Viaggi Calabria

Viaggi
Calabria

Calabria Un mare di ricchezze

Una terra che solca due mari, il Tirreno e lo Ionio; teatro di miti e leggende e approdo di personaggi legati alla letteratura greca. La Calabria è una terra di paesaggi contrastanti: possiede alte vette che si possono ammirare all’interno del selvaggio Parco Nazionale del Pollino, nel Parco Nazionale dell’Aspromonte e nel Parco Nazionale della Sila; vanta delle magnifiche terrazze sul mare turchese, come Tropea; sfoggia con orgoglio acque cristalline come a Capo Vaticano, promontori rocciosi come Scilla, città di arte e cultura millenaria come Reggio Calabria.

 

 

Offerte Calabria, si parte con VeM :)

Calabria, dove abita la tradizione

Paesaggi indescrivibili, mare e monti, paesi arroccati e spiagge spettacolari: una natura tutta da esplorare, che si fonde con una ricchezza culturale immensa e con il sentimento forte per la tradizione e per l’identità territoriale. Tutto questo è la Calabria.

Artigianato nel Reventino

ViaggieMiraggi vi conduce a scoprire il Reventino seguendo il filo conduttore delle attività artigianali e della tradizione: vi addentrerete nei segreti del settore tessile calabrese con la visita alla fabbrica della lana più antica di tutta la regione, lo storico “Lanificio Leo”; andrete a vedere dove riescono a condurre la caparbietà e l’impegno di un uomo, facendo la conoscenza con la realtà “Rubbettino Editore”; assaporerete il sapore delle antiche ricette dei monaci cistercensi al “Liquorificio Gentile”, che impiega gli ingredienti raccolti nel Parco Nazionale della Sila e li rielabora alla luce dei segreti dell’Abbazia di Corazzo.

La Magna Grecia e i Bronzi di Riace

La Calabria è stata il fulcro della Magna Grecia, termine con il quale si indicano le colonie greche dell’Italia meridionale peninsulare. Reggio Calabria, Sibari, Crotone e Locri erano tutti centri pullulanti di ricchezza economica, commerciale e culturale. Oggi, le testimonianze della fase di influenza greca costituiscono una delle maggiori attrattive a livello culturale dell’intera regione, tanto che a Reggio Calabria una meta imperdibile è il Museo Nazionale della Magna Grecia. Qui sono conservati ed esposti i celeberrimi Bronzi di Riace, rinvenuti nel 1972 a Riace Marina ed ormai simboli della città, che sono due fra i più significativi capolavori sculturei dell’arte greca: datate alla metà del V secolo A.C., il giovane e il vecchio come vengono chiamate in città, raffigurano rispettivamente un oplita e un re guerriero.

Il mare di Calabria e lo Stretto di Messina

La Calabria sfoggia un mare invidiabile con acque cristalline e vanta una quantità di spiagge spettacolari: dalla Costa dei Cedri alla Costa degli Dei, dalla Costa Viola alla Costa dei Gelsomini, solo per nominarne alcune. Le spiagge sono morbide e sabbiose, ghiaiose o calette circondate da scogli. Ma il mare di Calabria non è solo questo: c’è, infatti, un tratto che ha un fascino tutto particolare, ovvero l’area dello Stretto di Messina. Qui due regioni si guardano faccia a faccia, si confrontano e si mescolano dando vita ad un sodalizio gastronomico e culturale interessantissimo. Con ViaggieMiraggi andrete alla scoperta di questa manciata di terra e acqua, che si configura come un mondo a sé, visitando anche il Parco Horcynus Orca, ai margini della riserva naturale di Capo Peloro a Messina. Il Parco, che illustra magnificamente la realtà unica dello Stretto di Messina, è un sistema complesso di saperi: economia sociale e solidale, sistemi di welfare innovativi, biologia marina, fisica del caos, scienze naturali, archeologia, arte, scienze della terra, letteratura, antropologia, sapienza dei pescatori, ecologia marina.

Calabria // Consigli e curiosità

  • Il nome Costa Viola, che è la costa dove sorge Scilla, deriva da una descrizione di Platone, risalente al IV secolo: «Ogni cosa si tinge con le diverse tonalità del colore viola, dando vita ogni sera, con i suoi spettacolari riflessi, ad una visione sempre nuova». Platone si riferiva alle tonalità assunte dal Mar Tirreno e dalle maestose montagne del Parco Nazionale dell’Aspromonte.
  • L’attività principale tradizionale svolta nel borgo di pescatori di Chianalea di Scilla è sempre stata la pesca al pescespada, svolta con i luntri, tipiche imbarcazioni a remi.
  • La gastronomia calabrese è caratterizzata da sapori forti: fra altri, tipici sono il peperoncino, la cipolla rossa di Tropea e l’nduja, un salame morbido farcito di peperoncino.