Viaggio a piedi in Friuli Venezia Giulia, Grande Traversata Carsica

Trekking transfrontaliero tra Italia e Slovenia

Situato al crocevia dei venti, il Carso è un mondo a sé dove l’acqua e la roccia hanno creato grotte strabilianti, fiumi intermittenti, doline e altri fenomeni carsici. Sede di incredibili storie e vicende umane, questo altipiano è anche uno degli habitat naturali più ricchi in Europa nonché una delle aree con la biodiversità più interessante al mondo.

Per scoprire il fascino di queste terre di frontiera ci spingeremo oltre i confini nazionali su sentieri e carrarecce che una volta erano interdetti agli escursionisti ed agli amanti della natura. Attraverseremo canyon, scenderemo in grotta, visiteremo vecchie trincee e imboccheremo alcuni dei sentieri più panoramici del Golfo di Trieste.

Un trekking itinerante tanto unico da potersi avvalere di un aggettivo tutto suo, riconosciuto ormai internazionalmente – carsico!

Viaggio a piedi in Friuli Venezia Giulia, Grande Traversata Carsica
MaroWays - Castello di Duino
divisorio

Il viaggio giorno per giorno

Trekking transfrontaliero tra Italia e Slovenia

Programma di viaggio

1° giorno

Ritrovo a Trieste in albergo nel tardo pomeriggio con il referente locale e il resto del gruppo. Saluti iniziali, presentazione del trekking e passeggiata per questa affascinante città dall’identità multiculturale. Cena tutti insieme in trattoria tipica e pernottamento.

2° giorno

Dopo la colazione, spostamento in autobus pubblico a Bagnoli della Rosandra, principale punto di accesso della Riserva Naturale della Val Rosandra.

Il nostro trekking inizia imboccando l’antica via del sale utilizzata per secoli dai commercianti della Carniola per arrivare alle saline triestine. Il sentiero, che si spinge nella valle costeggiando pareti verticali, boschi e ghiaioni, offre splendide vedute sul corso d’acqua del torrente Rosandra con la sua cascata di 35 metri e le sue ventuno vasche naturali.
Oltrepassata un’antica chiesetta di pellegrinaggio ed i resti di uno dei 32 mulini un tempo attivi nella valle, si raggiunge l’isolato villaggio di Botazzo, oggi quasi disabitato. Qui potremo attraversare il ponticello che un tempo delimitava la frontiera fra Italia e Slovenia e raggiungere in pochi metri il vecchio casello di confine. Da Botazzo si sale quindi verso l’altipiano carsico per giungere in breve tempo sulla ex ferrovia austro-ungarica Trieste-Hrpelje, oggi smantellata. Seguiremo per un po’ il suo tracciato panoramico dopodiché entreremo in territorio sloveno utilizzando il sentiero di confine di Grozzana alle pendici del monte più alto del Carso – il Kokoš – noto nel periodo dell’ex Jugoslavia per l’enorme scritta in pietra inneggiante a Tito (ancora presente e ben visibile). Percorreremo quindi i primi chilometri sul Carso sloveno fino a raggiungere il paese di Divača.

Cena e pernottamento. 

CARATTERISTICHE PERCORSO
LUNGHEZZA:
17 km DISLIVELLO: +800/-450
DURATA: 5 ore
DIFFICOLTÀ: medio alta

3° giorno

Siamo nel cuore del Carso sloveno ed ogni viaggio in questi luoghi non può dirsi completo se non si visita almeno una delle sue magnifiche grotte.

Dopo una buona colazione imboccheremo quindi il sentiero che ci condurrà verso il magico mondo sotterraneo carsico. Alle grotte più turistiche e affollate preferiremo quelle meno famose autogestite dalle locali associazioni speleologiche. Queste grotte, altrettanto belle, sono preservate dal turismo di massa in quanto l’accesso al pubblico è sapientemente limitato ai piccoli numeri ed a poche visite. La nostra sarà quindi un’esperienza riservata, intima, con uno speleologo esperto che ci guiderà attraverso un percorso ben illuminato (a gradini o in piano) tra stalattiti, stalagmiti e conformazioni rocciose dai mille colori. Tornati all’aria aperta imboccheremo un comodo sentiero che ci porterà attraverso l’allevamento di Lipica, culla dei nobili cavalli purosangue dal 1580. Con un po’ di fortuna incontreremo i mitici cavalli bianchi lipizzani che spesso in mandrie galoppano liberamente per i verdi prati della tenuta.

Imboccheremo quindi la vecchia carrareccia austro-ungarica in direzione del centro abitato di Sežana, capoluogo della zona, dove pernotteremo. Cena libera.

CARATTERISTICHE PERCORSO
LUNGHEZZA:
20 km 
DISLIVELLO: +140/-200 + visita a grotta
DURATA: 4,30 ore + visita a grotta
DIFFICOLTÀ: media

4° giorno

Dopo colazione visita a Sežana del Giardino botanico di Villa Mirasasso che, da poco rinnovato, assume oggi per la Slovenia un valore naturalistico di importanza nazionale.

La visita guidata del Giardino e della sua serra del 1890 è un viaggio nella storia di questi luoghi ed un’immersione nella natura dei 5 continenti con una raccolta di oltre 170 specie esotiche. Il nuovissimo Centro interpretativo della vegetazione carsica è invece il posto ideale per scoprire in modo interattivo i segreti dei profumi, suoni e colori carsici che avremo imparato ad amare dopo ormai due giorni di cammino. Conclusa la visita ci immergeremo nuovamente nella vegetazione carsica. Saliremo dapprima sul Monte Orsario (475 m s.l.m.), oggi confine tra Italia e Slovenia, sulla cui cima si trova una torretta panoramica con vista mozzafiato a 360 gradi sul Golfo di Trieste, la Slovenia, la Croazia, le Alpi Giulie. Scenderemo quindi sul versante italiano, proseguendo fino alla Rocca di Monrupino, santuario attorno al quale nel Medioevo è stata costruita una cinta muraria per difenderlo dalle scorrerie turche che allora minacciavano la zona. All’ombra della chiesa fortificata giacciono ancora le postazioni di confine abbandonate: dopo la 2° guerra mondiale questi luoghi sono stati improvvisamente divisi dalla cortina di ferro, che per decenni ha separato la parrocchia, i campi e i paesi.

Da Monrupino si prosegue fino ad arrivare all’abitato di Opicina.
Cena libera e pernottamento.

CARATTERISTICHE PERCORSO
LUNGHEZZA:
16 Km
DISLIVELLO: +215/-260
DURATA: 4,30 ore
DIFFICOLTÀ: medio bassa

5° giorno

Dopo la colazione la giornata sarà dedicata a camminare attraverso alcuni dei sentieri più panoramici di tutto il Carso triestino.

Rispetto alle giornate precedenti cambieranno radicalmente i panorami ed il contesto naturalistico giacché il percorso si snoda quasi interamente lungo il ciglione affacciato sul golfo di Trieste. A farci compagnia durante tutta la giornata ci saranno il blu dell’Adriatico e stupendi panorami sul Golfo, la città di Trieste, i suoi castelli sul mare. Noteremo cambiamenti anche nella flora con la vegetazione carsica che si alterna ad alcune piante tipiche della macchia mediterranea (salvia, rosmarino, lecci etc…). Lungo il percorso attraverseremo tranquilli paesini carsici e, in stagione, avremo buone probabilità di trovarci davanti alle famose ‘osmizze’ – tipiche rivendite di vino locale e prodotti caserecci che rimangono aperti in limitati periodi dell’anno. Se le incontreremo varranno senz’altro una sosta essendo queste una peculiarità esclusiva della zona le cui radici affondano ai tempi asburgici!

Arrivati al borgo di Aurisina prenderemo il mezzo pubblico fino a Sistiana dove pernotteremo. Cena libera.

CARATTERISTICHE PERCORSO
LUNGHEZZA:
15 Km
DISLIVELLO: +55/-230
DURATA: 4,30 ore
DIFFICOLTÀ: bassa

6° giorno

Dopo la colazione il nostro trekking prosegue da Sistiana con un bellissimo tratto sul ciglione carsico e le scogliere di Duino lungo il sentiero dedicato al poeta Rilke.

Ancora splendidi i panorami sul golfo di Trieste e sul castello di Duino abbarbicato sulle scogliere a picco sul mare. Da Duino il sentiero conduce poi nel bosco di Cernizza, un’ombrosa antica lecceta ex riserva di caccia dei Principi di Duino, fino ad arrivare alle celebri risorgive del fiume Timavo. Resteremo affascinati da questo luogo mistico, venerato fin dai tempi antichi e raccontato da Plinio il Vecchio, Strabone e Virgilio. Si tratta veramente di un luogo magico dove il fiume Timavo, dopo 40 km di tratto sotterraneo, torna in superficie per sfociare nel Mare Adriatico. Dalle risorgive del Timavo saluteremo la zona costiera per salire nuovamente sul Carso, stavolta quello Isontino, di grande interesse naturalistico ma soprattutto storico con le sue testimonianze della 1° guerra mondiale.

Cena libera e pernottamento.

CARATTERISTICHE PERCORSO
LUNGHEZZA:
18 km
DISLIVELLO: +350/-250
DURATA: 5 ore
DIFFICOLTÀ: media

7° giorno

Dopo la colazione, giornata intensa e piena di emozioni nel Carso Isontino, attraverso quel territorio che ha costituito uno dei fronti più sanguinosi della 1° guerra mondiale.

Da Iamiano raggiungeremo dapprima il lago di Doberdò, uno dei pochi esempi in Europa di lago carsico il cui livello delle acque cambia di continuo in relazione alle portate dei fiumi Vipacco e Isonzo. Quindi saliremo sul Monte San Michele, celebre teatro di battaglie citato nelle poesie di Giuseppe Ungaretti. Oggi tutto il monte è un vero e proprio museo all’aperto con numerosi percorsi che portano alle gallerie, trincee e fortificazioni ancora molto ben conservate. Da non perdere è anche il nuovo museo interattivo con mappe 2D, ricostruzioni in 3D delle caverne e visori e cuffie che consentono di vedere con i propri occhi le scene di vita in trincea.

Ci prenderemo un po’ di tempo libero per scoprire in autonomia la zona dopodiché, nel primo pomeriggio, raggiungeremo con un transfer privato Trieste. In funzione degli orari di rientro, saluti con i referenti locali e fine del viaggio.

CARATTERISTICHE PERCORSO
LUNGHEZZA:
11 km
DISLIVELLO: +290/-60
DURATA: 3 ore
DIFFICOLTÀ: bassa

Note di viaggio 

Il presente programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, le festività, alle esigenze dei viaggiatori e delle persone che ospitano il gruppo di viaggiatori. Delle attività previste durante il viaggio non sono da considerarsi facoltative le visite alle comunità e ai progetti. Obbligatorio documento di identità valido. Tutti i minori devono essere in possesso di documento di identità individuale.

A fine giornata l’accompagnatore non dorme nella struttura con gli ospiti, ma rientra a casa propria. Resta ovviamente a disposizione per emergenze.

Sono necessari: scarponcini da trekking, borraccia almeno 1 L, kway o poncho per sicurezza, zaino per il trekking da 30/40 L, cappellino per il sole, crema protettiva, ricambi ed effetti personali.

Referente locale

Durante il soggiorno ci sarà l’affiancamento dei referenti di ViaggieMiraggi, per introdurre i visitatori nel “vissuto” del territorio e favorire l’incontro con gli operatori locali e con le specificità dei luoghi.

Livello di difficoltà 

Il viaggio non presenta difficoltà e le escursioni sono di livello turistico, adatte anche a bambini, adulti fuori allenamento ed anziani in buono stato di salute.  Verificare con l’agenzia eventuali barriere architettoniche che potrebbero limitare le attività.

Il presente programma presenta barriere architettoniche e limitazioni nel trasporto pertanto non adatto a persone con difficoltà motorie.

Quando

Il presente programma è valido per le date indicate nel sito www.viaggiemiraggi.org
Per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.  

Quanto

Quote a persona per il viaggio di  giorni per un gruppo di:

VoceQuota individuale
12 persone10 persone8 persone6 persone
Quota viaggio€ 630,00€ 650,00€ 670,00€ 690,00

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’AGENZIA

Il costo totale espresso comprende:

  • Compensi di intermediazione
  • 5 pernottamenti in camera doppia con colazione in hotel o pensioni 3*
  • 1 pernottamento in camera doppia  con mezza pensione in pensione 3*
  • cena tipica la prima sera a Trieste (bevande escluse)
  • trasporto bagagli tra tutte le tappe del percorso
  • tutti i trasferimenti previsti con i mezzi pubblici
  • trasferimento privato l’ultimo giorno da Iamiano a Trieste
  • visita guidata del Giardino botanico di Villa Mirasasso
  • visita guidata a una grotta carsica
  • compenso e copertura spese dell’accompagnatore per tutto il viaggio
  • Assicurazione medico bagaglio Filodirettoassistance (copre anche costi di cancellazione pernottamenti e spese da sostenere in caso di ricovero per Covid19 – leggi qui le condizioni)

Il costo totale espresso non comprende:

  • viaggio A/R per Trieste
  • pasti liberi indicati nel programma
  • tassa di soggiorno (circa 2,00 € a persona a notte)
  • spese personali, extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione 

Condizione di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 6 persone, il numero massimo è di 12 persone.

Il viaggiatore sarà informato 15 giorni prima della partenza del raggiungimento o meno del numero minimo di partecipanti.

Informazioni

Per maggiori informazioni scrivere una e-mail all’indirizzo: viaggi@viaggiemiraggi.org

 


Richiedi un preventivo Stampa programma

Prossime partenze

  • 22/05/22 28/05/22
divisorio