Viaggio in Kenya, tour Nairobi, Rift valley, Monte Kenya e Meru con la rivista Africa

Visite culturali, testimonianze umanitarie, escursioni naturalistiche. Un viaggio che unisce impegno civile e passione per l’Africa, tra la sorprendente vitalità di Nairobi e gli incantevoli paesaggi della Rift Valley e la regione di Meru Herbs.

La scuola di danza classica e di teatro nello slum, le radio comunitarie che danno voce ai più poveri, le startup nate con la rivoluzione digitale. Sono solo tre esempi tra le innumerevoli storie di riscatto che affiorano a Nairobi, metropoli vibrante e moderna, lacerata da stridenti contrasti, ma ricca di energia propulsiva e con lo sguardo perennemente rivolto al futuro.
Per scoprire queste storie straordinarie, e per conoscere da vicino i loro protagonisti, così pieni di vitalità e di creatività, la rivista Africa propone ai suoi lettori un viaggio speciale nel cuore del Kenya accompagnato da Raffaele Masto, dal 21 al 31 luglio.
10 giorni densi di appuntamenti culturali, incontri, visite guidate nel territorio destinate a lasciare un segno indelebile.

Un’esperienza ricca di stimoli, che permetterà di toccare con mano il fermento delle baraccopoli, l’innovazione degli hub tecnologici, la potenzialità del mondo imprenditoriale e universitario, la battaglia coraggiosa di chi lotta ogni giorno per cambiare in meglio le cose: tentando di colmare le profonde ingiustizie sociali, difendendo i diritti civili e le libertà individuali, aiutando i profughi in fuga dalla guerra, proteggendo l’ambiente dal land grabbing, sfruttando le potenzialità del web per creare sviluppo e lavoro, portando avanti progetti di solidarietà e di promozione sociale nelle baraccopoli.

I partecipanti avranno la straordinaria opportunità di immergersi in una società dinamica, giovane, in perenne fibrillazione. Guidati da giornalisti, attivisti, imprenditori, missionari, artisti e cooperanti, uomini e donne di grande esperienza e sensibilità.
Un viaggio per giovani e adulti, incentrato nella prima parte in una delle capitali più interessanti del continente, che si snoderà poi in aree di eccezionale interesse naturalistico e antropologico del Kenya.
Un itinerario inedito e senza filtri, lontano da ogni esotismo e pietismo, alla scoperta di un Kenya spogliato da finzioni folcloristiche. Per frantumare cliché e luoghi comuni. E guardare all’Africa con uno sguardo nuovo.

Viaggio a cura di Marco Trovato, Enrico De Luca, Enzo Nucci, Bruna Sironi, padre Kizito Sesana.

Viaggio in Kenya, tour Nairobi, Rift valley, Monte Kenya e Meru con la rivista Africa
divisorio

Il viaggio giorno per giorno

Programma di viaggio in Kenya

1° giorno – domenica 21 luglio

Ritrovo in aeroporto, disbrigo delle formalità di imbarco e partenza per il Kenya.

Arrivo all’aeroporto di Nairobi e trasferimento presso la struttura ricettiva.

Camera singola, con prima colazione inclusa.

2°- 3°- 4° giorno – lunedì 22, martedì 23, mercoledì 24 luglio

Prime colazioni presso la Shalom House. Nel cuore di Nairobi, un luogo di accoglienza gestito da Koinonia, associazione che lavora sui diritti e sulle povertà.

Durante i tre giorni di permanenza alla Shalom durante il giorno si faranno delle visite nei dintorni di Nairobi per conoscere progetti, luoghi e attività che rappresentano un segnale di rinascita e di speranza per il Kenya. Ad accompagnare queste giornate ci saranno esperti di Africa e cooperanti impegnati da diversi anni in loco.

I rientri avvengono nel tardo pomeriggio, con possibilità di cena alla Shalom House.
I pranzi e le cene sono libere in questi giorni.

La sera del 24 si parte verso Molo. Cena e pernottamento.

5° giorno – giovedì 25 luglio

Prima colazione e partenza per un’escursione nella foresta di Mau, accompagnati da una guida locale.

Ecosistema di grande valore ambientale, con una superficie di 273.000 ettari, la foresta di Mau è il più grande serbatoio idrico del Kenya e polmone della Rift Valley. Numerosi i fiumi che provengono dalla foresta e alimentano i laghi Vittoria, Nakuru e Natron. Storicamente abitata dalla popolazione Ogiek, è oggi minacciata da deforestazione e monocolture.

Pranzo presso il progetto comunitario. Nel pomeriggio, trasferimento nell’area del Lago Baringo.

Il Lago Baringo è situato a circa 3100 mt slm nella parte più a nord della Rift Valley, con una superficie di circa 130 km2. Il lago è alimentato da due fiumi, El Molo e Ol. Si trova fuori dai sentieri battuti. Oltre 470 specie di uccelli sono state registrate qui, tra cui fenicotteri migratori.

Sistemazione in guest house, cena inclusa nella mezza pensione e pernottamento.

6° giorno – venerdì 26 luglio

Prima colazione e partenza per il lago Baringo, con visita e giro in barca. Visita alla comunità di Ruko Conservancy.

Ruko Conservancy è un’area di 19.000 ettari a nord-est del Lago Baringo, composta da cespugli e alberi su circa 10 chilometri di costa. L’area protetta è stata avviata nel 2004 con l’obiettivo di portare la pace tra le comunità limitrofe dei Pokot e Il Chamus (Masai) che spesso si sono scontrati sui diritti di pascolo.

Pranzo con il gruppo Masai Il Chamus.

“Il Chamus” significa “gente che vede lontano”. Questa popolazione, di appartenenza linguistica e culturale masai, abita l’area a sud del Lago Baringo e basa il proprio sostentamento su agricoltura, allevamento e pesca.

Rientro a Nakuru. Cena previsto nella mezza pensione e pernottamento.

7° giorno – sabato 27 luglio

Prima colazione all’alba e safari nel Nakuru National Park.

Il parco comprende una vasta area intorno al Lago Nakuru, un lago alcalino circondato da prati e boschi. Famoso per i suoi fenicotteri (maggiori e minori), che trasformano il litorale in un rosso magenta, e per circa altre 450 specie di uccelli. Il parco è ricco di fauna selvatica, con entrambe le specie di rinoceronti (il nero e il bianco), bufalo, leone, leopardo, iena maculata, babbuini, cercopitechi e gnu.

Pranzo presso il Nakuru Lodge all’interno del parco. Proseguimento verso il Laikipia permaculture center.

Cena e pernottamento.

8° giorno – domenica 28 luglio

Prima colazione e seguire visita di un’area nei pressi del Monte Kenya.

Visita e conoscenza del progetto di comunità e permacultura Laikipia. Pranzo presso la comunità.

Iparco nazionale del Monte Kenya è un’area naturale protetta istituita nel 2008; protegge la regione che circonda il monte Kenya. Il monte Kenya è la più alta montagna del Kenya e la seconda più alta dell’Africa.

Cena inclusa in mezza pensione e pernottamento.

9° giorno – lunedì 29 luglio

Prima colazione e partenza verso la regione di Meru. Visita allo storico progetto di commercio equo e solidale e pernottamento presso il lodge gestito dal progetto.

Meru Herbs nasce grazie alla realizzazione del Nguuru Gakirwe Water Project (NGWP) nel 1985, un progetto di approvigionamento idrico funzionale all’irrigazione e per l’utilizzo domestico dell’acqua per i membri del progetto e le loro famiglie. Sono tutte famiglie contadine che vivono nella zona meridionale del Distretto di Tharaka o che provengono da altre zone del Kenya dalle quali sono arrivati per vivere nell’area. Questa è una zona semi arida dunque l’agricoltura è resa possibile dalle piogge solo per coltivazioni resistenti alla siccità, come il miglio e il sorgo.

D’altrocanto l’irrigazione ha la potenzialità di cambiare del tutto la tipologia di coltivazioni che possono essere coltivate oltre a migliorare i livelli di produttività agricola e il reddito delle famiglie contadine che qui vivono. Aumentare la produzione agricola crea nuovi posti di lavoro. Raccolti di materie prime alimentari più abbondanti e più ricchi per l’alimentazione migliorano anche la sicurezza alimentare complessiva.

Cena e pernottamento presso la guest house di Meru.

10° giorno – martedì 30 luglio

Prima colazione e giornata dedicata a conoscere il progetto di Meru e del territorio circostante.
Cena e pernottamento presso la guest house di Meru.

11° giorno – mercoledì 31 luglio

Prima colazione e rientro a Nairobi.

A seconda degli operativi del volo, trasferimento per l’aeroporto.

Disbrigo delle formalità di imbarco e partenza per l’Italia.

 

Note di viaggio

Per partecipare al viaggio non è necessaria la conoscenza della lingua inglese (previsti interpreti laddove necessario).

Il visto è obbligatorio, così come il passaporto con validità minima 6 mesi. Tutti i minori devono essere in possesso di passaporto individuale.
Per i documenti necessari, clima, abbigliamento, ecc., richiedere alla segreteria organizzativa il documento Prima di partire.

È consigliata la profilassi antimalarica. Per maggiori informazioni sulle vaccinazioni, seppure non obbligatorie, consultare la propria Asl.

Per gli spostamenti saranno utilizzati mezzi privati.

Il pernottamento a Nairobi sarà presso la Shalom House (www.shalomhousekenya.org), altrove si dormirà in piccole strutture. Essendo gli standard diversi, sarà necessario un certo spirito d’adattamento, è prevista la camera singola ma potrebbe non essere garantita ovunque.

Il programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, le festività, le esigenze dei viaggiatori e delle persone che ospitano il gruppo di viaggiatori.

Referente locale

Il gruppo sarà accompagnato da Raffaele Masto scrittore e giornalista, collaboratore della rivista Africa,  A Nairobi è prevista la presenza di Enzo Nucci (corrispondente Rai per l’Africa), padre Kizito Sesana (missionario cattolico) e Bruna Sironi (già cooperante di Mani Tese e collaboratrice di Nigrizia), che accompagnerà il gruppo anche nella regione di Nakuru.

Livello di difficoltà

Non è garantita l’accessibilità alle persone diversamente abili nelle strutture di accoglienza o di trasporto.

Non si segnalano particolari difficoltà. Non vi sono controindicazioni per persone adulte o anziane, a condizione che siano in grado di seguire tutte le tappe previste dell’itinerario. La presenza seppur limitata di sentieri e strade polverose potrebbe essere un limite per coloro che soffrono di patologie respiratorie.

Quando

Il presente programma è valido dal 21 al 31 luglio 2019.
Per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quote a persona per il viaggio di 11 giorni, per un gruppo di:

VoceQuota individuale
da 8  persone
Quota viaggio€ 1290

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’AGENZIA

Il costo totale espresso comprende:

  • compensi di intermediazione
  • assicurazione medico-bagaglio Filo diretto Assistance (solo per viaggiatori con partenza da territorio italiano)
  • materiale informativo, incontro pre-viaggio e verifica post-viaggio
  • pranzi e cene come indicato da programma
  • tutti i pernottamenti in camera singola
  • trasporti interni con mezzi privati, incluso carburante e autista, per 10 giorni.
  • spese vive per accompagnatore di Africa
  • copertura spese e compenso del referente locale per tutto il tour
  • ingressi ai parchi e ai progetti come da programma
  • quota di sostegno a favore della rivista Africa

Il costo totale espresso non comprende:

  • il volo aereo* di A/R, prenotabile presso l’agenzia ViaggieMiraggi (quota indicativa a partire da 600,00 euro tasse incluse)
  • transfert di arrivo dall’aereoporto per la Shalom house
  • assicurazione annullamento Filo diretto Assistance acquistabile in agenzia entro 32 giorni prima della partenza o in concomitanza con l’iscrizione al viaggio
  • eventuali supplementi di carburante o tasse di ingresso/uscita dal Paese
  • eventuali supplementi per fluttuazioni del cambio scellino/euro
  • visto di ingresso in aeroporto (50 dollari o 40 euro a persona) o online
  • 4 cene e 4 pranzi non previsti nel programma (indicativamente 60 euro)
  • spese personali, extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate

*il costo del volo aereo dipende dalla quotazione del biglietto al momento della prenotazione ed è soggetto a riconferma al momento dell’emissione

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione

Condizioni di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 8 persone massimo 14.

Informazioni

Per maggiori informazioni :


Richiedi un preventivo Versione stampabile

Prossime partenze

  • 21/07/19 31/07/19

Partenze confermate

Ti accompagnerà

Raffaele

Raffaele Masto, giornalista della redazione esteri di Radio Popolare e della rivista “Africa”. È stato inviato in America Latina, Medio Oriente ma soprattutto in Africa, continente sul quale ha pubblicato diversi libri. L’ultimo “La variabile africana”, edito da Egea nel marzo del 2019. Nel 2011 ha pubblicato “Buongiorno Africa” (Mondadori) e nel 2014 “Califfato nero” sul terrorismo in Africa. Cura il blog www.buongiornoafrica.it

Raffaele
divisorio