Viaggio in Kenya, tour tra parchi, laghi e mare

Il viaggio è in collaborazione con la ONG Mani Tese che ha sviluppato dei progetti di cooperazione locale che visiteremo lungo l’itinerario.

Il Kenya sorprende per il colore intenso della foresta equatoriale, per quello sgargiante dei “kikoy” con cui le donne tengono sulle spalle i propri bambini, per il silenzio disarmante della savana nel cuore della notte e per il rumore delle onde dell’Oceano Indiano. Questo viaggio sarà caratterizzato dalla visita alle cooperative di commercio equo e solidale, disseminate ovunque in ogni tappa del nostro cammino in questo affascinante paese. L’itinerario vedrà il suo inizio a Nairobi, la capitale “verdeggiante al sole”; si proseguirà verso nord, ai piedi del Monte Kenya, in un villaggio per conoscere gli agricoltori coinvolti nel progetto di commercio equo; si continua poi ad ovest passando per le cascate di Nyahururu ed arrivare alla Rift Valley con il Lago Baringo e il Nakuru Lake National Park: qui si incontreranno le comunità masai e gruppi di donne intraprendenti; si prosegue sulle rive del grande Lago Vittoria per visitare l’area meravigliosa degli altipiani ed i produttori di pietra saponaria. Si terminerà il tour nelle assolate spiagge dell’Oceano nei pressi di Mombasa, nella parte più meridionale del paese.

Viaggio in Kenya, tour tra parchi, laghi e mare
divisorio

Il viaggio giorno per giorno

Programma di viaggio in Kenya

1° giorno

Ritrovo in aeroporto in base all’operativo del volo, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza in direzione di Nairobi.

2° giorno

All’arrivo, incontro con il referente locale, trasferimento in ostello e sistemazione nelle camere prestabilite.
Riposo.
In tarda mattinata visita alla Bega Kwa Bega, società cooperativa di self–help sotto la protezione della Chiesa Cattolica all’interno della Korogocho Community di NairobiBkB inizia la propria attività nel 1991 e oggi è registrata legalmente sotto il Ministero della Cultura e delle Attività Sociali. Rappresenta un nucleo di speranza per la comunità di Korogocho (una grande baraccopoli di Nairobi), avendo salvato giovani donne dalla prostituzione e offerto una possibilità per i giovani, stimolati al lavoro artigianale.
Pranzo con le donne della cooperativa.
Pomeriggio di condivisione e rientro in ostello per la cena e pernottamento.

3° giorno

La mattina dopo colazione partenza per il campo base di Meru Herbs (circa 5 ore di viaggio). Meru Herbs è un’impresa commerciale creata nel 1991 al fine di soddisfare i costi operazionali e di manutenzione della Nguuru Gakirwe Water Project. Meru Herbs opera attraverso i canali della distribuzione Fair Trade con lo scopo di massimizzare i ritorni economici dei contadini. E’ situata ai piedi del Monte Kenya, a circa 1600 mt slm.
Pranzo al campo base, sistemazione nelle camere prestabilite e presentazione iniziale del progetto.
Riposo e nel pomeriggio visita al progetto di irrigazione.
Rientro al campo base, cena e pernottamento. Sistemazione in camere doppie o triple con bagni in comune.

4° giorno

Dopo la colazione, chi desidera, partecipazione alla Santa Messa insieme alle famiglie del progetto (valido solo per la giornata di domenica, in alternativa si condivederà del tempo con alcune famiglie).
Pranzo in famiglia.
Nel pomeriggio visita agli agricoltori del progetto, con passeggiata al Rock Hill and Rivers. Per salire al Rock Hill occorre buona forma fisica; dall’alto della roccia si potrà godere di una spettacolare vista; in alternativa condivisione del tempo con le famiglie degli agricoltori.
Cena e pernottamento in famiglia.

5° giorno

Dopo la colazione, rientro al campo base per la visita ai processi di produzione, scegliendo la camomilla, aiutando a pelare manghi, togliendo i semi dai fiori di hibiscus, aiutando a impacchettare, per approfondire la conoscenza reciproca. L’attività specifica verrà stabilita sul posto in base all’attività prevista in quel giorno, secondo gli ordini in arrivo. Questa sarà un’opportunità per entrare in contatto con i lavoratori e lavoratrici del progetto, e toccare con mano la vita quotidiana della “factory”.
Cena e pernottamento al campo base.

6 ° giorno

Colazione e partenza verso la Rift Valley passando per le Cascate di Thomson a Nyahururu (circa 6 ore di tragitto). Nyahururu si trova a 2360 mt slm ed è il paese più alto del Kenya. Nel 1883, l’intrepido esploratore Joseph Thomson ha scoperto una cascata alta 75 metri sul fiume Ewaso Ngiro e dopo una notte nelle montagne Aberdares, lui stesso mise il suo nome alle cascate.
Passeggiata nell’area delle cascate, circondata da graziosi tratti di foresta e terreni agricoli.
Proseguimento verso Nakuru e sistemazione presso un hotel locale, cena e pernottamento. Sistemazione in camere doppie con bagno privato.

7° giorno

La mattina colazione e safari con mezzo privato al Nakuru Lake National Park. Il parco comprende una vasta area intorno al lago di Nakuru, un lago alcalino circondato da prati e boschi. Famoso per i suoi fenicotteri (maggiori e minori) i quali trasformano il litorale in un rosso magenta, e per all’incirca altre 450 specie di uccelli. Il parco è ricco di fauna selvatica, con entrambe le specie di rinoceronti (il nero e il bianco), bufalo, leone, leopardo, iena maculata, babbuini, cercopitechi e gnu.
Pranzo pic-nic in un’area verde vicino le cascate del Parco.
Rientro nel pomeriggio in hotel, e tempo libero. Trasferimento (circa 2 ore) verso il Lago Baringo.
Sistemazione presso l’eco-lodge comunitario.
Cena e pernottamento (camere doppie con bagno privato).

8° giorno

Dopo colazione visita del Lago Baringo in lancia.
Tappa sull’isoletta al centro del lago e conoscenza di un’etnia locale.

Il Lago Baringo è situato a circa 3100 mt slm nella parte più a nord della Rift Valley, con una superficie di circa 130Km2. Il lago è alimentato da due fiumi El Molo e Ol Arabel e non ha sbocco, nonostante sia uno dei due laghi di acqua dolce nella Rift Valley, l’altro è il lago Naivasha. Si trova fuori dai sentieri battuti in un ambiente caldo e polveroso. Oltre 470 specie di uccelli sono stati registrati qui, tra cui fenicotteri migratori.

Incontro con la guida forestale della Ruko Conservacy ed escursione a piedi alla ricerca delle giraffe. 

Ruko Conservancy è un’area di 19.000 ettari a nord-est del lago Baringo, composto da cespugli ed alberi per circa 10 km di costa. L’area protetta è stata avviata nel 2004 con l’obiettivo di portare la pace tra le comunità limitrofe dei Pokot e Il chamus (Masai) che spesso si sono scontrati sui diritti di pascolo.

Pranzo presso l’eco-lodge comunitario.
Pomeriggio libero per il riposo o passeggiate nei dintorni.
Cena e pernottamento.

9° giorno

La mattina dopo colazione trasferimento ad un villaggio masai (a circa 1 ora).
Presentazione dei componenti della comunità masai e al progetto degli orti.

Siamo nel basso bacino del fiume Molo, in prossimità del lago Baringo. La popolazione appartiene al gruppo etnico Masai, composto tradizionalmente da pastori seminomadi. Le ricorrenti siccità degli ultimi decenni, causate dal disboscamento, hanno determinato una drastica riduzione del bestiame e la necessità di aggiungere alle attività economiche l’agricoltura, poverissima sia per la povertà del terreno che per la scarsità di conoscenze.
Il ridursi delle risorse è anche diventato causa d’instabilità, provocando ricorrenti razzie di bestiame e conflitti. Recuperare il territorio ed avere un piccolo reddito dall’agricoltura contribuirebbero dunque non solo a ridurre l’insicurezza alimentare, ma anche il livello di conflittualità nella zona. Il progetto è stato avviato dll’ong Mani Tese italiana e NECOFA kenyota, in collaborazione con Slow Food e WWF.

Pranzo in comunità e condivisione di un’attività di villaggio per approfondire la conoscenza.
Nel pomeriggio rientro a Nakuru, cena in hotel e pernottamento.

10° giorno

Colazione e partenza in prima mattinata verso il Lago Vittoria.
Tappa lungo la strada (a circa 2 ore e mezza dal Lago Baringo) in una piccola comunità di allevatori ovini in cui un gruppo di donne elabora manufatti in lana e feltro. Presentazione del progetto sviluppato grazie all’incontro tra Slow Food, l’Ong NECOFA ed una Ong statunitense.
Passeggiata nei dintorni del laboratorio e centro espositivo.
Pranzo comunitario.
Nel pomeriggio proseguimento del tragitto verso Kisumu, terza città del Kenya e vivace porto affacciato sul Lago Vittoria.
Arrivo e sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

11° giorno

Colazione e visita al progetto di commercio equo KICK ed al mercato artigianale.

Il Lago Vittoria è il lago di acqua dolce più grande dell’Africa equatoriale. Situato alla frontiera tra Kenya, Uganda e Tanzania. Il Nilo Bianco nasce proprio qui. Il lago contiene nelle sue acque il pesce persico del Nilo, pesce feroce che ha estirpato tutte le altre specie presenti nel lago, a tal punto che incomincia a mangiare i suoi simili. Oggi, è la pesca del pesce persico che fa girare l’economia locale. Si potranno avvistare anche gli ippopotami a pochi metri dalla costa, immersi nel lago.

Pranzo e trasferimento nella regione di produzione di Tabaka-Kisii (circa 3 ore di strada).

La regione è abitata dal gruppo etnico Kisii e la principale attività di questa zona è la lavorazione della pietra saponariaIl villaggio Tabaka è situato a circa 2100 mt slm.

Sistemazione in famiglia, cena e pernottamento.

12° giorno

Colazione e visita al progetto ‘Undugu Fair Trade’.

L’Undugu Fair Trade è un’associazione che si occupa di incentivare l’artigianato locale, preferendo il lavoro di singoli artigiani o gruppi di donne al fine di assicurare benefici diretti alle famiglie locali. L’UFT lavora sia negli insediamenti urbani che nelle zone rurali di tutto il Kenya.

Pranzo presso l’ufficio Undugu e nel pomeriggio tempo libero con le famiglie degli artigiani di pietra saponaria.
Trasferimento nella città di Kisii e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

13° giorno

Colazione e trasferimento all’aeroporto di Kisumu. Disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza per Mombasa (circa 2 ore di volo con scalo a Nairobi di 45 minuti).
Arrivo e sistemazione in un hotel lungo la spiaggia a nord di Mombasa, la seconda città del Kenya, affacciata sull’Oceano Indiano.

Mombasa è la seconda città più grande del Kenya. Si trova su un’isola separata dal continente solo da due piccoli fiumi. Ha un importante porto e un aeroporto internazionale, ed è un luogo di passaggio quasi obbligato per il turismo nelle zone costiere della nazione. Il nome arabooriginale della città è Manbasa; in kiswahili si chiama Kisiwa Cha Mvita (abbreviato inMvita), che significa “isola di guerra”, a ricordare le numerose contese per il controllo della città.

Cena in hotel e pernottamento.

14° giorno

Prima colazione e giornata libera per relax in spiaggia.
Pranzo libero.
Cena in hotel e pernottamento.

15° giorno

Dopo la colazione visita al Bombolulu Workshop and Cultural Centre.

Il BWCC è un’organizzazione caritatevole facente parte in qualità di sezione costiera, dell’Associazione per i disabili del Kenya (Association for the Physically Disabled of Kenya Coast Branch). Questa associazione provvede a dare lavoro, una casa, un’assistenza medica e un’educazione alle persone disabili con lo scopo di integrare queste persone nella società.

Rientro in hotel nel pomeriggio, tempo libero, cena e pernottamento.

16° giorno

Giornata libera al mare. In alternativa possibilità di visita ai Giardini Botanici Bamburi ed esplorazione di Fort Jesus nel centro di Mombasa.

Il forte, costruito dei portoghesi tra il 1593 e il 1596 su progetto di Giovanni Battista Cairati allo scopo di proteggere il porto di Mombasa, è uno dei migliori e meglio conservati esempi di fortificazioni militari portoghesi del XVI secolo . L’organizzazione e la forma riflette l’ideale rinascimentale che sosteneva che la proporzione perfetta e la geometria armoniosa si potessero trovare nel corpo umano.

Rientro nel pomeriggio, riposo, cena e pernottamento.

17° giorno

Colazione e trasferimento all’aeroporto di Mombasa per il rientro in Italia.

Note di viaggio

Il presente programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, le festività, alle esigenze dei viaggiatori e delle persone che ospitano il gruppo di viaggiatori.
Il visto è obbligatorio, così come il passaporto con validità minima 6 mesi.
Tutti i minori devono essere in possesso di passaporto individuale.
Per maggiori informazioni sulle vaccinazioni, seppure non obbligatorie, consultare la propria Asl, per i documenti necessari, clima, abbigliamento ecc. richiedere all’agenzia il documento Prima di partire.

Referente locale

E’ prevista la presenza di un referente locale per tutto il periodo del tour parlante lingua inglese o italiana.

Livello di difficoltà

In questo viaggio saranno utilizzati mezzi privati con 1 volo interno per raggiungere Mombasa. Si dorme presso piccoli hotel a gestione locale e 2 notti presso famiglie, in questo caso sarà necessario uno spirito d’adattamento maggiore. Il viaggio è sconsigliato a bambini di età inferiore ai 14 anni. Non è garantita l’accessibilità alle persone diversamente abili nelle strutture di accoglienza o di trasporto. Non vi sono controindicazioni per persone adulte o anziane, a condizione che siano in grado di seguire tutte le tappe previste dall’itinerario, considerando le altitudini tra 1000 mt e 3100 mt slm.

Quando

Il presente programma è valido per le date indicate nel sito www.viaggiemiraggi.org.
È possibile concordare altre date rispetto a quelle proposte: per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quote a persona per il viaggio di 17 giorni, per un gruppo di:

VoceQuota individuale
10 persone8 persone6 persone4 persone2 persone
Quota viaggio17001790194021902590

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’AGENZIA

Il costo totale espresso comprende:

  • compensi di intermediazione
  • assicurazione medico-bagaglio Filo diretto Assistance (solo per viaggiatori con partenza da territorio italiano)
  • materiale informativo, incontro pre-viaggio e verifica post-viaggio
  • pranzi e cene con una bevanda a pasto
  • tutti i pernottamenti in camera doppia o tripla
  • trasporti interni con mezzi privati, incluso carburante ed autista, per 12 giorni + 1 giorno a Mombasa
  • copertura spese e compenso del referente locale per tutto il tour (tranne i giorni di mare a Mombasa nel caso di solo 2-3 persone)
  • ingressi ai parchi e musei da programma
  • quota progetto

Il costo totale espresso non comprende:

  • il volo aereo* di A/R, prenotabile presso l’agenzia ViaggieMiraggi (quota indicativa a partire da 500,00 euro tasse escluse)
  • volo interno Kisumu-Mombasa (quota indicativa a partire da 60,00 euro a/r tasse incluse)
  • supplemento singola a partire da 170 euro
  • assicurazione annullamento Filo diretto Assistance acquistabile in agenzia entro 32 giorni prima della partenza o in concomitanza con l’iscrizione al viaggio
  • eventuali supplementi di carburante o tasse di ingresso/uscita dal paese
  • eventuali supplementi per fluttuazioni del cambio dollaro/euro
  • visto di ingresso in aeroporto (50 dollari o 40 euro a persona)
  • i trasporti extra in taxi per visite libere
  • le bevande extra
  • spese personali, extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate

*il costo del volo aereo dipende dalla quotazione del biglietto al momento della prenotazione ed è soggetto a riconferma al momento dell’emissione

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione

Condizioni di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 2 persone. Il viaggiatore sarà informato al più tardi 15 giorni prima della partenza del raggiungimento o meno del numero minimo di partecipanti.


Richiedi un preventivo Versione stampabile

Prossime partenze

  • 20/12/18 05/01/19
  • 31/01/19 16/02/19