Viaggi Sardegna

Viaggi
Sardegna

Sardegna Una terra da vivere lentamente

Un viaggio in Sardegna fa venire subito in mente spiagge, piccole calette, grotte, isolotti, sabbia bianca e acqua cristallina. Ma anche feste tradizionali, archeologia, folklore, natura selvaggia e prodotti tipici. Con i nostri viaggi in questa splendida isola scoprirete molto di più, andando oltre i soliti stereotipi. Conoscerete la terra di domus de janas, di nuraghi, di mastri artigiani e di radicate tradizioni. Una terra di tempi da vivere lenti.

Offerte Sardegna, si parte con VeM :)

Sardegna // Turismo responsabile

La Sardegna non è solo villaggi turistici e discoteche. Si può visitare questa regione attraverso un turismo slow, scoprendo luoghi insoliti fuori dai circuiti della tradizionale vacanza all inclusive.

Viaggiamo a passo a lento tra i colori e i sapori di una Sardegna autentica e sconosciuta. Una Sardegna da ammirare lentamente e con leggerezza di cuore per lasciarsi trasportare con gli occhi della meraviglia in luoghi senza tempo.

Un vero tour della Sardegna non può prescindere da un viaggio nel cuore di Cagliari attraverso gli occhi dei suoi abitanti che ci accompagnano tra la bellezza e le contraddizioni di una città sempre in movimento.

 

Cos'è il Turismo Responsabile?

Sardegna cosa vedere

Il mare e l'entroterra

Viaggiamo in Sardegna in ogni stagione perché quest’isola merita di essere scoperta in ogni momento dell’anno, sorprendendoci sempre.

Un’isola per tutto l’anno

La Sardegna è un’isola da vivere e scoprire tutto l’anno, non solo d’estate. Oltre ai 1.849 chilometri di costa, l’isola accoglie numerosi paesi e piccoli centri urbani dal fascino antico. Luoghi senza tempo dove riscoprire storia, folklore e natura.

Un viaggio nel tempo

Un viaggio in Sardegna è un viaggio nel tempo, ripercorrendo le antiche vie dei caprai, dell’ossidiana, dei pescatori e del sale, passando dalla natura incontaminata dell’antico vulcano del Monte Arci ai suggestivi borghi lagunari che si affacciano sul golfo di Oristano. Visitare l’isola significa anche fare un viaggio nell’enogastronomia tipica, frutto di un sapere agropastorale unico al mondo.

L’identità e la tradizione

Viaggiamo tra Marmilla, Barbagia e Ogliastra alla scoperta degli ancestrali simboli e delle leggende della cultura sarda, degli antichi saperi delle comunità agropastorali e delle meraviglie della natura, con i suoi boschi, grotte, altipiani, fiumi, sorgenti e cascate.

Sardegna // Consigli e curiosità

  • I Mamuthones e Issohadores con i suoni dei loro campanacci danzano tra la folla in onore del dio Dionisio, il dio della fertilità e della vegetazione, che ogni anno muore e rinasce. Sono maschere del Carnevale di Mamoiada, una delle feste più antiche e folkloristiche.
  • Si racconta che le Janas, le fate della mitologia sarda, vivessero nelle casette di pietra, le “domus de Janas” e tramandarono alle donne sarde la meravigliosa arte della tessitura.
  • Mogoro, il più grande centro della Marmilla, è stato eletto tra i primi cinque comuni più virtuosi d’Italia per l’impronta ecologica.