Viaggio in barca e bici navigando da Trieste a Ravenna

Tra pinete e valli, mosaici e mare

Un viaggio in barca rappresenta il mezzo ideale per un’esperienza che ci avvicini alla conoscenza della navigazione in mare come modalità slow di esplorazione del nostro territorio; uniremo un’esperienza di libertà e relax ad un’opportunità formativa.
Non è necessario essere già abili marinai, avremo a nostra disposizione un esperto skipper istruttore che ci guiderà, trasformandoci da gruppo di viaggiatori in equipaggio, iniziandoci ai segreti della navigazione.

Inizieremo il nostro viaggio a Trieste, città dal fascino lento ed avvolgente. Nel Carso ci immergeremo nella storia e nelle sue bellezze naturali e ci rilasseremo nel mare verde cristallino delle sue coste.
Approderemo a Venezia dove esploremo la città storica e le cicchetterie di Canareggio attraverso un tour insolito.
Visiteremo Grado e Chioggia ed attraccheremo a Barricata nel cuore del Delta del Po, sito dell’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità.
Ammireremo Ravenna, terra di grande fascino con i suoi monumenti, i preziosi mosaici bizantini e le oasi naturalistiche.

Non ultimo godremo delle bontà enogastronomiche che rendono unica, anche sotto questo profilo una vacanza nella nostra meravigliosa Italia.

Viaggio in barca e bici navigando da Trieste a Ravenna
divisorio

Il viaggio giorno per giorno

Programma di viaggio

1° giorno

Ci ritroviamo nel centro di Trieste nel primo pomeriggio.
Dopo aver sistemato i bagagli nelle nostre cabine inizieremo a conoscere spazi, equipaggiamento e loro funzionamento e condivideremo le regole necessarie per la sicurezza da seguire durante la nostra permanenza a bordo.

Abbiamo il tempo per una passeggiata della città e per cenare in allegria sotto il cielo stellato.
Pernottamento in cabina doppia della barca per tutto il tour. Bagno in condivisione.

2° giorno

Oggi andremo alla scoperta di alcuni luoghi che hanno segnato la storia di questa città di confine.
Iniziamo il nostro percorso dalla Risiera di San Sabba.

Nata come stabilimento per la lavorazione del riso venne utilizzata dopo l’8 settembre 1943 dai nazista come campo di prigionia, in seguito destinato allo smistamento dei deportati diretti in Germania e Polonia, al deposito dei beni razziati e alla detenzione ed eliminazione di ostaggi, partigiani, detenuti politici ed ebrei.

Per l’ora di pranzo e ci rechiamo in un suggestivo Caffè libreria nel cuore del centro storico.

Dedichiamo il resto del pomeriggio alla scoperta del centro di Trieste, città che il celebre poeta Umberto Saba ha con queste parole celebrato: “la mia città che in ogni parte è viva, ha il cantuccio a me fatto…”

Ceniamo in riva a mare.

3° giorno

Dedichiamo questa giornata al mare verde e cristallino di Sistiana.
Possibilità per chi lo desiderasse di visitare il vicino Castello di Duino, costruito nel quattordicesimo secolo sulle rovine di un avamposto militare romano, divenuto centro culturale ed umanistico nel settecento, tradizione che conserva a tutt’oggi.

Cena in una trattoria in riva al mare.

4° giorno

Partiamo per raggiungere la Camminata Napoleonica attraverso un sentiero non impegnativo, percorribile anche in bicicletta, adatto a famiglie con bambini e passeggini, dal quale si possono ammirare scorci e panorami meravigliosi della città e del golfo di Trieste.

Dopo un pranzo al sacco dedichiamo il pomeriggio a una meraviglia geologica, la maestosa Grotta gigante, la grotta a una solo “camera” più grande d’Europa, una guida specializzata ci condurrà in un’esperienza sotterranea emozionante attraverso un percorso di circa un’ora lungo 850 metri. Per chi non si sentisse di percorrere i 500 gradini è possibile organizzare un’attività alternativa o rimanere presso il B&B a rilassarsi.

Ceniamo in allegria brindando al viaggio che da domani proseguirà in barca.

5° giorno

Facciamo conoscenza con il nostro esperto skipper istruttore che ci guiderà, trasformandoci da gruppo di viaggiatori in equipaggio, iniziandoci ai segreti della navigazione.

Prima di salpare l’ancora c’è un’ultima ma importante attività: il rifornimento della cambusa.

È giunta l’ora di dire arrivederci a Trieste di salpare per Grado dove arriviamo nel tardo pomeriggio.
Ceniamo a terra in una trattoria locale.

6° giorno

Utilizziamo bicicletta o mezzi pubblici per esplorare Grado e la sua laguna.

Situata su un’isola tra il mare e la laguna, conosciuta come l’Isola d’Oro o la Prima Venezia per le sue vicende storiche, Grado ha nelle sue vicinanze un sito archeologico la cui vista è imperdibile, Aquileia. Aquileia era tra le più ricche cittadine dell’Impero romano, grazie alla bellezza della sua area archeologica e alla magnificenza dei mosaici che custodisce, nel 1998, è stata riconosciuta sito UNESCO.

Dopo la visita che ci ha riempito gli occhi di tanta bellezza rientriamo a Grado dove ceniamo.

7° giorno

È giunta l’ora di dire arrivederci a Grado e di salpare per Venezia.
Oggi trascorreremo in mare circa 10 ore. Il nostro skipper ci introdurrà ad alcuni fondamenti della navigazione: le rotte, le distanze, le andature, i venti. Potremo rilassarci e prendere il sole in coperta, sperimentare la pesca d’altura e anche fermarci a fare un bel bagno lungo il tragitto.

Pranzeremo a bordo ed arriveremo in serata a Venezia dove arriveremo all’ormeggio a Venezia giusto in tempo per un’ombretta a cui seguirà una cena in una trattoria locale.

8° giorno

Accompagnati dal nostro referente effettueremo un tour insolito che ci racconterà la Venezia che Non Affonda, un’escursione di 3 ore alla scoperta di come la città si risveglia senza il turismo di massa. Dopo anni di monocultura, Venezia deve provare a reinventarsi questa volta provando a mantenere una dimensione più umana, dignitosa e civile. Un itinerario d’inchiesta sulla contemporaneità della città più bella del mondo, oltre gli stereotipi in cui è rimasta cristallizzata.

Abbiamo il pomeriggio libero per continuare la nostra esplorazione di Venezia.

Davanti a noi abbiamo un mondo da scoprire: dall’esplorazione della città storica con l’arte moderna presso l’Accademia, Cà Pesaro, Peggy Guggenheim, e le mostre estemporanee a Punta della Dogana, le grandi installazioni curate da Renzo Piano per l’esposizione dei dipinti di Vedova ai magazzini del Sale. Possiamo decidere di andare a zonzo per il quartiere ebraico, Dorsoduro, Rialto e i suoi mercati- la fabbrica delle gondole: Squero San Trovaso- le cicchetterie di Canareggio per deliziare il palato…
Ammiriamo la magia e la fragilità lungo il Canal Grande catturando una storia di grande potenza della Repubblica Serenissima squadernata attraverso gli edifici che si affacciano sul canale.

Ceniamo e a seguire facciamo una bella passeggiata nel cuore della città che di notte è finalmente restituita ai veneziani.

9° giorno

Partiamo in barca verso Torcello dove approdiamo all’ormeggio pubblico sotto il campanile.

Potremo sognare immaginando l’emozione di Giotto che nel suo viaggio verso Padova è passato da Ravenna, ammirato il cielo stellato di Galla Placidia, è arrivato nella laguna veneta a Torcello (l’isola lagunare più vicina al mare), deve essere rimasto colpito dalla potenza del mosaico del Giudizio Universale di Santa Maria Assunta, e con queste intense immagini si è apprestato ad affrescare la Cappella degli Scrovegni a Padova.

Lasciamo la barca al suo ormeggio a Torcello e con il vaporetto andiamo in escursione a Burano con le sue tipiche case di pescatori dai colori vivaci, i negozi che offrono preziosi lavori di merletto al tombolo, nell’aria profumata dai “bussolai buranei” appena sfornati: i tipici biscotti al burro.
Rientriamo a Torcello e siamo sulle tracce di Hemingway tra mare e fiume, tra archeologia e natura: un luogo incantato fuori dal mondo quando alle 5 del pomeriggio parte l’ultimo collegamento con la città turistica… E viviamo l’esperienza del silenzio ormeggiati sotto il campanile.

10° giorno

Salpiamo alla volta di Chioggia, di circa 5 ore (la distanza non è molta ma vanno rigorosamente rispettati i limiti di velocità entro i 3 nodi, con tanto di “barcavelox”) all’interno della laguna veneta. Stiamo prendendo confidenza con la navigazione ed imparando l’uso della bussola e delle coordinate.
Pranziamo a bordo.

Dopo pranzo ci dirigiamo per una passeggiata a piedi verso il centro storico di Chioggia.

La cittadina sorge su un insieme di isolette, collegate tra loro da ponti. I suoi palazzi eleganti che si affacciano sui canali, i ponti e l’affascinante Canal Vena, la sua flotta di pescherecci rendono il centro incantevole ed unico.

Dopo aver vagato tra i canali è l’ora di godersi il tramonto con un buono spritz.
Ceniamo degustando la ricca offerta di cucina chioggiotta.

11° giorno

Ci alziamo presto per visitare la città di buon’ora, quando le massaie escono e si danno la voce da una riva all’altra, le calle e il mercato al dettaglio del pesce alla ricerca di atmosfere goldoniane. Chioggia ha un’antica tradizione di pesca, da sempre attività di importanza fondamentale per questa cittadina veneta.

Si salpa poi verso Barricata nel cuore del Delta del Po che, con i suoi corsi d’acqua, le lagune e le spiagge è sito dell’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Pranziamo a bordo e abbiamo il resto della giornata libera per esplorare i dintorni.
In località Barricata sono presenti due spiagge attrezzate e dedicheremo il tardo pomeriggio a rilassarci e a bagnarci nelle acque. Ma come vedremo l’indomani Barricata è anche è una base di partenza perfetta per effettuare una piacevole gita in barca fluviale, così come escursioni a cavallo o in bicicletta, seguendo gli argini alla scoperta dei paesaggi dall’azione congiunta della natura e dell’uomo.

12° giorno

Oggi partiamo in bicicletta per una facile escursione del Delta del Po.

Siamo alla foce del Po, Porto di Tolle, da qui una lingua di sabbia si diparte dall’argine creando uno stagno dove è possibile ammirare varie specie di uccelli. Percorriamo il percorso ad anello di circa 20 km della Sacca di Scardovari. Il percorso è facile e ci godiamo la vista dei numerosi capanni dei pescatori che costellano la sacca. Nella campagna circostante viene prodotto l’ottimo riso certificato IGP accanto alle tradizionali colture.

Per pranzo facciamo sosta in una trattoria.
Nel pomeriggio libero è possibile continuare il giro seguendo una delle piste ciclabili disegnate lungo gli argini o lasciare la bicicletta per rilassarsi in spiaggia.
Ci ritroviamo per cena in marina.

13° giorno

Salpiamo per la città dei mosaici, ormai i termini orzare e poggiare, strambare e virare, cazzare o lascare, non hanno ormai più segreti noi.

Dopo circa 4 ore di navigazione arriviamo a Ravenna, pranziamo a bordo e siamo pronti per dedicare il pomeriggio alla scoperta della città.

Quattro passi a piedi, attraversando la bella piazza del Popolo, aperta in direzione del mare, d’impronta veneziana, e raggiungeremo passeggiando per il centro pedonale, il Giardino Rasponi incastonato alle spalle del battistero Neoniano e del Duomo, dove hanno trovato casa le attività di vendita e degustazione di “Officina Ubuntu”, associazione senza fini di lucro, al servizio dei giovani per la loro promozione personale e sociale. Qui potremo acquistare gustosi prodotti locali di piccole realtà produttive che valorizzano prodotti alimentari sostenibili e goderci un buon aperitivo nella splendida cornice del parco.

La nostra passeggiata in centro si conclude in tempo per recarci a cena in una trattoria nel cuore di Ravenna.

Il luogo, un palazzo quattrocentesco, ha un fascino di altri tempi, con la sua enoteca, che ancora oggi presenta, negli scaffali, le bottiglie dei più prestigiosi vini romagnoli e che riserva un angolo a libri e riviste care ai cultori del dialetto e delle tradizioni popolari di Romagna. Qui si possono degustare le tradizioni enogastronomiche dei tempi passati, con piatti tipici Romagnoli e la vera “Piadina” cucinata al momento.

Dopo cena rientriamo in taxi a Marinara.

14° giorno

Oggi dedichiamo la giornata alla scoperta di altre meraviglie che ci offre il territorio ravennate, quelle naturalistiche.

Partiamo in sella alla nostra bicicletta a noleggio e, percorrendo un facile percorso lungo il litorale, raggiungiamo siti costieri incontaminati e ricchi di grande biodiversità, luoghi poco noti al turista di massa. Qui sono accolti per la migrazione, svernamento e nidificazione uccelli acquatici e rapaci diurni, un vero paradiso per i bird watcher ed un’oasi di relax per tutti coloro che lo visitano. Luoghi in cui entri in punta di piedi, immersi nell’atmosfera di un santuario della natura…

Pranziamo in un localino e, sulla strada del rientro in barca, ci fermiamo per un fresco bagno ristoratore.
Ceniamo in un ristorantino di Marina..

15° giorno

Sveglia, colazione in barca e siamo pronti per riempirci occhi ed anima di Bellezza. In una città disegnata a misura di ciclista ci muoveremo con le nostre e bike prese a noleggio.

Ravenna ospita ben 8 siti riconosciuti come Patrimonio dell’Unesco ed oggi con la nostra bicicletta andremo alla scoperta di alcune di queste meraviglie dell’ingegno e dell’operosità ravennate.
Attraverso la ciclabile (5 Km), raggiungiamo parco archeologico di Classe con l’antico porto romano, e poco discosta l’imperdibile Basilica di S. Apollinare in Classe. Dopo la visita, in bici si ritorna in città alla scoperta dei suoi principali monumenti. Galla Placidia e la Basilica di San Vitale. Nessuno dei due musei si visita: si esperiscono, entrambi ti ammutoliscono. Sia i Muri di Galla Placidia sia la Basilica di San Vitale, con i loro mosaici, sono patrimoni UNESCO, eppure, dovrebbe esserlo anche il loro silenzio, quella calda carezza spirituale che avvolge il visitatore”. (Fonte “Ravenna mosaici”)
Raggiungiamo Sant’Apollinare Nuovo. Dall’aspetto esterno discreto quasi sembra nascondersi ma una volta varcata la sua soglia saremo rapiti dalla bellezza dei meravigliosi e coloratissimi mosaici che racchiude nel suo scrigno.
In bici ci rechiamo al Parco Teodorico, in prossimità del mausoleo omonimo. Per pranzo acquistiamo i nostri viveri presso il bar, gestito da una cooperativa sociale per l’inserimento lavorativo delle persone con disabilità, e ci godiamo un rilassante picnic nel parco.
Dopo pranzo è arrivato il momento dei saluti. Si rientra in autonomia.

Fine del viaggio.

Note di viaggio

Il presente programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, le festività, alle esigenze dei viaggiatori e delle persone che ospitano il gruppo di viaggiatori.

I programmi, i trasporti e le sistemazioni nelle strutture ricettive potranno essere modificati in base alle norme nazionali e regionali per la prevenzione da contagio Covid-19.

Delle attività previste durante il viaggio non sono da considerarsi facoltative le visite ai progetti.

Sono necessari: zaini e borsoni morbidi di dimensioni ridotte stivabili nei gavoni.

Barca utilizzata. Per tutte le criticità legate alla recente pandemia, l’estate 2020 rappresenterà un’opportunità per valorizzare un modo diverso di viaggiare. Sarà il modello del Turismo di prossimità a offrirci nuove e differenti occasioni di esperienze e apprendimenti, coerenti con la filosofia di VeM ispirata a valori di turismo responsabile, mutualità, solidarietà e formazione per la promozione umana, come descritti nella Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo. La barca, recentemente rimessa a nuovo per permetterci una navigazione in sicurezza, la barca è un motorsailer d’epoca, un Ferretti Altura 42 piedi dotata di tutta la strumentazione necessaria alla navigazione. Ha spazi ampi e comodi per goderci i ritmi lenti della navigazione in totale relax, a stretto contatto col mare e le sue creature come testuggini e delfini che spesso s’incontrano nelle limpide acque al largo delle coste. Permette di navigare sia a motore che a vela.
È provvista di due bagni con doccia calda/fredda, tre cabine, due frigoriferi funzionanti ed efficienti sia in porto che in mare, un fornello a tre fuochi e forno utilizzabile in sicurezza anche durante le navigazioni, macchina per caffè. La dinette è provvista di TV, radio, lettore cd – Mp3 con casse esterne ed interne. All’esterno il pozzetto è provvisto di cuscineria e tendalino, doccia esterna calda e fredda, due solarium centro barca e prua, con cuscineria.

Referente locale

Si alterneranno nell’accompagnare i viaggi in barca, Paola e Valeria, accompagnatrici turistiche, Gabriella referente locale. Per alcune attività saremo affiancati da referenti locali e guide naturalistiche. L’imbarcazione sarà condotta da un esperto skipper.

Livello di difficoltà

Il viaggio e le escursioni previste dal programma non presentano difficoltà particolari, è indicato per le famiglie ed è accessibile a viaggiatori di tutte le età in buono stato di salute. Tuttavia la condivisione degli spazi di una barca richiede un certo spirito di adattamento ed il rispetto di regole nella gestione degli spazi comuni. Sono inoltre previsti degli itinerari con passeggiate in bicicletta su percorsi pianeggianti (dove possibile si paga un supplemento per la bici a pedalata assistita). L’escursione alla Grotta Gigante prevede la presenza di alcune barriere architettoniche che possono ostacolare la partecipazione di persone con difficoltà motorie. E’ prevista la possibilità di organizzare un’attività alternativa.

Quando

Il presente programma è aperto nel mese di agosto e in eventuali altre date da concordare. Per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quote a persona per il viaggio di 15 giorni per un gruppo di:

VoceQuota individuale
4 persone3 persone2 persone
2.070,002.630,003.740,00

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’AGENZIA

Il costo totale espresso comprende:

  • Compensi di intermediazione
  • Assicurazione medico-bagaglio con Filodirettoassistance
  • 14 pernottamenti in barca cabina doppia
  • Compenso dello Skipper
  • Compensi di intermediazione
  • Gli ormeggi presso porti e marine previsti da programma
  • Venezia tour con guida di mezza giornata
  • Laboratorio di mosaico a Ravenna
  • Cambusa di bordo incluse quote per skipper ed accompagnatore
  • Stima gasolio per imbarcazione
  • Costo di pulizia e sanificazione
  • Materiale informativo, incontro pre-viaggio e verifica post – viaggio

Il costo totale espresso non comprende:

  • Viaggio di andata per Trieste e di ritorno da Ravenna
  • Pasti a terra, bevande
  • Biglietti, trasporti a terra e vaporetto non previsti come inclusi nella quota di viaggio
  • Biglietti di ingresso ai Musei, alla Grotta Gigante e all’Oasi naturalistica di Ravenna
  • Extra personali e tutto ciò che non è specificato alle voci “quota viaggio e cassa comune”
  • Eventuali attività dei giorni in autonomia
  • Assicurazione annullamento e/o medico-bagaglio Filodirettoassistance acquistabile in agenzia entro 32 giorni prima della partenza o in concomitanza con l’iscrizione al viaggio

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione

Condizione di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 2 persone, il numero massimo è di 4 persone.

Il viaggiatore sarà informato 15 giorni prima della partenza del raggiungimento o meno del numero minimo di partecipanti.

Informazioni

Per maggiori informazioni:


Richiedi un preventivo Stampa programma

Prossime partenze

  • 16/08/20 30/08/20

Ti accompagnerà

Valeria

Valeria è accompagnatrice turistica, ha una profonda conoscenza del paese ed ha ricevuto dall’ente del turismo sudafricano la qualifica di South African Specialist, esperta di viaggi in Sudafrica. È anche esperta di Turismo Accessibile, con qualifica di Turismo Accessibile Advisor.

Valeria affianca all’attività di accompagnatrice turistica in Sudafrica anche l’attività di accompagnatrice turistica in Italia, specializzata nel turismo incoming per gli stranieri e fondatrice di Italian Steps, che offre soggiorni in italia con visite a località meno note del nostro Paese abbinate all’insegnamento della lingua italiana.

Valeria

Stefano e Paola

L’amore di Stefano e Paola per l’Africa è iniziato 20 anni fa quando si regalarono tre mesi di viaggio nella profondità dell’Africa. Nel 2003 hanno fondato SOLE, un’associazione di volontariato che promuove i valori della giustizia sociale impegnandosi in Mozambico, Sud Africa, Burkina Faso ed Italia. Stefano oltre ad essere il Presidente di SOLE è anche mediatore culturale ed appassionato allenatore di ciclismo. Paola ha una specializzazione in Management of Development ed è accompagnatrice turistica. Entrambi sono certificati dall’Ente per il turismo sudafricano come SA Specialist, Esperti di viaggi in Sud Africa.

Stefano e Paola
divisorio

250 Compagni di viaggio.

Partecipa alla Campagna Soci 2020 di ViaggieMiraggi!

Diventa anche tu un nostro compagno di viaggio e cammina insieme a noi! Scopri come diventare socio>>>