Viaggio a piedi in Piemonte, Val Tanaro salita al monte Pizzo

Il Pizzo, isola di rocce metamorfiche nel mare di calcare delle Alpi Liguri, domina con la sua mole slanciata ed elegante Ormea e offre spunti panoramici unici, dalla costa Ligure alle montagne Corse, dalle Alpi Apuane al Monte Rosa. L’anello proposto permette di goderne a pieno le principali peculiarità.

Viaggio a piedi in Piemonte, Val Tanaro salita al monte Pizzo
divisorio

Il viaggio giorno per giorno

Programma di viaggio in Piemonte

Possibilità di raggiungere la Val Tanaro il venerdì per il pernottamento in struttura consigliata.

1° giorno

Dall’assolato borgo di Chionea, dove sorge l’omonimo rifugio, si segue la Balconata di Ormea, incontrando i suggestivi nuclei raccolti di Porcirette e Chioraira. Soprattutto si attraversano arcaici castagneti con esemplari monumentali tra i più impressionanti di tutto il Piemonte e non solo. Si risale poi su a quote di pascolo, sino al Piano della Colma, dove i pascoli terrazzati offrono uno spettacolo unico tra Alpi e Mediterraneo, che compare sullo sfondo. In breve si raggiunge il magnifico lago del Lao, piccolo specchio d’acqua effimero, vera rarità in questo settore alpino. Con dolce ascesa su amplissimi falsopiani di erba e radi arbusti si giunge infine al bivacco Valcaira, ad oltre 2.000 m in posizione superba.

Con trasporto bagagli.
Anello del Pizzo d’Ormea.
Primo giorno Chionea-Rifugio Valcaira.
CARATTERISTICHE PERCORSO
LUNGHEZZA: 12 km
DISLIVELLO: 1.000 m in salita

2° giorno

Dal bivacco si punta direttamente alla rocciosa guglia terminale con breve ma intensa ascesa (N.B. la parte finale, piuttosto aerea ed esposta è riservata ad escursionisti esperti ed è aggirabile con percorso decisamente meno impegnativo). Il panorama che si apre dalla vetta è superlativo, indimenticabile abbraccio tra Alpi e mare, dove proporzioni e distanze mutano radicalmente, proiettandosi in orizzonti inediti. Dalla cima si scende poi sullo spartiacque con la val Corsaglia, per poi deviare verso il laghetto del Pizzo, aspramente alpestre. In breve si risale sulla Costa Valcaira e con entusiasmante cavalcata su dorsale si rientra a Chionea.

Con trasporto bagagli.
Secondo giorno Rifugio Valcaira-Pizzo d’Ormea-Chionea.
CARATTERISTICHE PERCORSO
LUNGHEZZA: 9 km
DISLIVELLO: 700 m in salita, 1.500 m in discesa

Note di viaggio

Il presente programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, le festività, alle esigenze dei viaggiatori e delle persone che ospitano il gruppo di viaggiatori.

Sono necessari: scarponcini da trekking, borraccia almeno 1 L, kway o poncho per sicurezza, zaino per il trekking (zaino al seguito), cappellino per il sole, crema protettiva, ricambi ed effetti personali, frontalino.

Referente locale

Durante il soggiorno ci sarà l’affiancamento di Simone guida escursionistica locale, referente di ViaggieMiraggi, e di Enrico De Luca.

Livello di difficoltà

Il cammino è fattibile per persone in buono stato di salute e allenate ai dislivelli proposti. I chilometri di percorrenza potrebbero essere modificati per esigenze organizzative e in base alle condizioni meteo e dei sentieri lungo il percorso.

Quando

Per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quote a persona per il viaggio di 2 giorni, per un gruppo di:

VoceQuota individuale
8 persone
Quota viaggio135,00

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’AGENZIA

Il costo totale espresso comprende:

  • Compensi di intermediazione
  • Pernottamento del sabato in bivacco
  • Pranzi e cene come da programma
  • Guida escursionistica abilitata per i 2 giorni di cammino
  • Affiancamento di un operatore ViaggieMiraggi
  • Assicurazione RCT di base (copertura propria della Guida AIGAE)

Il costo totale espresso non comprende:

  • Viaggio A/R per Garessio
  • Pernottamento facoltativo del venerdì (a Chionea), letti singoli in camera condivisa 25 € con colazione
  • Assicurazione medico-bagaglio Filo diretto Assistance (solo per viaggiatori con partenza da territorio italiano) facoltativa
  • Spese personali, extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione

Condizione di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 8 persone massimo di 14.

Il viaggiatore sarà informato 7 giorni prima della partenza del raggiungimento o meno del numero minimo di partecipanti.

Informazioni

Per maggiori informazioni scrivere una e-mail all’indirizzo: italia@viaggiemiraggi.org


Richiedi un preventivo Stampa programma

Prossime partenze

  • 04/07/20 05/07/20

Ti accompagnerà

Simone

Ho 34 anni, sono cresciuto a Mondovì ma originario di Viola Castello dove vivo e dove in autunno mi occupo di raccolta ed essiccazione tradizionale di castagne.

Da più di 10 anni l’escursionismo è la mia più grande passione, in tutte le stagioni. Mi ritengo un buon conoscitore dell’arco Alpino Cuneese e dedico un mese l’anno a tracciati di lunga distanza sulle montagne di tutta Europa. Ma il primo amore resta la valle Tanaro, che frequento fin da bambino… le peculiarità naturalistiche, antropiche e paesaggistiche di questo estremo angolo di Piemonte, confine e unione tra Alpi e mare, continuano a meravigliarmi passo dopo passo e a stimolare in me instancabile curiosità e magnetica attrazione.

Simone

Enrico

Dal 2003 fa parte di ViaggieMiraggi, si occupa di sviluppare collaborazioni in rete in giro per il mondo.
È anche docente di italiano e geostoria presso la casa circondariale di Biella, è appassionato di economia circolare, transizione e filiere agricole. La sua curiosità in viaggio è insaziabile, gli piace esplorare il mondo e sapere che con il turismo responsabile possiamo creare ponti tra i nord e i sud del mondo. In gruppo al viaggio se ne aggiunge un altro, quello con le storie e le vite dei partecipanti. Appena può rientra nel suo rifugio in pietra e legno in mezzo al bosco, in una minuscola frazione della Valle Cervo.

Enrico