Viaggio in Lituania, Lettonia ed Estonia, lungo la via Baltica

Prossima partenza 31 luglio 2021

Un affascinante viaggio lungo le coste del Mar Baltico orientale che è al tempo stesso un viaggio storico lungo la “Via Baltica” per ricordare uno degli eventi storici più importanti del cosiddetto “secolo breve”, ovvero il Novecento. Nell’agosto del 1989 due milioni di cittadini lituani, lettoni ed estoni formarono una catena umana lunga 600 km, unendo le loro capitali Vilnius, Riga e Tallinn in un grande gesto dalla potente valenza simbolica per rivendicare a gran voce la propria indipendenza dall’URSS. Indipendenza che le tre Repubbliche Baltiche ottennero di fatto due anni dopo, nel 1991. Naturalmente, non solo viaggio nella storia, ma anche nell’arte, nell’architettura, nella cultura, nella gastronomia di tre fra le città più belle dell’Europa Nord-Orientale, dalla barocca Vilnius, alla Riga anseatica e art-nouveau, per finire alla gotica Tallinn.

Viaggio in Lituania, Lettonia ed Estonia, lungo la via Baltica
divisorio

Il viaggio giorno per giorno

Programma di viaggio lungo la via Baltica

1° giorno 

Arrivo a Vilnius, capitale della Lituania nel primo pomeriggio.

Incontro con mediatore culturale e sistemazione in albergo nel centro cittadino.

Cena in ristorante tradizionale  e passeggiata serale nel centro storico.

Pernottamento in Camera doppia con bagno privato.

2° giorno

Prima colazione in hotel. Visita della Città vecchia di Vilnius con la candida Cattedrale che domina la piazza omonima, la Torre di Gediminas,  il complesso dell’Università, la via Pilies colma di monumenti storici e architettonici dal XVI al XVIII secolo, e poi ancora il complesso gotico con le chiese di Sant’Anna e dei Bernardini, la chiesa barocca di San Pietro e Paolo e la Porta dell’Aurora con l’immagine miracolosa di Maria Immacolata.

Pranzo libero.

Nel pomeriggio partenza in minibus privato per Trakai e visita del castello gotico che sorge su uno scenografico isolotto al centro del lago Galves.

A Trakai, inoltre, vivono i discendenti della comunità dei karaimi, un curioso gruppo etnico che professa una religione ebraica delle origini, arrivati dalla Crimea verso il 1600 al seguito del principe lituano Witold, di cui costituivano il corpo di guardia. Dei karaimi a Trakai si sono conservate le case tipiche, il cimitero, la kenesa (il tempio) e le tradizioni gastronomiche.

Cena in ristorante tipico karaimo accompagnati da un ensemble locale per scoprire la musica tradizionale di questo antico popolo.

Dopocena rientro a Vilnius e pernottamento in camera doppia con bagno privato.


3° giorno 

Prima colazione in hotel. Mattina dedicata alla visita del quartiere alternativo di Užupis, dove si sono rifugiati negli ultimi anni giovani e artisti i quali hanno dichiarato la loro ‘indipendenza’ dotandosi di un proprio ‘Governo’ e di una propria ‘Costituzione’ spassosamente surreale affissa su un muro e tradotta in diverse lingue. Qui, nel caffè Užupio kavine affacciato sul fiume Vilnele, che funge da ‘Parlamento’ della Repubblica Indipendente di Užupis, verrà organizzato un incontro ufficiale con i rappresentanti del ‘Governo locale’ che ci accompagneranno in visita nella loro repubblichina, in particolar modo ai centri culturali, alle gallerie e alla Casa degli Artisti, dove giovani creativi espongono liberamente le loro opere.

Alla fine della visita pranzo libero in un ristorante del posto.

Dopo pranzo partenza per Palanga, tipica stazione balneare baltica, da sempre debitrice al mare per il suo sviluppo e successo:

Non solo come località di villeggiatura da secoli, ma anche come punto di raccolta e lavorazione dell’ambra, l’oro del Baltico, dalle cui onde dopo le notti di tempesta proprio qui viene rigettata in grandi quantità. Visita del Museo dell’Ambra, ospitato nell’ottocentesco palazzo Tyszkiewicz, e narrazione sulla storia di questa preziosa resina fossile, che da queste coste nell’Antichità veniva trasportata lungo la via dell’Ambra fino alle città greche e romane.

Dopo la visita, passeggiata lungo i viali e sul molo in legno di questa località di villeggiatura Belle Epoque.

Nel tardo pomeriggio spostamento per la cena nella vicina cittadina di Klaipeda.

Pernottamento a Klaipeda in camera doppia con bagno privato. 

4° giorno 

Prima colazione in hotel. Partenza per Šiauliai, dove visiteremo la Collina delle Croci,  nota per le migliaia di croci che da quasi due secoli vi vengono lasciate come ex voto o simboli di fede.

Queste croci che hanno sempre assunto fin dalle origini (XIX secolo)  un significato politico in funzione antirussa, nell’800 antizarista e nel ‘900 antisovietica; sia gli zaristi, sia i sovietici hanno cercato a più riprese di distruggere le croci e spianare la collinetta, che però è sempre stata riammonticchiata e disseminata di croci.

Proseguimento per Rundāle, visita guidata del sontuoso Palazzo del Duca di Curlandia, praticamente una reggia, realizzato in stile barocco nel 1738-1740 da Bartolomeo Rastrelli, architetto molto attivo a San Pietroburgo, dove progettò fra l’altro il Palazzo d’Inverno. Al termine della visita  pranzo libero all’interno del Palazzo, quindi proseguimento per Riga, capitale della Lettonia. Sistemazione in albergo nel centro cittadino, cena in ristorante tradizionale.

Pernottamento a Riga in camera doppia con bagno privato.

5° giorno

Prima colazione in hotel. Visita della splendida Riga, capitale della Lettonia, superba potenza marinara medievale che, accanto a un prezioso tessuto urbanistico anseatico, offre uno dei quartieri Art Nouveau più ricchi e suggestivi d’Europa con edifici molto affascinanti progettati fra gli altri da  Michail Ėjzenštejn, padre del famoso regista Sergej.

Nella Città Vecchia visiteremo la Piazza del Municipio con la Casa delle Teste Nere, la Chiesa di S. Pietro, la Cattedrale di San Giacomo, le antiche case anseatiche dette “I Tre Fratelli”, la curiosa Casa del Gatto e il celebre Monumento alla Libertà del 1935.

Pranzo.

Nel pomeriggio proseguimento della visita con il Quartiere Art Nouveau.

Una curiosità  speciale per gli italiani è la visita della chiesa ortodossa in cui il  24 agosto 1932 la nobile lettone Alexandra von Wolff-Stomersee si sposò in seconde nozze con Giuseppe Tomasi di Lampedusa, futuro autore del “Gattopardo”. Al di là della curiosità, va detto che Alexandra von Wolff-Stomersee fu la prima donna psicanalista d’Europa e una delle più note psicanaliste italiane del secondo dopoguerra. 

In serata, cena in ristorante tradizionale e pernottamento.

Pernottamento in camera doppia con bagno privato.

6° giorno

Prima colazione in hotel. Partenza per Ligatne, dove visiteremo il rifugio antiatomico sovietico destinato ai dignitari del regime:

Un esperto locale ci introdurrà ai misteri di questo luogo, celato nei sotterranei di un centro terapeutico e conservatosi praticamente intatto, con mobili, suppellettili, maschere antigas e tutto l’armamentario connesso. Nella stolovaja (mensa) del rifugio pranzeremo secondo il menù della mensa del tempo della Guerra Fredda. 

Dopo pranzo si riparte e nel pomeriggio arriveremo a Tallinn, capitale dell’Estonia, un autentico gioiello del gotico baltico in mattoni incastonato nel golfo di Finlandia. Giunti a Tallinn, dopo esserci sistemati in albergo, cominceremo la visita, terminando la giornata con una cena tipica nel vecchio quartiere  dei pescatori di Kalamaja, ex area dei Mercati Generali oggi in  pieno recupero come area del tempo libero, degli acquisti di prodotti locali e degli incontri. Rientro in albergo e pernottamento.

Pernottamento a Tallin in Camera doppia con bagno privato.

7° giorno 

Colazione in hotel. Proseguimento della visita di Tallinn: la Città Bassa – un suggestivo groviglio di stradine che confluiscono nella Piazza del Mercato al cui centro spicca il Vecchio Municipio, il più antico del Nord Europa – e poi si salirà alla collina fortificata di Toompea per ammirare il Castello, la colorata Cattedrale ortodossa e il Parlamento e godere dall’alto di una affascinante veduta sui tetti e le guglie della città vecchia e sul golfo di Finlandia. Pranzo e tempo libero.

Nel pomeriggio andremo a passeggiare nel parco (il più bello e il più amato dagli abitanti di Tallinn) e visiteremo il palazzo di Kadriorg, nella zona orientale della città:

Fatto costruire dallo zar Pietro il Grande e dedicato alla zarina Caterina la Grande, la residenza estiva di Kadriorg, costruita nel 1718 su progetto dell’italiano Niccolò Michetti, è ritenuta uno dei capolavori dell’architettura barocca dell’Europa settentrionale.

In serata cena in ristorante tradizionale.

Pernottamento in camera doppia con bagno privato.

8°giorno 

Colazione in hotel. Trasferimento all’aeroporto in tempo utile per il volo di ritorno.

Note di viaggio

Il presente programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, le festività, alle esigenze dei viaggiatori e delle persone che ospitano il gruppo di viaggiatori.
Nessuna vaccinazione o visto di ingresso obbligatori.
Passaporto/ Carta di identità: A partire dal 12 giugno 2010, i cittadini dei Paesi membri dell’Unione Europea possono viaggiare nella Repubblica di Romania avvalendosi anche della sola carta di identità valida per l’espatrio, e non solo del passaporto, per un periodo di soggiorno che non ecceda i 90 giorni.

Referente locale

Il viaggio è completamente accompagnato da un referente italiano residente in Polonia e profondo conoscitore delle culture baltiche, membro di Confluenze.

Livello di difficoltà

In questo viaggio saranno utilizzati mezzi pubblici e privati. La presenza di barriere architettoniche ostacola la partecipazione di persone con difficoltà motorie.

 Quando

Il presente programma è valido per le date indicate nel sito www.viaggiemiraggi.org

È possibile concordare altre date rispetto a quelle proposte: per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quota a persona per il viaggio di 8 giorni, per un gruppo di:

VoceQuota individuale
15 persone12 persone10 persone
Quota viaggio940,001030,001120,00

 

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’ AGENZIA

Il costo totale espresso comprende:

  • tutti i pernottamenti in camera doppia con bagno privato
  • 7 cene (acqua e 1 alcolico/analcolico incluso per pasto)
  • trasporti con autobus privato
  • materiale informativo, incontro pre viaggio e verifica post – viaggio
  • visita guidata a Vilnius, Riga e Tallin
  • spese vive e compenso del mediatore culturale
  • concerto di musica karaimica
  • incontro con esperto locale presso il bunker antiatomico
  • assicurazione medico-bagaglio Filo diretto Assistance (solo per viaggiatori con partenza da territorio italiano)
  • compensi di intermediazione

Il costo totale espresso non comprende:

  • i voli aerei di andata Italia – Vilnius, e di rientro Tallin – Italia prenotabile presso l’agenzia ViaggieMiraggi (costo volo indicativo a/r circa 130,00 euro a pax)
  • supplemento camera singola (190 euro a persona)
  • assicurazione annullamento Filo diretto Assistance acquistabile in agenzia entro 32 giorni prima della partenza o in concomitanza con l’iscrizione al viaggio
  • eventuali supplementi per fluttuazioni del cambio lei romeno/euro
  • 8 pranzi non inclusi nel programma (costi indicativi di 10-15 euro a pasto a persona)
  • spese personali, extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate.

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione

Condizioni di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 10 persone, il numero massimo di 15.


Richiedi un preventivo Stampa programma

Prossime partenze

  • 31/07/21 07/08/21

Ti accompagnerà

Roberto

Scrittore, traduttore, giornalista, fotografo professionista e – dulcis in fundo – accompagnatore e guida turistica, Roberto vive stabilmente a Danzica, in Polonia. Quando non è in viaggio, insegna lingua e cultura italiana nella locale università, scrive articoli, guide turistiche e libri di viaggio (per le edizioni Touring, Morellini e Odòs) e traduce (tra gli altri, Zygmunt Bauman per Laterza, Tadeusz Borowski per Lindau). Profondo conoscitore delle culture dei paesi slavi (parla fluentemente il polacco, ma conosce anche il russo, e si arrangia anche con le altre lingue del ceppo slavo) è autore di servizi sulla Polonia e su altri paesi dell’Europa
Centro-Orientale.

Roberto
divisorio