Viaggio in Friuli Venezia Giulia, a piedi tra i sentieri della Carnia

Una settimana di relax, cammino condiviso e rigenerazione.

Carnia verde, autentica, un po’ selvatica. L’anima della di questo territorio magico, fuori dai circuiti del turismo di massa, si fa sentire, non lascia indifferenti. Un’occasione per immergersi in una natura verace, profumata e intensa. Tra boschi intricati e faggete maestose si apriranno panorami mozzafiato sulle Dolomiti Friulane, alte pareti di roccia che si stagliano contro il cielo. Sarà anche una settimana per ritrovarsi tra umani, lasciando andare qualche barriera: in Alta Val Tagliamento condivideremo un rifugio montano che di fatto è una grande e bellissima casa tradizionale carnica a nostra completa disposizione. Cucineremo insieme, sempre senza stress, con la possibilità di sperimentare gli ottimi prodotti locali. Con l’aiuto di Anna, esperta erborista, produrremo qualche preparato a base di erbe spontanee, che avremo imparato a riconoscere e raccolto noi stessi, e ci cimenteremo nell’alimurgia (cucina con le erbe).
Una settimana di relax, cammino condiviso e rigenerazione.

Viaggio in Friuli Venezia Giulia, a piedi tra i sentieri della Carnia
divisorio

Il viaggio giorno per giorno

Programma di viaggio 

1° giorno

Incontro con il referente nel pomeriggio a Dilignidis, frazione di Socchieve (UD), minuscolo paese a 600 m di altitudine, in alta Val Tagliamento. Possibilità di arrivare in auto, o con i mezzi pubblici.
Sistemazione in rifugio, conoscenza con il gruppo e breve passeggiata nei dintorni.
Cena e pernottamento. 

2° giorno

Dopo la colazione partenza per il trekking.

Itinerario ad anello dal rifugio fino agli alpeggi di Nolia (1070 m), per esplorare i boschi e i pascoli dei dintorni, nonché la tipica architettura degli stàvoli, usati ancora oggi dai pastori. Pranzo al sacco durante il percorso.

Rientro in rifugio, cena e pernottamento.

CARATTERISTICHE PERCORSO
LUNGHEZZA: 5 h circa
DISLIVELLO COMPLESSIVO IN SALITA: 550 metri
DIFFICOLTÀ: media

3° giorno

Dopo colazione breve trasferimento a Forni di Sopra (900 m) per l’inizio del trekking di oggi.

Escursione al rifugio Giaaf (m 1400), nel Parco Naturale delle Dolomiti Friulane, in uno scenario naturale spettacolare tra roccia e boschi. Pranzo al sacco durante il cammino. 

Rientro a Dilignidis in bus. Cena e pernottamento.

CARATTERISTICHE PERCORSO
LUNGHEZZA: 5 h circa
DISLIVELLO COMPLESSIVO IN SALITA: 550 metri
DIFFICOLTÀ: media

4° giorno

Dopo la colazione trasferimento in bus per Passo Pura (m 1428).

Escursione molto panoramica oggi, partendo dall’ampia conca erbosa dove sorge la deliziosa Casera Tìntina, si può salire fino alla Forca Montof (m 1822) e alla Punta dell’Uccel (m 1985) dove si apre un grandioso panorama sull’alta Val Tagliamento da una parte e sulla Val Lumiei col lago di Sauris dall’altra. Pranzo al sacco durante il trekking. 

Rientro a Dilignidis in bus. Cena e pernottamento.

CARATTERISTICHE PERCORSO
LUNGHEZZA: 6 h circa
DISLIVELLO COMPLESSIVO IN SALITA: 700 metri
DIFFICOLTÀ: medio – impegnativa

5° giorno

Dopo la colazione la giornata di oggi sarà nei pressi del rifugio dove si dorme.

Escursione nei dintorni, in compagnia di Anna, che ci insegnerà a riconoscere erbe spontanee utili alle preparazioni erboristiche e alimurgiche. Sarà possibile raccogliere le erbe intorno al rifugio e conoscere la loro storia ed il loro utilizzo nei secoli. Il pranzo sarà al sacco o in rifugio.

Una volta tornati al rifugio si potranno conoscere le preparazioni delle erbe raccolte in giornata. Cena e pernottamento

6° giorno

Dopo la colazione breve trasferimento in bus per Collina di Forni Avoltri, rifugio Tolazzi (m 1350).

Escursione al lago di Volaia (m 1950), splendido laghetto alpino immerso in un paesaggio montano incontaminato di straordinaria bellezza. Il confine con l’Austria corre sui crinali di queste montagne, che furono teatro di aspri combattimenti nel corso della Prima Guerra Mondiale: si possono vedere ancora trincee, camminamenti e quello che rimane degli edifici costruiti per il riparo delle truppe. Pranzo al sacco durante il cammino. 

Rientro a Dilignidis in bus. Cena e pernottamento.

CARATTERISTICHE PERCORSO
LUNGHEZZA: 5 h circa
DISLIVELLO COMPLESSIVO IN SALITA: 650 metri
DIFFICOLTÀ: media

7° giorno

Dopo la colazione partenza a piedi direttamente dal rifugio.

Itinerario ad anello in alta Val Tagliamento, dal rifugio fino alla pieve di Castoia, una delle più belle della Carnia, col suo suggestivo cimitero, e al fiume Tagliamento, un corridoio naturale che custodisce un prezioso ecosistema. Pranzo al sacco durante il percorso. 

Rientro in rifugio, cena e pernottamento.

CARATTERISTICHE PERCORSO
LUNGHEZZA: 5 h circa
DISLIVELLO COMPLESSIVO IN SALITA: 600 metri
DIFFICOLTÀ: media

8° giorno

Dopo la colazione, in funzione degli orari di rientro, saluti con la guida e fine del viaggio.

Note di viaggio

Il presente programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, le festività, alle esigenze dei viaggiatori e delle persone che ospitano il gruppo di viaggiatori.

La sistemazione sarà in un rifugio montano ad uso esclusivo con camere con 3/4 letti a castello, bagno interno. La cucina sarà in autogestione.

I programmi, i trasporti e le sistemazioni nelle strutture ricettive potranno essere modificati in base alle norme nazionali e regionali per la prevenzione da contagio Covid-19.

Si prega di comunicare tempestivamente eventuali intolleranze, allergie ed altre esigenze alimentari.

Referente locale

Durante il soggiorno ci sarà l’affiancamento dei referenti di ViaggieMiraggi, per introdurre i visitatori nel “vissuto” del territorio e favorire l’incontro con gli operatori locali e con le specificità dei luoghi.

Sono necessari: scarponcini da trekking, borraccia almeno 1 L, kway o poncho per sicurezza, zaino per il trekking da 20/30 L, cappellino per il sole, crema protettiva, ricambi ed effetti personali. Si prega di comunicare tempestivamente eventuali intolleranze, allergie ed altre esigenze alimentari.

Livello di difficoltà

Il viaggio non presenta difficoltà e le escursioni sono di livello escursionistico, adatte a persone abituate a camminare più giorni di seguito, visti anche i dislivelli intorno ai 600 m complessivi in salita.

Il presente programma è valido per le date indicate nel sito www.viaggiemiraggi.org
È possibile concordare altre date rispetto a quelle proposte: per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quote a persona per il viaggio di 8 giorni per un gruppo di:

VoceQuota individuale
14 persone12 persone10 persone8 persone
Quota viaggio€ 650,00€ 680,00€ 720,00€ 780,00

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’AGENZIA

Il costo totale espresso comprende:

  • Affitto del rifugio ad uso esclusivo del gruppo
  • Cassa viveri per colazioni, pranzi al sacco e cene in autogestione (bevande alcoliche escluse)
  • Cassa transfer in pulmino, mezzi pubblici o auto
  • Spese e compenso per la guida per tutta la durata del viaggio 
  • Compensi di intermediazione
  • Assicurazione medico bagaglio Filodirettoassistance (copre anche costi di cancellazione pernottamenti e spese da sostenere in caso di ricovero per Covid19 – leggi qui le condizioni)

Il costo totale espresso non comprende:

  • Viaggio per/da Dilignidis
  • Pranzo del primo giorno
  • Bevande alcoliche o bibite
  • Spese personali ed extra e quanto non espresso nelle voci sopraindicate
  • Assicurazione annullamento Filodiretto Assistance acquistabile in agenzia entro 32 giorni prima della data di partenza

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione

Condizione di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 8 persone.

Il viaggiatore sarà informato fino a 15 giorni prima della partenza del raggiungimento o meno del numero minimo di partecipanti.

Informazioni

Per maggiori informazioni:


Richiedi un preventivo Stampa programma

Prossime partenze

  • 14/08/22 21/08/22

Ti accompagnerà

Elena

Guida Ambientale Escursionistica e “esploratrice di vita”. Da sempre alla ricerca di senso, durante gli anni della formazione universitaria in filosofia sente il bisogno di mettere i piedi per terra e inizia a camminare, e ad accompagnare gruppi in natura.

In questo trova senso: nell’immersione nella natura non come evasione, ma come ritorno a casa. Nel cammino come metafora – non astratta, ma esperibile – della vita. Sempre alla ricerca di sentieri e storie che sappiano raccontare anche qualcosa noi stessi.

Elena
divisorio