Viaggio in Calabria, a Riace con Radio Popolare

Viaggio nella Calabria dell'accoglienza. Unica partenza: 30 maggio-2 giugno

“Restanza denota non un pigro e inconsapevole stare fermi, un attendere muti e rassegnati. Indica, al contrario, un movimento, una tensione, un’attenzione. Richiede pienezza di essere, persuasione, scelta, passione […] per compiere, con gli altri, con i rimasti, con chi torna, con chi arriva, piccole utopie quotidiane di cambiamento […], per dare vita a una dialettica che parla di integrazione, d’incontro, di vite separate e di riconciliazione” (Vito Teti)

Un viaggio che parte da Reggio Calabria, sullo Stretto di Scilla e Cariddi, alla scoperta della storia millenaria della Calabria e continua nelle poleis della Magna Grecia e della filoxenìa, l’amore spontaneo per il forestiero, fondamentale valore sacro dell’ospitalità nella cultura greca.

Respireremo le tracce del monachesimo bizantino nella Vallata dello Stilaro, affascinante luogo di meditazione e preghiera, meta di pellegrinaggio di asceti provenienti dalla Grecia e dall’Oriente.

E proseguiremo nella Calabria della “restanza” e dell’accoglienza genuina: Riace e Camini, paesi dell’accoglienza e dell’integrazione degli immigrati nelle comunità locali in un territorio, la Locride, da sempre minacciato dalla presenza della ‘ndrangheta.

Viaggio in Calabria, a Riace con Radio Popolare
divisorio

Il viaggio giorno per giorno

Programma di viaggio in Calabria

1° giorno

REGGIO CALABRIA, CITTA’ DELLA FATA MORGANA E DEL BERGAMOTTO

L’antica Rhegion fu fondata poco dopo la metà dell’VIII sec.a.C. da genti calcidesi e messeniche. Secondo il mito, fu l’oracolo di Delfi ad indicare loro il luogo dove fondare la nuova città: “Laddove l’Apsias, il più sacro dei fiumi, si getta nel mare, laddove, mentre sbarchi, una femmina si unisce ad un maschio, là fonda una città; (il dio) ti concede la terra ausone”.

Arrivo a Reggio Calabria. Accoglienza in aeroporto o stazione da parte dei referenti locali e sistemazione in struttura.

Visita al Museo Archeologico della Magna Grecia, uno dei Musei archeologici più rappresentativi della Magna Grecia con importanti collezioni, noto al mondo grazie all’esposizione permanente dei famosi Bronzi di Riace. Dal Paleolitico all’età romana, attraverso le meraviglie dell’età greca arcaica e classica, con le grandi architetture templari dei territori di Locri, Kaulonia e Crotone, in una continuità spaziale e logica che ha l’obiettivo di “raccontare” al visitatore la storia della Calabria.

Passeggiata in centro, tra il Corso Garibaldi e il Lungomare Falcomatà e la sua eccezionale posizione panoramica sullo Stretto. Possibilità di degustare i pregiati dolci e gelati al bergamotto di Reggio Calabria, prodotto identitario del territorio.

Cena e pernottamento in città.

2° giorno

TRA SPIRITUALITA’ BIZANTINA, ARTE E ACCOGLIENZA NEI BORGHI

“La gente di questi paesi è di un tatto e di una cortesia che hanno una sola spiegazione: qui una volta la civiltà era greca” (C. Pavese)

Colazione e partenza con pulmino.

Visita al MuSaBa, parco museo laboratorio aperto agli artisti di tutto il mondo, nato nel 1969 attorno ai resti di un antico complesso monastico certosino del X secolo, dove arte e paesaggio mediterraneo si fondono in un presidio attivo nel territorio. Monumentali mosaici e coloratissime opere architettoniche immerse nel paesaggio ci stupiranno per il loro carattere visionario tra antico e moderno, in una ricerca legata alla storia della Calabria, terra di incontro e confronto tra popoli diversi per provenienza e tradizioni.

Pranzo a base di prodotti tipici.

Nel pomeriggio visiteremo il borgo di Riace, paese simbolo dell’accoglienza. Esperienza che inizia nel 1998 quando una barca di profughi curdi raggiunse la vicina costa di Riace Marina e la popolazione locale li accolse spontaneamente, coniugando la sfida dell’ospitalità con il rilancio dell’economia del piccolo paese che si stava spopolando, recuperando le case abbandonate e cercando di salvare o avviare vecchi mestieri e attività artigianali, dando lavoro e nuove opportunità sia ai locali che ai migranti. Dall’autunno 2018 a Riace, dopo la chiusura del progetto Sprar, questa esperienza è temporaneamente ferma.

Gireremo tra le sue caratteristiche viuzze con i colorati murales e gli antichi palazzi e, sulle vie delle antiche lavandaie e portatrici d’acqua, fino ai terrazzamenti, ricoperti di vitigni, olivi, agrumeti del Parco Sara con i suoi alveari per la produzione del miele e la fattoria didattica.

Cena a Riace.

Sistemazione in camere dell’albergo diffuso a Camini, restaurate grazie anche al lavoro degli immigrati, e pernottamento.

3° giorno

ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE

A Camini, piccolo comune a 3 km da Riace, è stato realizzato un sistema d’accoglienza diffusa simile a quella di Riace che, a differenza di quest’ultimo, ancora è operativo.

Il progetto di inserimento dei richiedenti asilo, in maggior parte siriani, è gestito dalla locale cooperativa e si articola in botteghe e laboratori artigianali, per i prodotti tipici e per l’abbellimento del borgo.

Trascorreremo la giornata visitando il piccolo e suggestivo borgo e alcuni dei laboratori di ceramica, falegnameria, taglio e cucito. Partecipazione a un laboratorio da definire.

Pranzeremo in paese con cibi locali e multietnici.

Cena libera e pernottamento.

4° giorno

Dopo colazione, giornata in autonomia da organizzare in base agli orari di partenza del gruppo o possibilità di prolungamento.

Note di viaggio

Il presente programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, le festività, alle esigenze dei viaggiatori e delle persone che ospitano il gruppo di viaggiatori.

Referente locale

Il viaggio sarà accompagnato da un giornalista di Radio Popolare e dal referente locale di ViaggieMiraggi, l’Associazione Trame Solidali, per introdurre i visitatori nel “vissuto” del territorio e favorire l’incontro con gli operatori locali e con le specificità dei luoghi.

Livello di difficoltà

Il presente programma non presenta particolari difficoltà.

Quando

Il presente programma è valido per le date indicate nel sito www.viaggiemiraggi.org.

Per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quote a persona per il viaggio di 4 giorni/3 notti, per un gruppo di:

VoceQuota individuale
10-16 persone
Quota viaggio360,00

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’AGENZIA
La quota di viaggio comprende:

  • 3  pernottamenti in camera doppia con prima colazione
  • 2 cene, 2 pranzi
  • ingressi al Museo Nazionale della Magna Grecia di Reggio Calabria, al MuSaBa
  • tutte le visite come da programma
  • spostamenti con pulmino privato
  • transfer all’arrivo, dall’aeroporto/stazione di Reggio Calabria in hotel
  • spese accompagnamento in loco
  • compensi di intermediazione

La quota di viaggio non comprende:

  • il viaggio di andata e ritorno per Reggio Calabria
  • supplemento singola
  • la cena del 3° giorno
  • assicurazione medico-bagaglio Filo diretto Assistance (solo per viaggiatori con partenza da territorio italiano) facoltativa
  • assicurazione annullamento Filo diretto Assistance acquistabile in agenzia entro 32 giorni prima della partenza o in concomitanza con l’iscrizione al viaggio
  • servizio navetta verso l’aeroporto/stazione per il ritorno
  • spese personali, extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione

Condizioni di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è 10 persone, il massimo 16 persone. Il viaggiatore sarà informato 15 giorni prima della partenza del raggiungimento o meno del numero minimo di partecipanti.

Informazioni

Per maggiori informazioni :


Richiedi un preventivo Versione stampabile

Prossime partenze

  • 30/05/19 02/06/19

In via di conferma

divisorio