Tanzania. Consigli utili per chi parte in viaggio

Tanzania: clima, quando andare, periodo migliore?

Il periodo migliore per visitare il Paese è da maggio a settembre. L’ Altopiano dei Laghi ha un clima tropicale, non troppo caldo a causa dell’altitudine. Nell’ altopiano la temperatura varia con la quota, ma quasi sempre l’altitudine è tale da rendere l’aria mite o calda senza eccessi per gran parte dell’anno. A Dodoma non piove quasi mai da maggio ad ottobre.
Le stagioni delle piogge sono due: la stagione delle grandi piogge, di norma da metà febbraio a maggio e quella delle piccole piogge, tra novembre e dicembre.
Nella fascia costiera lungo l’Oceano Indiano e a Zanzibar è caratterizzata da un clima caldo tutto l’anno. In particolare nei mesi da novembre ad aprile le temperature sono elevate e il clima è umido.
La stagione secca va da maggio a novembre. In questo periodo il clima temperato (minima 20° C – massima 30° C) e asciutto è considerato il più piacevole dell’anno. Tuttavia per visitare il Serengeti nel suo momento migliore è meglio evitare la stagione secca, poiché in questo periodo gli animali si spostano in Kenya.

Che lingua si parla in Tanzania?

Il kiswahili e l’ inglese sono le lingue ufficiali. L’ inglese è la lingua più utilizzata nel commercio ma fuori dalle città e dai paesi le persone che lo parlano sono poco numerose. Inoltre si parlano molti dialetti locali africani che riflettono la grande varietà etnica del Paese.

Serve il passaporto e il visto?

Per viaggiare in Tanzania è necessario il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi al momento dell’ingresso nel Paese. Tutti i minori devono essere in possesso di passaporto individuale.
Per guidare nel paese è richiesta la patente internazionale o la patente locale.
I turisti italiani devono essere in possesso del visto valido per l’intero territorio della Repubblica Unita della Tanzania, compresa Zanzibar. È preferibile ottenere il visto prima della partenza, da richiedere all’Ambasciata a Roma o al Consolato. L’application form può essere reperita nel sito web www.embassyoftanzaniarome.info
Chi fosse impossibilitato a ottenerlo in Italia, può richiederlo all’arrivo presso i tre aeroporti internazionali di Dar es Salaam, Kilimanjaro e Zanzibar.
Per quanto i viaggiatori di età inferiore a 18 anni, la normativa sui viaggi all’estero dei minori varia in funzione delle disposizioni nazionali. Si consiglia di assumere informazioni aggiornate presso le Ambasciate o i Consolati del Paese accreditati in Italia o presso la propria Questura.

Ci sono vaccinazioni obbligatorie?

Non ci sono vaccinazioni obbligatorie. Prima del viaggio si consiglia di rivolgersi o alla propria ASL o al reparto malattie tropicali più vicino per avere maggiori informazioni sulla profilassi più indicata.
Per maggiori informazioni consultare il sito: www.viaggiaresicuri.it

La Tanzania è un luogo sicuro?

La Tanzania è un Paese relativamente sicuro ma nelle aree urbane esistono possibilità di rapine, scippi ed episodi di criminalità. È pertanto necessario esercitare un elevato grado di cautela, soprattutto per quanto riguarda Dar es Salaam e Zanzibar nei luoghi pubblici. A Dar es Salaam, in particolare, occorre prestare particolare attenzione nella zona denominata “Msasani Peninsula”.
Per conoscere la situazione aggiornata sulla sicurezza del paese vi invitiamo a consultare il sito: www.viaggiaresicuri.it

Che moneta c’è in Tanzania?

La moneta ufficiale è lo scellino tanzaniano (TZS), di cui si trovano in circolazione le banconote da 20, 50, 100, 200 e 500 TZS e le monete 1, 5 e 10 TZS. Per tutte le informazioni sulla valuta aggiornata, consultare il seguente sito internet: http://www.xe.com/ucc/convert/?Amount=1&From=EUR&To=TZS

Tanzania. Consigli utili per chi parte in viaggio