Viaggio a piedi in Piemonte nelle valli del Monte Rosa

Un viaggio nel cibo, dalle tradizioni alle modernità, per ritrovare il BEN-essere

In compagnia di due guide escursionistiche, sarete condotti in un duplice viaggio, a piedi e gastronomico, per scoprire come il cibo possa influire sul nostro benessere, partendo dalle tradizioni dell’antico popolo dei Walser per arrivare ai cibi moderni dei giorni nostri. Un viaggio in un contesto naturalistico unico e spettacolare: le valli del Monte Rosa, tra boschi, pascoli e ruscelli, ai piedi dei suoi imponenti ghiacciai, per entrare in empatia con la natura e rigenerarci nel suo verde, nella sua calma e nei suoi silenzi.

Un viaggio nel tempo, dormendo in tipiche baite in legno del ‘600 e dell’antico popolo dei Walser, che abitavano l’alta montagna in stretta armonia con le stagioni.

Le guide sono esperte della Valsesia, dei suoi popoli di montagna e di alimentazione naturale e potranno accompagnare il gruppo dalla tradizione ai giorni nostri, alla scoperta di questi luoghi meravigliosi e dei suoi prodotti.

Viaggio a piedi in Piemonte nelle valli del Monte Rosa
divisorio

Il viaggio giorno per giorno

Programma di viaggio

1° giorno

Ritrovo nel primo pomeriggio a Riva Valdobbia per un caffè di benvenuto e conoscenza con la Guida Escursionistica Ambientale ed il Consulente alimentare.

Breve visita al paese, introducendo la cultura di montagna e in particolare quella dei Walser, l’antica popolazione che abitava queste valli. A seguire partenza per la prima escursione in Val Vogna, seguendo la Via Regia che conduce al Colle Valdobbia confine con la Val d’Aosta. percorso nei secoli dagli emigranti Walser che andavano poi in Francia a portare la loro richiestissima manodopera.

Arrivo e sistemazione alla Baita Prato alla Croce. Baita in legno del 1600, ristrutturata rispettandone la struttura e l’atmosfera. Cena vegetariana e pernottamento.

CARATTERISTICHE PERCORSO
LUNGHEZZA: 6 km
DISLIVELLO: 450 m in salita
DURATA: 4 ore circa

2° giorno

Dopo la colazione partenza per l’escursione all’Alpe Larecchio, un gioiello della Val Vogna.

Il trekking di oggi segue un percorso diverso dal primo giorno, visitando altri alpeggi, alcuni abbandonati altri ancora in uso o riconvertiti in seconde case. Discesa a Rabernardo (frazione di origine Walser) con visita al museo Walser “Carlo Locca”, allestito all’interno di una casa Walser del 1640 di proprietà della moglie del Cavaliere, discendente Walser. Raggiunta la fraz. S. Antonio, discesa a Riva Valdobbia (possibile navetta); pranzo al sacco lungo il percorso (non incluso).

Nel pomeriggio, raggiunta Alagna (VC), partenza per la val d’Otro. Salita fino al rifugio Zar Senni, cena vegetariana e pernottamento in rifugio.

CARATTERISTICHE PERCORSO
LUNGHEZZA: 6 km
DISLIVELLO: 450 m in salita
DURATA: 5 ore circa

3° giorno

Dopo la colazione escursione in Val d’Otro.

Partenza di buon’ora per godere della camminata in montagna al mattino presto. Sarà la giornata più lunga del tour. Attraversando alpeggi di origine Walser, fino al passo Foric (2432m), da qui si gode una splendida vista sui ghiacciai del Monte Rosa e la valle dell’Olen. Discesa seguendo un altro percorso fino, agli impianti di risalita, per raggiungere il passo dei Salati e discesa, a piedi, fino al rifugio Oreste Hutte, cena vegetariana e pernottamento in rifugio.

CARATTERISTICHE PERCORSO
LUNGHEZZA: 12 km
DISLIVELLO: 800 m in salita
DURATA: 6 ore circa escluse le soste

4° giorno

Dopo la colazione in rifugio discesa fino al Lago del Gabiet a piedi, risalita al Passo dei Salati e discesa fino ad Algna con impianti. Dopo il pranzo al sacco, nel primo pomeriggio possibilità di visitare il museo Walser di Pedemonte. Da Alagna ritorno a Riva Valdobbia per recuperare le auto. In funzione degli orari di rientro, saluti con i referenti locali e fine del viaggio

CARATTERISTICHE PERCORSO
LUNGHEZZA: 10 km
DISLIVELLO: 650 m in salita
DURATA: 5 ore circa

Note di viaggio

Il programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, agli eventi in programma, alle esigenze dei viaggiatori e delle persone che ospitano il gruppo di viaggiatori.

Le stanze al rifugio saranno condivise secondo i nuovi regolamenti per emergenza Covid-19. I programmi, i trasporti e le sistemazioni nelle strutture ricettive potranno essere modificati in base alle norme nazionali e regionali per la prevenzione da contagio Covid-19.

Sono necessari: scarpe da trekking, borraccia almeno 1 L, kway o poncho per sicurezza, zaino almeno 30 L, ricambi di calzini o maglietta sono consigliati, così come integratori alimentari o energetici.

Oltre all’abbigliamento personale e al necessario per la toilette è fondamentale portare alcune cose specifiche per le escursioni e per i laboratori: al momento dell’iscrizione sarà fornita una scheda con i dettagli. Uno dei rifugi affitta gli asciugamani € 2,50 per la giornata.

Referente del viaggio

Il viaggio è completamente accompagnato da una guida escursionistica Naturalistica locale e da un Consulente Alimentare ed Operatore Olistico specializzato in Alimentazione.

Livello di difficoltà

Il viaggio è adatto a persone di tutte le età che siano abituate a camminare e/o a fare percorsi di trekking in montagna e che non presentino notevoli difficoltà motorie, respiratorie e cardiache.
La presenza di barriere architettoniche ostacola la partecipazione di persone con disabilità motoria grave.

Quando

Il presente programma è valido per le date indicate nel sito www.viaggiemiraggi.org
È possibile concordare altre date rispetto a quelle proposte: per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quote a persona per il viaggio di 4 giorni, per un gruppo di:

VoceQuota individuale
10 persone8 persone6 persone
Quota viaggio€ 410,00€ 440,00€ 490,00

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’AGENZIA

Il costo totale espresso comprende:

  • Tutti i pernottamenti in rifugi in camere multiple e camerate con bagni condivisi, trattamento mezza pensione (bevande escluse)
  • Compenso e spese di accompagnamento di due guide escursionistiche
  • Compensi di intermediazione
  • Degustazione in azienda agricola
  • Ingressi e visite come da programma
  • Impianti di risalita da/per Alagna durante il trekking del 3° giorno
  • Assicurazione medico bagaglio Filodirettoassistance (copre anche costi di cancellazione pernottamenti e spese da sostenere in caso di ricovero per Covid19 – leggi qui le condizioni 

Il costo totale espresso non comprende:

  • Il viaggio a/r per Riva Valdobbia
  • Pranzi al sacco, del secondo, terzo e quarto giorno
  • Spese personali ed extra e quanto non espresso nelle voci sopraindicate
  • Assicurazione annullamento Filodiretto Assistance acquistabile in agenzia entro 32 giorni prima della data di partenza

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione

Condizione di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 6 persone; il numero massimo è di 10 persone.

Il viaggiatore sarà informato 15 giorni prima della partenza del raggiungimento o meno del numero minimo di partecipanti.

Informazioni e prenotazioni


Richiedi un preventivo Stampa programma

Prossime partenze

  • 08/09/22 11/09/22

Ti accompagnerà

Diletta

Laureata in scienze forestali e ambientali, ama i boschi e le montagne in ogni loro dettaglio ed è curiosa di natura. Le piace condividere le sue scoperte con gli altri, per questo è diventata guida ambientale escursionistica, nonché interprete ambientale. Riesce a raccontare le peculiarità paesaggistiche e ambientali in maniera approfondita ma piacevole e adatta a chiunque. Profonda conoscitrice dei luoghi che frequenta e ama, accompagna bambini, anziani e persone con disabilità sia sensitive sia cognitive. Progetta e conduce attività di educazione ambientale con le scuole di ogni genere e grado

Diletta

Marco

Sono un Guida Escursionistica ma anche istruttore di Forest Bathing e Operatore Olistico specializzato in alimentazione naturale. Ho scelto ormai da 25 anni di aiutare le persone a ritrovare il proprio benessere riconnettendosi alla natura e godere appieno dei suoi benefici.

 

Marco
divisorio