Viaggio in Lombardia, a piedi lungo l’Adda

Unica partenza: 12 ottobre

Quante storie lungo un fiume! E da quanti punti di vista possiamo leggere il suo racconto… Le sue acque narrano la storia antica delle sue forme, di quella più recente dell’uomo che ne ha fatto un confine, che ha tentato di domarne le correnti a proprio favore, costruendo navigli per la navigazione ed il trasporto – di qui sono passati i marmi con cui è stato costruito il Duomo di Milano – e centrali idroelettriche dalle architetture ricercate, che ben si integrano all’ambiente circostante. I suoi paesaggi più selvaggi si riflettono nelle opere immortali di Leonardo, che li ha scelti come sfondo per alcuni celebri dipinti. E la ricca biodiversità che popola il Parco regionale Adda Nord ci parla della vita che resiste, non lontana dalle grandi città… Camminando lungo l’alzaia del fiume lombardo faremo anche la conoscenza di una cooperativa, che dà lavoro a persone svantaggiate e produce frutta e verdura biologica, che poi propone nel Ristoro, dove ci fermeremo per pranzo.

Viaggio in Lombardia, a piedi lungo l’Adda
divisorio

Il viaggio giorno per giorno

PER MAGGIORI INFORMAZIONI CONTATTO SOLO VIA EMAIL A italia@viaggiemiraggi.org

Programma di viaggio in Lombardia

Ritrovo alle ore 9,30 a Trezzo d’Adda ed incontro con il referente locale.

Mezzi consigliati da Milano: metropolitana linea 2 (verde) fino al capolinea Gessate, poi ore 8,55 bus per Trezzo sull’Adda con arrivo alle ore 9,24.

Partenza per il cammino. Da Trezzo d’Adda (m 236), dove ammireremo il castello visconteo, spettacolare fortezza che domina l’Adda dall’alto delle sue possenti mura, e la centrale idroelettrica Taccani, meraviglioso esempio di archeologia industriale, arriveremo a Cornate d’Adda, con la centrale Esterle, la centrale Bertini ed il Santuario Madonna della Rocchetta.

Tra la fine dell’800 e gli inizi del ‘900 le centrali elettriche sono stata parte di un processo di profonda trasformazione paesaggistica, economica, produttiva e sociale dell’area, legata allo sfruttamento della forza idrica del fiume. Alle prime filande, cartiere e mulini si affiancarono stabilimenti sempre più complessi, infrastrutture e villaggi operai. Queste centrali, per quanto ancora in funzione, hanno conservato pressoché intatte le loro forme originarie e testimoniano una cultura industriale legata fortemente alle concezioni architettonico-ingegneristiche più avanzate dell’epoca.

Proseguiremo verso Lo Stallazzo, sede dell’Ecomuseo Adda di Leonardo. Qui pranzo libero con possibilità di piatto caldo o panino.

Lo scopo del museo è la valorizzazione del locale patrimonio naturalistico, ingegneristico, architettonico e storico, con particolare attenzione alle testimonianze del passaggio di Leonardo da Vinci, che in queste zone compì diversi studi in campo idraulico.

Dopo pranzo, a Paderno d’Adda vedremo il ponte San Michele, un ponte ad arco in ferro, a traffico misto ferroviario-stradale, che collega i paesi di Paderno d’Adda e Calusco d’Adda attraversando una gola del fiume Adda, e la centrale Semenza. Arriveremo, poi, a Imbersago, dove potremmo ammirare il traghetto di Leonardo, per proseguire, poi, alla volta di Brivio (m 208).

Il traghetto, costituito da due barconi affiancati e fissati tra loro, sormontati da una piattaforma in ferro provvista di una guardiola a pianta esagonale, è in grado di portare due automobili e numerose persone.

 

Per il rientro a Milano mezzi consigliati: da Brivio bus di linea per Olgiate-Calco-Brivio Fs. Ore 17,57 partenza treno per Milano Porta Garibaldi con arrivo alle ore 18,38.

Percorso: ore di cammino 5,30; dislivello m 50; lunghezza totale km 18

Note di viaggio

Sono necessari: comode scarpe da ginnastica, abbigliamento adeguato, acqua (almeno 1 litro), pranzo al sacco, k-way, cappello e occhiali da sole, zaino 20/30 L. 

Referente locale

Durante il soggiorno ci sarà l’affiancamento di una guida locale per introdurre i visitatori nel “vissuto” del territorio e favorire l’incontro con gli operatori locali e con le specificità dei luoghi.

Livello di difficoltà

Facile/Medio. Il percorso è molto semplice e può essere affrontato con delle buone scarpe da ginnastica, ma la tappa è piuttosto lunga.

Quando

Il presente programma è valido per le date indicate nel sito www.viaggiemiraggi.org
Per maggiori informazioni, il documento Come viaggiamo è consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quote a persona per il viaggio di 1 giorno, per un gruppo di 6 persone:

VoceQuota individuale
Quota viaggio20,00

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’AGENZIA

Il costo totale espresso comprende:

  • guida abilitata
  • compensi di intermediazione

Il costo totale espresso non comprende:

  • il viaggio a/r
  • assicurazione medico-bagaglio Filo diretto Assistance (solo per viaggiatori con partenza da territorio italiano) facoltativa
  • assicurazione annullamento Filo diretto Assistance acquistabile in agenzia entro 32 giorni prima della partenza o in concomitanza con l’iscrizione al viaggi
  • spese personali, extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione

Condizioni di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 6 persone. Il viaggiatore sarà informato 15 giorni prima della partenza del raggiungimento o meno del numero minimo di partecipanti.

Informazioni

Per maggiori informazioni scrivere una e-mail all’indirizzo: italia@viaggiemiraggi.org


Richiedi un preventivo Stampa programma

Prossime partenze

  • 12/10/19 12/10/19
divisorio