione obbligatoria per i viaggiatori provenienti dall’Italia.

Consigliate

Prima del viaggio è opportuno consultare la competente ASL sulla necessità di effettuare vaccinazioni o profilassi del caso. In genere, previo parere medico, sono consigliate le vaccinazioni per: l’epatite A e B, per il tifo, il tetano, la difterite, la tubercolosi, la polio e il richiamo antitetanico. Per quanto riguarda la profilassi antimalarica è bene consultare l’ASL.

Rischi sanitari
Anche se l’elenco dei potenziali pericoli sembra allarmante, con qualche precauzione di base ed informazioni adeguate il peggio che possa capitare è qualche disturbo gastrointestinale.

Moneta e valuta in Laos

La valuta corrente in Laos è il kip. Esistono solo banconote da 100, 500, 1000, 2000 e 5000 kip, non esistono monete. In genere è accettato il pagamento con dollari americani, anche nei mercati, dove i commercianti chiedono espressamente al cliente di contrattare porgendogli la calcolatrice su cui scrivere il prezzo che si è disposti a pagare.
Si può cambiare nelle banche, negli uffici di cambio o negli hotel.

Per informazioni sul cambio visitare questa pagina web.

Quando andare in Laos

Qualunque periodo dell’anno in teoria potrebbe andare bene per visitare il Laos. In pratica occorre tenere conto del fatto che i climi influenzati dai monsoni presentano periodi di piogge (maggio – ottobre), durante i quali può essere difficile spostarsi e si può incorrere in qualche imprevisto (piene del Mekong o inondazioni).

Il periodo migliore può essere considerato novembre – dicembre – gennaio, quando la stagione delle piogge è appena finita, i fiumi sono ricchi d’acqua e tutto è verde e brillante. Anche la stagione secca ha il suo fascino, quando i margini dei fiumi liberati dall’acqua lasciano il posto a verdissimi e fertili orti (si può quindi prolungare il periodo più adatto per una visita fino a marzo).

Laos informazioni utili per chi parte in viaggio