Trekking in Nepal nel cuore delle montagne himalayane

Viaggio a piedi nel territorio dei Tamang con BIOSPHAERA

Nel cuore delle montagne himalayane si trova un’area abitata da un’antica tribù di origine tibetana, chiamata Tamang, che mantiene ancora il forte retaggio di un’antica religione sciamanica prebuddista.

I Tamang si sono stabiliti su queste montagne oltre mezzo secolo fa, in fuga dall’invasione cinese del Tibet, portando con sé un caratteristico retaggio culturale. Un tempo nomadi famosi per essere abili allevatori di cavalli, in Nepal si sono convertiti all’agricoltura e alla pastorizia. I loro insediamenti sono costituiti da piccoli villaggi nascosti, incantevoli scrigni di tradizioni e cultura popolare, non toccati dal turismo di massa, disseminati in una valle ricca di foreste lussureggianti, sorgenti termali, fiumi impetuosi, ponti sospesi, con scorci sulle cime più alte del pianeta: Annapurna, Manaslu, Ganesh Himal, Shisha Pangma, Langtang Lyrung.

Il territorio dei Tamang si trova nel Parco Nazionale del Langtang, la più antica tra le aree protette istituite dal governo nepalese lungo la catena dell’Himalaya. Su queste montagne, tra esemplari di larice nepalese, pini blu e fiammeggianti rododendri, vivono i rarissimi leopardi delle nevi e panda rossi, ma gli incontri con animali e piante straordinari sono davvero comuni e la compagnia di guide ambientali escursionistiche italiane e nepalesi offrirà l’occasione per compiere innumerevoli osservazioni naturalistiche e interpretare l’ambiente.

Trekking in Nepal nel cuore delle montagne himalayane
divisorio

Il viaggio giorno per giorno

Programma di viaggio in Nepal

1° giorno

Ritrovo in aeroporto in base all’operativo del volo, incontro con il referente di Biosphaera, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza.

2° giorno

Arrivo a Kathmandu e trasferimento in hotel.

Ci si rilassa dopo il lungo volo e si prende il tempo per farsi un’idea di Kathmandu, questa meravigliosa città piena di templi, piccoli negozi, gente sorridente.

Cena in compagnia delle guide locali che oltre a presentare il viaggio, illustreranno i vari aspetti della cultura Tamang e le peculiarità naturalistiche che si scopriranno nei giorni di trekking successivi.

Pernottamento.

3° giorno

Dopo la colazione visita di Kathmandu.

Si potranno ammirare alcuni templi più belli della città, come il leggendario Swayambhunath Stupa, chiamato anche Tempio delle scimmie, e il Boudhanath stupa, il più grande tempio buddista del Nepal.

Cena e pernottamento.

4° giorno

Dopo la colazione trasferimento sulle montagne per iniziare il trekking.

Si parte presto dalla turbolenta Kathmandu per un viaggio di 7 ore in jeep fino all’ingresso della valle del Langtang nell’omonimo Parco Nazionale. La strada, sterrata e tortuosa, si inerpica su un ripido pendio e offre panorami spettacolari e mozzafiato. Non mancherà una splendida vista su Annapurna, Manaslu, Ganesh Himal e le cime della regione del Langtang. La strada scende quindi verso la valle del fiume Trisuli, tra piccoli paesi e coltivazioni su terrazzamenti, e segue l’impetuoso fiume per gran parte della giornata.

Dopo l’adrenalinico viaggio in jeep ci si rilassa in un piccolo hotel a Syabrubesi (1.460 m s.l.m.), il maggiore dei villaggi del Parco del Langtang.

Cena e pernottamento.

5° giorno

Dopo la colazione, preparazione e inizio del trekking.

A Syabrubesi inizia il sentiero che conduce al territorio Tamang. Dopo 1 ora e 30 minuti di cammino si sale fino a un notevole punto panoramico, con fantastica vista sul Ganesh Himal, la catena montuosa di Gosainkund e la valle del Goljang. Si scende nella profonda valle del Goljang, i cui versanti sono decorati da innumerevoli terrazzamenti. Dopo 1 ora ci si ferma per la pausa pranzo, un dhal bat in compagnia, seguono 3 ore di camminata per raggiungere Gatlang (2.238 m s.l.m.), un bellissimo villaggio Tamang, non toccato dalla modernità, dove si trova un antico monastero e un incantevole lago, il Parvati Kunda, dove la popolazione locale ritiene risieda lo spirito della dea Parvati. Il lago è quindi meta di un antico pellegrinaggio, e non è difficile fare la conoscenza di monaci ed eremiti giunti sin qui per meditare. La zona umida è anche un’importante riserva naturale che ospita diverse piante ed animali protetti, e non mancheranno le opportunità per compiere delle osservazioni naturalistiche.

Sistemazione in struttura, cena e pernottamento.

PERCORSO
LUNGHEZZA: 10 km; dislivello complessivo in salita 750 m
DURATA: 6 ore circa

6° giorno

Dopo la colazione, partenza per un’altra giornata di cammino.

Il sentiero scende da pendii terrazzati fino al villaggio di Thangbuchet.
Dopo pranzo, passato il fiume Chupchung Khola attraverso un ponte tibetano, si sale a Tatopani (2.280 m s.l.m.), dove ci si ferma per la notte.

Il nome del villaggio significa “sorgente termale”, e come i locali, è possibile godere delle sorgenti termali naturali, dove l’acqua esce direttamente dal terreno. La gente del posto crede che le acque della fonte abbiano proprietà curative, e sicuramente allevierà la fatica di questa intensa tappa del trekking.

PERCORSO
LUNGHEZZA: 11 km; dislivello complessivo in salita 750 m; in discesa 550 m
DURATA: 7 ore circa

7° giorno

Dopo la colazione, preparazione e partenza per il trekking.

Il sentiero sale tra imponenti foreste fino al villaggio di Nagthali Danda (3.300 m s.l.m.) situato in un’ampia prateria di montagna. Il luogo lascia stupefatti: una vista mozzafiato sulle cime himalayane, come il Ganesh Himal, il Langtang Himal e il Kyirong tibetano, lo spettacolo è avvolto dal silenzio e dalla pace del luogo.

Il villaggio, centro storico e spirituale, ospita uno dei più antichi monasteri della regione, a cui  il re del Nepal, nel XVII secolo, diede l’autorità di fornire l’educazione e di riscuotere le tasse agli abitanti della regione.

Sistemazione in struttura, cena e pernottamento.

PERCORSO
LUNGHEZZA: 6 km; dislivello complessivo in salita 600 m
DURATA: 3 ore circa

8° giorno

Dopo la colazione, preparazione e partenza per il trekking.

Si scende, tra foreste di felci, rododendri e profumi di resine fino alle colline terrazzate di Thuman (2.238 m s.l.m.), un villaggio Tamang abitato da persone amichevoli che amano cantare e ballare, e spesso offrono qualche danza per i visitatori e l’opportunità di conoscere da vicino usi e costumi locali.
Visita al monastero dopo pranzo.

Sistemazione in struttura, cena e pernottamento.

PERCORSO
LUNGHEZZA: 4 km; dislivello complessivo in discesa 1000 m
DURATA: 3 ore circa

9° giorno

Dopo la colazione, preparazione e partenza per il trekking.

Il sentiero inizia in un tratto più pianeggiante e poi scende a Timure. Il percorso segue una parte della vecchia rotta commerciale verso il Tibet, che da qui dista solo 3 ore a piedi. Al giorno d’oggi non è possibile attraversare il confine, e c’è una forte presenza della polizia lungo le strade di questa zona.
Dopo pranzo, il sentiero continua verso Briddim (2.239 m s.l.m.), un altro caratteristico villaggio di Tamang con un antico monastero, dove si pernotta in una abitazione familiare per un’esperienza davvero unica: tutti gli alloggi e la cena sono offerti nelle case dei locali con una programmazione a rotazione che coinvolge tutto il paese, in modo che il turismo avvantaggi l’intera comunità e non solo una o due famiglie più intraprendenti.

Cena e pernottamento presso una famiglia locale.

PERCORSO
LUNGHEZZA: 12 km; dislivello complessivo in salita 500 m; in discesa 600 m
DURATA: 5 ore circa

10° giorno

Dopo la colazione preparazione e partenza per il trekking.

Una facile camminata di 3 ore fino a Syabrubesi (1.460 m s.l.m.). Dove dopo il pranzo si trascorre il pomeriggio rilassandosi esplorando questo piccolo centro dove si trovano alcuni negozi di artigianato locale, che espongono manufatti realizzati dalle donne Tamang, come grembiuli colorati e scialli in stile locale.

PERCORSO
LUNGHEZZA: 7 km; dislivello complessivo in discesa 800 m
DURATA: 3 ore circa

11° giorno

Dopo la colazione si riprendono le jeep per percorrere la strada di ritorno con possibilità di fare varie soste lungo il tragitto fino a Kathmandu.

Sistemazione in hotel, cena e pernottamento

12° giorno

Dopo la colazione, giornata dedicata ad esplorare  Kathmandu: in mattinata visita ad alcune piccole realtà di artigianato, al pomeriggio visita ai quartieri più caratteristici: Thamel, Durbar Square, dove si trovano negozi di tutti i generi. Pranzo libero.

Rientro in struttura, cena e pernottamento.

13° giorno

Dopo la colazione, trasferimento in aeroporto e rientro in Italia, saluti con i referenti e con il gruppo, fine del viaggio.

Note di viaggio

Il viaggio è adatto a tutti ma richiede un buon grado di adattabilità. I trekking sono mediamente impegnativi.              I pernottamenti avvengono per lo più in hotel o case locali con camere doppie o multiple con bagno condiviso. I pasti sono tipicamente vegetariani, sono uguali per tutti i partecipanti del trekking, per favorire il minor consumo di combustibile e per rendere più agevole la loro preparazione.

Il trekking è incentrato sulla scoperta della popolazione Tamang e del proprio retaggio culturale, e si contribuisce ad aiutare una comunità fortemente colpita dal disastroso terremoto del 2015, purtroppo toccata solo marginalmente dagli interventi di aiuto sia interni che internazionali.

Il trekking è particolarmente adatto ad appassionati di natura e naturalisti: l’accompagnamento è svolto da guide escursionistiche e ambientali italiane e nepalesi: non mancheranno momenti di osservazione della flora, della fauna e dei numerosi ambienti incontrati.

Il presente programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, le festività, alle esigenze dei viaggiatori e delle persone che ospitano il gruppo di viaggiatori.

Per entrare nel paese serve il passaporto con validità minima 6 mesi, il visto di ingresso (si ottiene in aeroporto a Kathmandu), mentre per visitare la regione del Parco Nazionale del Langtang sono necessari la TIMS Card e il visto d’accesso al Parco (si ottengono a Kathmandu), sono quindi necessarie quattro fototessere.

Referente locale

Il viaggio è completamente accompagnato da una Guida escursionistica abilitata di Biosphaera dall’Italia, due guide locali parlanti inglese

Livello di difficoltà

Trekking adatto a tutte le persone in buono stato di salute e abituate a camminare almeno 4 ore al giorno. Si esplorano zone poco toccate dalle rotte turistiche e per questo si richiede un buon grado di adattabilità. Bisogna avere una discreta preparazione fisica, pur svolgendosi nel cuore dell’Himalaya non si superano i 3.100 m di altitudine massima, riducendo al minimo disturbi legati al mal di montagna (AMS).

Quando

Il presente programma è valido per le date indicate nel sito www.viaggiemiraggi.org
Per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quote a persona per il viaggio di 13 giorni, per un gruppo di:

VoceQuota individuale
   12 persone 10 persone 8 persone 6 persone
Quota viaggio1225,001250,001280,001340,00

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’AGENZIA

Il costo totale espresso comprende:

  • Tutti i pernottamenti con colazione
  • Tutti i pasti durante il trekking con menù fisso
  • Tutti i trasferimenti locali
  • Trasporto bagagli durante il trekking
  • Tutti i visti e permessi, ingresso al Parco Nazionale, Tim card
  • Spese e compenso per la guida dall’Italia
  • Spese e compenso per i referenti e guide locali
  • Compensi di intermediazione
  • Assicurazione medico-bagaglio Filo diretto Assistance (solo per viaggiatori con partenza da territorio italiano)

Il costo totale espresso non comprende:

  • Volo a/r per Kathmandu ( costo a partire da 600,00€ tasse e bagaglio in stiva inclusi)
  • I pasti a Kathmandu
  • Mance
  • Assicurazione annullamento Filo diretto Assistance acquistabile in agenzia entro 32 giorni prima della partenza o in concomitanza con l’iscrizione al viaggio
  • Spese personali, extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione

Condizione di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 6 persone, il numero massimo è di 12 persone.

Il viaggiatore sarà informato 15 giorni prima della partenza del raggiungimento o meno del numero minimo di partecipanti.


Richiedi un preventivo Stampa programma

Prossime partenze

  • 17/10/20 29/10/20
divisorio