Viaggio in Campania tra storie di resistenza e bellezze artistiche con Un Ponte Per

Partenza fine ottobre

Un viaggio che parte dal cuore della Napoli millenaria che nasconde infinite bellezze nei propri rioni e nelle periferie della città, fino a giungere nelle terre casertane. Tra simboli ed esempi di riscatto sociale, incontreremo cooperative nate su terreni e beni confiscati alla criminalità organizzata e ragazzi dei quartieri più difficili di Napoli che fanno da Cicerone alle bellezze nascoste dei loro rioni. Un viaggio per conoscere da vicino storie di resistenza e di attivismo di chi con coraggio lavora ogni giorno per riappropriarsi della sua terra.

Viaggio in Campania tra storie di resistenza e bellezze artistiche con Un Ponte Per
foto di Patrizia De Rosa
divisorio

Il viaggio giorno per giorno

Programma di viaggio in Campania 

1° giorno

Arrivo in tarda mattinata/primo pomeriggio ed incontro con i referenti locali di ViaggieMiraggi e di Un Ponte Per in Hotel/B&B.

Sistemazione dei bagagli e presentazione dell’itinerario.

Prima passeggiata per la città con alcune visite guidate.

Visita guidata al Pio Monte della Misericordia

Il Pio Monte della Misericordia è un’istituzione di carità fondata nel 1602 da sette nobili che si riunirono con l’intento di devolvere parte dei propri averi alle opere di carità.

E’ un luogo ricco di fascino, dove il legame con il passato è ancora molto sentito ma dove contemporaneamente si guarda al futuro, investendo sui giovani e sulla cultura.

Il palazzo, la Chiesa e la Quadreria costituiscono un insieme storico di grande efficacia, esponendo una delle più interessanti raccolte private aperte al pubblico. Il meraviglioso dipinto del Caravaggio realizzato per la fondazione, è la sintesi perfetta delle Sette Opere di Misericordia Corporali ancora oggi attentamente esercitate.

Passeggiata nel centro storico tra Spaccanapoli e le sue botteghe artigiane.

Cena in locale tipico nel centro della città.

Pernottamento in camera doppia.

2° giorno

Colazione nella struttura ricettiva e partenza per un tour guidato dalla Cooperativa sociale La Paranza alle Catacombe di Napoli

Le catacombe di San Gennaro, le più vaste del sud Italia sono aree cimiteriali scavate nel tufo della collina di Capodimonte capaci di accogliere circa 3000 sepolture. Un affascinante luogo dove furono sepolti i primi cristiani e molti Vescovi di Napoli tra cui San Gennaro, patrono della città.  Straordinari i mosaici e gli affreschi che decoravano questi ambienti.

Pranzo pizza

Il Rione sanità è un quartiere vivace, verace, allegro.  E’ un luogo dove un tempo passavano in carrozza papi, re e cardinali ed i magnifici palazzi, ne testimoniano l’antico splendore. Un posto dove oggi le chiese non sono soltanto “gallerie d’arte”, ma case di accoglienza, di progettazione, di speranza. Un quartiere dove le opere di street art parlano di riscatto e le strade sono arricchite con banchi di frutta fresca, verdura e tante bancarelle. Un rione dove è nato e cresciuto Totò il principe della risata.

Sosta alla Casa della pace Manitese.

Manitese è un’organizzazione Non Governativa che da oltre cinquant’anni si batte per la giustizia sociale, economica e ambientale nel mondo.

Cena libera e pernottamento in camera doppia.

3° giorno

Colazione e spostamento con mezzo privato a Castel Volturno.

Visita/ Incontro presso una sartoria sociale.

Visiteremo una sartoria sociale gestita da donne migranti e italiane, un progetto nato con l’obiettivo di promuovere un processo di inclusione sociale e di inserimento lavorativo di donne con un passato difficile. La sartoria diventa occasione per le donne coinvolte di raccontare la loro storia attraverso ciò che producono, la scelta dei materiali e delle tecniche provenienti da altre culture. Non è un caso che la sartoria sia nata a Castel Volturno. Qui la popolazione migrante supera quella italiana e molti sono gli sforzi di tante associazioni per favorire una convivenza basata sul reciproco rispetto e aiuto.

Spostamento a Casal di Principe e visita a beni confiscati.

Visiteremo le terre, conosciute ai più per essere terre di camorra, dove quotidianamente realtà associative e singoli cittadini cercano di ribellarsi alla criminalità e portare avanti modelli di vita basati sulla legalità e l’impegno sociale, seguendo l’esempio di Don Diana, ucciso dalla camorra proprio in quelle Terre. Incontreremo alcune di queste realtà. In particolare trascorreremo del tempo con una cooperativa che gestisce un ristorante sociale, nato in un bene confiscato.

Rientro a Napoli nel tardo pomeriggio.

Cena libera e pernottamento

4° giorno

Colazione e spostamento con BUS GT a Portici, per una visita al Real Sito di Portici

La Reggia di Portici fu realizzata nel 1738 come residenza estiva della famiglia reale borbonica. Edificata alle falde del Vesuvio, possiede ancora oggi un ampio bosco superioreun tempo utilizzato per le battute di caccia ed uno ornamentale a valle. Tra coloro che lavorarono alla sua costruzione figurano Luigi Vanvitelli e Ferdinando Fuga. Nel 1872 il Palazzo ed il Parco furono assegnati alla Reale Scuola Superiore di Agricoltura che, all’interno del giardino soprano, fondò l’Orto Botanico fino a divenire nel 1935 la Facoltà di Agraria dell’Università di Napoli Federico II.

Sosta a Villa Fernandez

Oggi “Villa Fernandes: bene comune” rappresenta un luogo aperto alla libera fruizione degli spazi sia esterni che interni, un punto di incontro e di aggregazione sociale, nonché di ascolto e di orientamento per chi vive situazioni di disagio.

Ci fermeremo a San Giovanni a Teduccio dove incontreremo una splendida realtà non Lucrativa nata grazie all’impegno di alcuni giovani in risposta al degrado ambientale e sociale del territorio circostante (Figli in Famiglia) pranzando presso O’ Barriciello per sostenere il Progetto Sociale L’Oasi figli in famiglia.

Rientro in centro.

Cena libera e pernottamento.

5° giorno

Colazione e preparazione bagagli

Spostamento con mezzo pubblico a via Toledo fino a piazza del Plebiscito per visita guidata al Palazzo Reale

Passeggiata nei quartieri Spagnoli con tappa presso Lo SCUGNIZZO LIBERATO

Lo Scugnizzo Liberato è un centro di attività sociale, culturale e laboratoriale situato all’interno dell’ex Carcere Minorile Filangieri. Nasce il 29 settembre 2015, quando un gruppo di attivisti in occasione delle quattro giornate di Napoli, entrano nell’ex carcere attraverso quel portone da cui gli scugnizzi del riformatorio, settant’anni prima, erano usciti per dare il loro contributo per cacciare i nazifascisti dalla città. Così quegli spazi per decenni abbandonati e degradati grazie all’impegno dei napoletani diventando aule per migranti e scugnizzi del quartiere, palestra attrezzata, punto di raccolta abiti per senzatetto, sportelli di sostegno per le fasce più deboli ed il teatro, voluto da Edoardo De Filippo, diviene il luogo ideale per  attori e musicisti  che vogliono esprimere la loro arte.

Pranzo libero

Rientro in hotel per ritiro bagagli e partenza per il luogo di origine.

Note di viaggio

Il viaggio non presenta difficoltà e le escursioni sono di livello turistico, adatte anche a bambini, adulti fuori allenamento ed anziani in buono stato di salute. In caso di persone con difficoltà motorie o simili si prega di verificare con l’agenzia eventuali limitazioni nel trasporto o barriere architettoniche.

I programmi, i trasporti e le sistemazioni nelle strutture ricettive potranno essere modificati in base alle normative vigenti per la prevenzione da contagio Covid-19.

Referente locale

Il Viaggio sarà accompagnato da un referente di UN PONTE PER e un Referente di Progetto Uomo Experience ‘Sistema Locale di Turismo Responsabile’, che introdurrà viaggiatori nel “vissuto” del territorio e favorire l’incontro con gli operatori locali e con le specificità dei luoghi. Le visite guidate in città saranno invece accompagnate da guide turistiche abilitate.

Livello di difficoltà

Il viaggio non presenta difficoltà e le escursioni sono di livello turistico, adatte anche a bambini, adulti fuori allenamento ed anziani in buono stato di salute. In caso di persone con difficoltà motorie o simili si prega di verificare con l’agenzia eventuali limitazioni nel trasporto o barriere architettoniche.

Quando

Il presente programma è valido per le date indicate nel sito www.viaggiemiraggi.org

Per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quote a persona per il viaggio di 5 giorni, per un gruppo di:

VoceQuota individuale con pernottamento
Gruppo adulti≥ 13 persone12 persone10 persone
Quota viaggioEURO 530,00EURO 540,00EURO 560,00

Il costo totale espresso comprende:

  • 4 pernottamenti e prima colazione in B&B
  • 1 cena, 1 pranzo presso ristorante sociale, 1 pranzo presso figli in famiglia, 1 pranzo pizza
  • Visita guidata ed ingresso Pio Monte della misericordia
  • Passeggiata guidata nel centro storico di Napoli
  • Visita guidata alle Catacombe di Napoli e al Rione Sanità
  • Visita a beni confiscati
  • Visita e incontro con sartoria sociale
  • Ingresso e Visita guidata al Palazzo Reale
  • Ingresso e visita guidata al real sito di Portici
  • Transfer privato per le giornate su Castel Volturno/Casal di Principe e Portici/San Giovanni
  • auricolari dove previsti
  • Donazione di 50,00 euro a sostegno di Un Ponte Per
  • Direzione tecnica ViaggieMiraggi
  • Assicurazione medico bagaglio Filodirettoassistance (copre anche costi di cancellazione pernottamenti e spese da sostenere in caso di ricovero per Covid19 – leggi qui le condizioni)
  • Compenso e copertura spese accompagnatore e referente locale Progetto Uomo Experience

Il costo totale espresso non comprende:

  • Viaggio a/r per/da Napoli
  • Tasse di soggiorno circa 3,00 euro a notte
  • Pasti non inclusi
  • Supplemento camera singola (circa 30,00 euro a notte. Costi e disponibilità da riconfermare al momento della prenotazione).
  • Assicurazione contro annullamento attivabile entro 32 giorni prima della partenza
  • Spese personali, extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione e possono variare in base al periodo richiesto.

Condizioni di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 10 persone. Il viaggiatore sarà informato 15 giorni prima della partenza del raggiungimento o meno del numero minimo di partecipanti.


Richiedi un preventivo Stampa programma

Prossime partenze

  • 27/10/21 31/10/21

Partenze confermate

Ti accompagnerà

Progetto Uomo Experience

Progetto Uomo Experience è un gruppo di persone con cammini diversi alle spalle e una strada da percorrere insieme. In comune hanno esperienze nel mondo della solidarietà sociale e la consapevolezza che le bellezze naturali e storico-artistiche, di cui la terra campana è così generosa, vadano trattate con cura e rispetto. Da diversi anni si occupano di promozione del territorio e organizzano viaggi di turismo responsabile: percorsi dove il cammino del viaggiatore è al fianco e a sostegno della comunità locale.

Progetto Uomo Experience
divisorio