Skip to main content

Viaggio in Brasile Sao Luis e Salvador de Bahia

Viaggio in Brasile, da Sao Luis de Maranhao a Salvador de Bahia con Radio Popolare

Viaggio in Brasile Sao Luis e Salvador de Bahia

In questo viaggio con Radio Popolare ci lasceremo portare dalla dolcezza e dalla rilassatezza che questa terra musicale e la sua gente porta con sé. Ci sono molte cose da vedere, ma mentre ci s’incammina verso la meta, ci si potrebbe imbattere in un musicista di strada, in una ‘roda de capoeira’, in una bahiana con un sorriso irresistibile che ci offre qualche profumatissima specialità gastronomica.
Quindi, preparatevi a tante, imprevedibili sorprese.

Il viaggio giorno per giorno

Programma di viaggio in Brasile

1° giorno – 9 maggio

Ritrovo in aeroporto in base all’operativo del volo, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza per Sao Luis de Maranhao.

Arrivo in aeroporto e transfer con un mezzo privato in hotel.

Tempo libero per il riposo, cena libera e pernottamento.

2° giorno – 10 maggio

Dopo colazione trasferimento al porto e imbarco in ferryboat per Cujupe Alcantara.

E’ definita la Pompei del colonialismo, ed è famosa per i suoi edifici storici nonché per il “sali e scendi” dei suoi vicoli tanto ciottolosi quanto assai pittoreschi.

Visita guidata alla comunità di Quilombo Itamatatiua e laboratorio artigianale di ceramica. I quilombos sono le comunità formate dai discendenti degli schiavi africani fuggiti dalle piantagioni in cui erano prigionieri all’epoca della schiavitù.

Pranzo libero e pomeriggio visita di una piccola azienda agricola a Sitio, Escola Praia do Barco e Beirada de Alcantara. Incontro e proiezione audiovisiva sul patrimonio bio -culturale di Alcantara e laboratorio sulle tecnologie della foresta dove verrà spiegato il ruolo della fibra del banano e dei coloranti naturali.

Proseguimento per Cujupe, imbarco nel ferryboat e rientro a Sao Luis.

Cena libera e pernottamento in albergo.

3° giorno – 11 maggio

Dopo colazione visita del Centro Storico di Sao Luis. Ci si muove con un van privato e a piedi.

São Luis, la capitale del Maranhao, è l’unica città, tra quelle brasiliane, ad essere stata fondata dai francesi. E’ bagnata dalle acque tiepide della baia di São Marcos e dall’Oceano Atlantico. E’ una città che si muove con lentezza, perennemente accarezzata dalla brezza del mare, ed è avvolta in un clima piacevolmente caldo. Una realtà che ha spinto i maranhensi ad adottare, come musica ufficiale del proprio stato, i ritmi ipnotici e ripetitivi del reggae.

Itinerario con tema “Afro Indigeno”  fino a Praia Grande.

Pranzo libero e nel pomeriggio visita di Oca Maranhao, un laboratorio di marketing sociale che utilizza strumenti di comunicazione, arte e produzione artigianale per contribuire a promuovere la sostenibilità, utilizzando come grande fonte di ispirazione il ricco patrimonio umano e bio-culturale locale.

Laboratorio sul marketing sociale e tempo libero sostenibile. Visita della Mostra fotografica “Natural do Maranhao”.

Proseguimento delle visite del centro della città, i monumenti e le case di cultura.

Ritorno in albergo con il trasporto privato e pernottamento.

4° giorno – 12 maggio

La mattina dopo colazione, proseguimento delle visite.

Giro delle comunità tradizionali dei Terreiros, i luoghi di culto della religione afrobrasiliana del candomblé.

Visita guidata nelle Case di Culto di matrice africana a cura del gruppo Tambor de Mina e Candomblé.

Pranzo libero e nel pomeriggio incontro con il gruppo Quilombo Libertade: introduzione al Bumba-meu-boi e laboratorio di danza nello spazio del Boi da Florest. Bumba-meu-boi è la festa popolare più amata dai maranhensi unitamente al carnevale. E’ una sorta di commedia popolare tragico-satirica che, celebrata open air tra le vie della città, coinvolge personaggi animali, umani e fantastici.

Prove di Bumba-meu-boi del Boi da Floresta – Quilombo Liberdade (una delle associazioni che organizzano la festa)

La sera cena nel ristorante Tia Dica o similare e laboratorio “Reviver” nel centro storico di Sao Luis e dopo cena corso di danza reggae e reggae al Bar Novo Quilombo (a cura dell’Associazione Quilombo Liberdade).

Ritorno in hotel van transfer privato.

5° giorno -13 maggio

La mattina dopo colazione partenza per Sao Luis a Barreirinhas (circa 270 km), principale porta d’entrata per il parco nazionale dei Lençois Maranhenses.

Grandi dune bianche di quarzo finissimo che corrono lungo il litorale per oltre 70 chilometri e si addentrano all’interno per altri 50: un Sahara nel cuore del Brasile, il paese più verde del mondo. Sono le grandi lençois: dune mobili che a volte superano i 40 metri d’altezza.  Sul loro fondo si formano migliaia di lagune alimentate dall’acqua piovana, un territorio in continuo movimento, un rincorrersi di montagne di sabbia che nascono e muoiono a seconda dei capricci del vento e delle maree.

Sistemazione in hotel a Porto Preguiças.

Nel pomeriggio attività nella Comunità Tradizionale Tapuio e tramonto alla Lagoa do Maçarico.

Cena e serata libera.

6° giorno – 14 maggio

Dopo colazione traversata sul Fiume Preguiça in direzione di Vila de Atins (un piccolo villaggio al cui centro sorge il faro della Marina, utile alle navi di passaggio per tenersi lontane da questi fondali sabbiosi.) con tappe durante il percorso.

Visita al Faro e a seguire laboratorio sul processo creativo della produzione artigianale con la fibra del buriti (la palma nativa) con le donne di Mandacaru.

Pranzo libero nella comunità Bar da Hora.

Arrivo a Vila de Atins l’angolo più pregiato dei Lençois Maranhenses.

Sistemazione nella pousada e gita in kayak attraverso le mangrovie guidata da un membro della comunità locale. Si termina con un tramonto con avvistamento di stormi di guaràs (ibis rosso).

Cena e serata libera. Rientro per il pernottamento.

7° giorno – 15 maggio

Dopo colazione trasferimento a Sao Luis aeroporto e partenza in volo per Salvador de Bahia de Todos os Santos.

E’ la capitale nera del Brasile. Per i suoi tre milioni di abitanti, di cui il 90% neri o meticci,  è la Roma Negra perchè l’Igreja do Paço è solo una delle chiese di una città in grado di ostentarne 365: una per ogni giorno dell’anno. Ma Bahia ospita anche più di 3000 terreiros, i templi del candomblè, un antico culto di origine africana importato in Brasile dagli schiavi. E proprio la baia che ha dato il nome alla città è stata il punto di approdo delle navi negriere e del loro carico.

Arrivo e sistemazione in hotel.

8° giorno – 16 maggio

La mattina dopo colazione visita del centro Storico, il Pelourinho, un  quartiere che ha mutuato il nome dal ceppo su cui venivano legati gli schiavi  per essere frustati.

Oggi, con i suoi edifici color pastello e la benedizione dell’Unesco che lo ha incluso tra i Patrimoni dell’Umanità, è il cuore turistico della città.

Proseguimento delle visite del  mercato di Sao Joaquim, la Chiesa di Bonfim e il mercado modelo dove si potrà fare acquisti di artigianato locale.

Cena libera e pernottamento.

9° giorno – 17 maggio

Dopo colazione visita alla Casa do Rio Vermelho: la casa di Jorge Amado e Zélia Gattai.

Diventata museo nel 2014 con percorsi interattivi, proiezione video e mostra fotografica. Con una superficie di 8.410 metri quadrati, ospita più di 260 negozi che offrono la più grande varietà di artigianato di Bahia, con i più tradizionali e storici ristoranti di cucina Baiana.

Pranzo libero e pomeriggio visita del Museo del Carnevale.

La sera spettacolo di Teatro a Castro Alves o similare (programma da definire).

10° giorno – 18 maggio

La mattina presto trasferimento a Cachoeira (circa 2 ore di tragitto) nel cuore della Bahia.

A 110 km da Salvador, Cachoeira sorge sulle sponde del Rio Paraguaçu, è uno dei centri più importanti della regione del Reconcavo Bahiano. Poche migliaia di abitanti discendenti proprio da schiavi africani, che le danno il primato di città più nera del Paese, vanta il maggior numero di terreiros (templi) di Candomblè del Brasile.

Arrivo e sistemazione in hotel.

Nel pomeriggio tour guidato del centro e visita del mercato,  i cui banchi traboccano di alimenti alieni alla nostra cultura gastronomica. Come l’acerola, una rossa ciliegia che è una sorta di vitamina C allo stato puro. O la carambola, un frutto che ha una forma a cinque spicchi così che, quando è affettato in orizzontale, pare una stella. O la rapadura, una dolcissima ‘mattonella’ fatta di canna da zucchero fusa e solidificata. La nostra guida, tra bancarelle, piazze, chiese, case barocche e liberty, abitazioni dalle facciate colorate.. sarà il mitico Valmir Pereira dos Santos, noto come Valmir da Boa Morte: intellettuale locale, musicista che milita in quattro diversi gruppi musicali.

Sera libera.

11° giorno – 19 maggio

La mattina visita di Sao Félix e alla fabbrica di sigari Dannemann.

Visita casa museo di Karl Heinz Hansen è ospitato nella casa di un artista tedesco, Karl Heinz Hansen, che dopo aver vissuto da queste parti aggiunse al suo cognome Bahia, diventando Karl Heinz Hansen Bahia. Ha raccolto tredicimila pezzi, tra sculture in legno, oggetti di artigianato, tavole con scena di vita campestre incise a bassorilievo, personaggi africani, santi e divinità del candomblè e serata libera.

12° giorno – 20 maggio

Partenza da Cachoeira per l’aeroporto di Salvador.

Rientro in Italia con volo della sera.

13° giorno – 21 maggio

Arrivo in Italia e fine del viaggio.

Note di viaggio

Il presente programma può essere soggetto a variazioni, sia prima sia in corso di viaggio, in base al clima, le festività, alle esigenze dei viaggiatori e delle persone che ospitano il gruppo di viaggiatori. Nessuna vaccinazione o visto di ingresso obbligatori. Obbligatorio il passaporto con validità minima 6 mesi. Tutti i minori devono essere in possesso di passaporto individuale. Per maggiori informazioni sulle vaccinazioni consultare la propria Asl, mentre per i documenti necessari, clima, abbigliamento ecc. richiedere all’agenzia il documento Prima di partire.

Referente locale

Durante tutto il viaggio ci sarà una mediatrice locale che parla portoghese e un po’ di italiano e da un giornalista di Radio Popolare.

Livello di difficoltà

Il viaggio non presenta difficoltà particolari, gli spostamenti saranno a piedi e con un mezzo privato. Si dormirà in alberghi che dispongono di camere doppie o singole con bagno privato.

Quando

Il presente programma è valido per le date indicate sul sito www.viaggiemiraggi.org

È possibile concordare altre date rispetto a quelle proposte: per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quote a persona per il viaggio di 13 giorni

Voce Quota individuale
12 persone
Quota viaggio (indicativa) 2290,00

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’AGENZIA
ll costo totale espresso comprende:

  • compensi di intermediazione
  • assicurazione medico-bagaglio (solo per viaggiatori con partenza da territorio italiano)
  • materiale informativo, incontro pre viaggio e verifica post – viaggio
  • tutti i pernottamenti in camera doppia o tripla
  • trasporti interni in pulmino privato
  • copertura spese e compenso di un referente locale per tutta la durata del tour
  • copertura spese vive compenso dell’accompagnatore di Radio Popolare
  • attività e ingressi come da programma
  • Contributo di 100,00 euro per Radio Popolare

Il costo totale espresso non comprende:

  • il volo aereo* di A/R, prenotabile presso l’agenzia ViaggieMiraggi (quota indicativa a partire da 1250,00 euro)
  • supplemento singola (a partire da 200,00 euro)
  • i pasti (circa 8-10 euro a pasto) totale circa 250 euro
  • assicurazione annullamento acquistabile al momento della conferma del viaggio
  • eventuali supplementi di carburante o tasse di ingresso/uscita dal paese
  • eventuali supplementi per fluttuazioni del cambio reais/euro
  • i trasporti extra in taxi per andare a cena o per visite libere
  • bevande alcoliche
  • spese personali, extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate

* il costo del volo aereo dipende dalla quotazione del biglietto al momento della prenotazione ed è soggetto a riconferma al momento dell’emissione.

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione

Condizioni di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 12 persone.


Richiedi un preventivo Stampa programma

Prossime partenze

  • 09/05/24 21/05/24

Partenze confermate

Ti accompagnerà

Claudio

Quando non è in giro per il mondo lavora a Radio Popolare dove cura l’ideazione e la produzione di un appuntamento settimanale
dedicato al viaggio: Onde Road, documentari sonori in onda sui 107.6 di Radio Popolare ogni domenica alle 11.30 e disponibili in
podcast sul blog http://onderoad.radiopopolare.it/. Collabora come giornalista free lance con numerose testate di viaggio italiane e straniere.

Viaggi di turismo esperienziale // Tutti i viaggi