Viaggio a piedi in Veneto: la dorsale prealpina dal monte Cesen al Visentin

Un trekking per scoprire la bellezza delle Prealpi Trevigiane, lungo sentieri incantevoli ed ancora poco frequentati dalle masse, per assaporare la vera quiete della montagna e godere di panorami sconfinati.

Il percorso ricalca in parte la porzione centrale della TV1, l’alta via delle Prealpi Trevigiane, nonché il sentiero europeo E7 (Portogallo-Romania), che non a caso uniscono le mete montane più panoramiche della provincia di Treviso.

Attraverseremo tutta la catena montuosa Cesen-Visentin, per concludere il nostro cammino al Lago di Santa Croce, il secondo lago più grande del Veneto.

Il percorso, ad eccezione del primo e dell’ultimo tratto, si sviluppa costantemente in cresta, con panorami mozzafiato che spaziano a 360° dalle Dolomiti alla Laguna veneta.

L’intero paesaggio è dominato dall’assenza di corsi d’acqua in quota, per il fenomeno del carsismo, e pertanto è caratterizzato dalla presenza di numerose lame (stagni) ricchi di vita.

Un’altra particolarità è la presenza, lungo il tracciato, di numerose malghe, alcune monticate durante la stagione estiva, che potranno offrirci delle piacevoli soste ristoratrici nel nostro cammino

Viaggio a piedi in Veneto: la dorsale prealpina dal monte Cesen al Visentin
divisorio

Il viaggio giorno per giorno

Programma di viaggio

 1° giorno*

Ritrovo a Valdobbiadene (TV) e incontro con la Guida. Cena e pernotto.

Pernottamenti in camerate con bagno condiviso.

*E’ possibile unirsi al gruppo direttamente il giorno 2


2° giorno

Partendo dal piccolo borgo di Ron, in comune di Valdobbiadene, lasceremo alle spalle le colline ricamate di vigneti per immergerci tra i boschi e i pascoli del Monte Cesen. La salita avverrà attraverso antiche mulattiere,che servivano nei secoli scorsi per collegare i paesi pedemontani alle zone di fienagione ed alpeggio in quota. Passeremo per la località Balcon, dove come suggerisce il nome lo sguardo potrà spaziare dal Monte Grappa, al fiume Piave, al Montello e molto oltre fino alla Laguna veneta.

Si prosegue verso il Monte Cesen, dove il percorso procederà in falso piano lungo le creste, passando per alcune malghe, con panorami mozzafiato, fino a giungere il Rifugio, nostra prima meta.

CARATTERISTICHE PERCORSO
LUNGHEZZA:
15 km 
DISLIVELLO: 1350 m in salita, 350 m in discesa

3° giorno

Partendo dal rifugio Posa Puner il sentiero procederà lungo crinali panoramici contornati da lussureggianti prati e pascoli montani e da piacevoli boschi di faggio. Lungo il cammino incontreremo alcune malghe (malga Mont e Canidi) dove sarà possibile conoscere la realtà dell’alpeggio.
Arrivati al passo di Praderadego, importante via di comunicazione antica che collegava la provincia di Treviso con quella di Belluno, proseguiamo verso le cime che sovrastano Cison di Valmarino, in un ambiente roccioso e selvaggio, terra di camosci. Nel  pomeriggio arriveremo a Passo San Boldo dove ci aspetta un transfer in pullman per il rifugio Pranolz.

CARATTERISTICHE PERCORSO
LUNGHEZZA:
19 km 
DISLIVELLO: opzione A: 770 m in salita, 1400 m in discesa; opzione B: 1100m in salita, 820m in discesa

4° giorno

Dal rifugio Pranolz saliremo verso la dorsale, attraversando incantevoli paesaggi e splendidi boschi, tanto amati da Dino Buzzati. Giunti al Pian de le Femene, luogo ricco di storia legato alla Grande Guerra,  il percorso si snoda tutto in cresta attraverso pascoli e malghe con un panorama strepitoso a 360 gradi. Si potrà ammirare dalla laguna di Venezia, alla Valbelluna alle vette dolomitiche. La nostra meta sarà il Monte Visentin, la cima più alta di tutta la dorsale con i suoi 1764 metri.

CARATTERISTICHE PERCORSO
LUNGHEZZA:
14 km
DISLIVELLO:  1250 m in salita, 130 m in discesa

5° giorno

Prima colazione. Dal Col Visentin intraprenderemo il tranquillo sentiero delle Creste per affrontare l’ultima tappa del nostro trekking.
I panorami sono stupendi sulle bellissime Dolomiti e si ha una splendida vista a strapiombo sul Lago di Santa Croce e i Monte dell’Alpago. Raggiungeremo il Giardino Botanico delle Alpi Orientali del Monte Faverghera. Un piccolo gioiello che riunisce circa 800 specie vegetali in 6 ettari.

Dopo la visita inizierà la discesa attraverso un ripido sentiero  che attraversa boschi e pascoli, fino a raggiungere il Lago di Santa Croce nella sua parte meridionale in località Lastra.

Da Lago Santa Croce rientro a Valdobbiadene con transfer (circa 50 km). Termine del viaggio.

CARATTERISTICHE PERCORSO
LUNGHEZZA:
10 km
DISLIVELLO:  240 m in salita, 1200 m in discesa

Note di viaggio 

Il presente programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, le festività, alle esigenze dei viaggiatori e delle persone che ospitano il gruppo di viaggiatori.

I programmi, i trasporti e le sistemazioni nelle strutture ricettive potranno essere modificati in base alle norme nazionali e regionali per la prevenzione da contagio Covid-19.

Sono necessari:

Zaino capiente e zaino da passeggiata, scarponcini da trekking, abbigliamento a strati di diversa pesantezze (preferibile capi tecnici con tessuto traspirante), consigliato un ricambio maglietta e calzini, giacca antipioggia/antivento, cappellino per il sole, borraccia da almeno 1,5 litri, snack, barrette, integratori energetici, cerotti anti-vescica. Utili i bastoncini da trekking. Farmaci ed eventuali salvavita devono essere portati sempre al seguito.

Bagaglio con occorrente personale per il pernotto nelle varie strutture ricettive

Si prega di comunicare tempestivamente eventuali intolleranze, allergie ed altre esigenze alimentari. (L’agenzia non si assume la responsabilità qualora si verifichino problematiche relative ad allergie o intolleranze alimentari non dichiarate)

Referente locale

Durante il soggiorno ci sarà l’affiancamento di una guida ambientale escursionistica della zona, del team NaturalMenteGuide

Livello di difficoltà

Trekking di media difficoltà; giornalmente si affrontano in media quasi 6 ore di cammino (soste escluse) con dislivelli complessivi medi di 1300 m.

Adatto ad escursionisti allenati, abituati all’ambiente montano ed in buone condizioni di salute. Il trekking presenta alcuni tratti ripidi ed a volte esposti, ma sempre in situazioni di sicurezza, senza particolari difficoltà tecniche né passaggi attrezzati. E’ importante non soffrire di vertigini.

Trasferimento giorno per giorno del bagaglio

Alcune sistemazioni sono in camere condivise e richiedono uno spirito di adattamento e condivisione.

Quando

Il presente programma è valido per le date indicate nel sito www.viaggiemiraggi.org
Per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia. 

Quanto

Quote a persona per il viaggio di 5 giorni per un gruppo di:

VoceQuota individuale
 6 persone
Quota viaggio620,00

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’AGENZIA

Il costo totale espresso comprende:

  • Compensi di intermediazione
  • 4 pernottamenti in camera e bagno condivisi con prima colazione
  • 4 cene, 3 pranzi al sacco, 1 pranzo in malga
  • Trasferimenti interni come da programma
  • Transfer bagagli quotidiano
  • Visita Giardino Botanico delle Alpi Orientali del Monte Faverghera
  • Assicurazione medico bagaglio Filodirettoassistance (copre anche costi di cancellazione pernottamenti e spese da sostenere in caso di ricovero per Covid19 – leggi qui le condizioni)
  • Copertura spese e compenso del referente locale per 5 giorni di affiancamento
  • Assicurazione RCT di base

Il costo totale espresso non comprende:

  • Viaggio A/R per Conegliano
  • Assicurazione annullamento Filo diretto Assistance acquistabile in agenzia entro 32 giorni prima della partenza o in concomitanza con l’iscrizione al viaggio
  • Spese personali, extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate.
  • Assicurazione infortuni attivabile su richiesta

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione

Condizione di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 6 persone.

Il viaggiatore sarà informato 15 giorni prima della partenza del raggiungimento o meno del numero minimo di partecipanti.

Informazioni

Per maggiori informazioni:


Richiedi un preventivo Stampa programma

Prossime partenze

  • 29/08/21 02/09/21

Ti accompagnerà

NaturalMenteGuide

Siamo quattro Guide Ambientali Escursionistiche, laureate in ambito scientifico e socie AIGAE:  da sinistra a destra: Marta la biologa, Paola la forestale, Mary la naturalista e Elena la forestale.

Forti di un’esperienza quasi ventennale nel settore dell’educazione naturalistica e dell’accompagnamento in ambiente, svolgiamo la nostra attività in un territorio che va dal Monte Grappa, alla Foresta del Cansiglio e all’Alpago, scendendo anche nelle zone collinari e pianeggianti di questa parte del territorio veneto. Abbiamo fatto della nostra passione il nostro lavoro e la nostra soddisfazione più grande è condividere con gli altri le grandi emozioni che la Natura sa offrire. Amiamo camminare e scoprire il territorio entrandoci in punta di piedi, abbandonando la frenesia della vita quotidiana e soffermandoci ad osservare le piccole meraviglie che a volte sfuggono ad uno sguardo frettoloso.

NaturalMenteGuide
divisorio