Viaggio in Lombardia, Capodanno sui monti intorno al lago di Como

Unica partenza: 29 dicembre-1 gennaio

Un percorso per scoprire la natura, nella sua forma più incontaminata. Il magnifico paesaggio del Lario, altro nome del famoso Lago di Como, ha incantato nei secoli artisti e viaggiatori. Dalle sue sponde si godono affascinanti vedute: suggestivi borghi, rigogliosi giardini, meravigliose passeggiate, rifugi alpini abbarbicati sulle pendici e immacolate montagne, tutte da scoprire. Un territorio ricco di tradizioni legate alla vita di montagna che offre prelibatezze eno-gastronomiche d’eccellenza che lo esprimono nella sua autenticità.

Viaggio in Lombardia, Capodanno sui monti intorno al lago di Como
divisorio

Il viaggio giorno per giorno

PER MAGGIORI INFORMAZIONI CONTATTO SOLO VIA EMAIL A italia@viaggiemiraggi.org

Programma di viaggio in Lombardia

1° giorno – domenica 29 dicembre

Nel primo pomeriggio ritrovo dei partecipanti a Lecco e trasferimento con mezzi privati verso il punto di partenza del sentiero che, in un paio di ore di cammino, giungerà a quota 1600 metri (il dislivello è di circa 800 metri).

Arrivo in rifugio e sistemazione in camerata (è possibile inoltre raggiungere il rifugio con mezzi alternativi, come funivie/auto).

Tempo libero e cena presso il rifugio. Dopo cena passeggiata digestiva nei dintorni illuminati dal chiarore della luna.

Pernotto in rifugio.

2° giorno – lunedì 30 dicembre

Risveglio e colazione in rifugio.

Passeggiata nei boschi e nei prati ricoperti dalla neve, per lasciare le impronte e imparare a riconoscere il manto nevoso.

Pranzo in rifugio e nel pomeriggio trasferimento ad Esino Lario, con mezzi privati, presso un hotel gestito dal COE.

Il COE è Fondazione e Associazione. Come associazione è organismo di cooperazione internazionale con sede a Barzio. La sua storia inizia nel 1959 anno in cui i suoi volontari si sono impegnati per garantire l’istruzione agli studenti della Valsassina aprendo e gestendo scuole e istituti di formazione. Quell’impegno è rimasto vivo fino ad oggi e il COE è in prima linea in Italia, Africa, Asia e America Latina per favorire istruzione e formazione e promuovere il dialogo culturale nei contesti più difficili. A Esino Lario, una sede della Fondazione COE, fino a qualche anno fa ha ospitato centinaia di migranti in attesa della protezione umanitaria.

Cena tradizionale di montagna con prodotti tipici, tra cui i famosi ravioli di Esino, piatto tipico introdotto intorno al 1600 in occasione delle celebrazioni della festività del patrono Sant’Antonio Abate. Questi ravioli che racchiudono un saporito ripieno di patate, tipica del territorio è la varietà Biancona del Lario, e amaretto sono anche simbolo di convivialità ed accoglienza. Si narra che per la prima volta furono offerti dagli abitanti di Esino Superiore a quelli di Esino Inferiore, come segno di amicizia per questioni che li avevano contrapposti.

Segue serata libera, con possibilità di passeggiata nel borgo. Pernottamento presso l’hotel gestito dal COE.

3° giorno – martedì 31 dicembre

Risveglio e colazione in hotel.

In mattinata visita al piccolo e caratteristico borgo di Vezio. Dal borgo di Vezio, si imboccherà il sentiero del Viandante che in circa 30 minuti di cammino raggiunge il cuore della suggestiva Varenna. Visita alla Villa Monastero, con i suoi rigogliosi giardini che affacciano sul lago di Como con splendida visuale su Ballabio e sulla celebre diramazione del lago.

Pranzo al sacco a Varenna e nel pomeriggio scoperta delle tradizioni e delle bellezze di Esino Lario, in compagnia dei volontari del COE. Durante il tour visita al Museo delle Grigne di Esino Lario.

Il Museo delle Grigne di Esino Lario conserva reperti archeologici, una raccolta paleontologica dei fossili del calcare di Esino, minerali, ambientazioni naturalistiche delle fasce climatiche dal lago alla Grigna. Conserva inoltre una collezione di farfalle italiane, memorie e documenti relativi alla storia e al folclore, oggetti etnografici e la ricostruzione di un “Casel”, la baita tipica dei maggenghi attorno al paese.

Rientro in hotel e tempo libero per preparativi per il grande cenone di capodanno.

Cenone, festa e divertimento.

4° giorno – mercoledì 1 gennaio

Risveglio con calma e colazione in hotel.

In mattinata trasferimento con auto private a Pasturo, in Valsassina, la valle dei formaggi. Visita a un caseificio, alla scoperta dei segreti della produzione del tradizionale taleggio.

Pranzo presso il caseificio con i loro prodotti. Possibilità di acquisti presso lo spaccio.

Nel primo pomeriggio, saluti e rientro nelle località di provenienza.

Note di viaggio

Il tour prevede spostamenti non effettuabili con i mezzi pubblici, è necessario l’utilizzo della macchina. Chi ne è sprovvisto può raggiungere Lecco con i mezzi pubblici o chiedendo un passaggio a qualche altro partecipante (da specificare al momento della prenotazione).

Obbligatorio l’utilizzo di scarponcini da montagna, comodi ed impermeabili.

NB: il tour può subire parziali modifiche in base alle condizioni meteo e di sicurezza.

Referente locale

È previsto un referente locale dell’Associazione “Humus” che seguirà il gruppo durante il viaggio.

Livello di difficoltà

Il viaggio richiede un minimo livello di allenamento per partecipare ad un trekking di 3-4 ore.

Quando

Il presente programma è valido per le date indicate nel sito www.viaggiemiraggi.org.

Per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quote a persona per il viaggio di 4 giorni/3 notti, per un gruppo di:

VoceQuota individuale
8-15 personeSoci Humus
Quota viaggio360,00355,00

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’AGENZIA

Il costo totale espresso comprende:

  • compensi di intermediazione
  • 3 pernotti (uno in rifugio e due in hotel del COE)
  • cenone di capodanno
  • vitto dalla sera del 29/12 al pranzo del 1/1
  • pranzo del primo gennaio in caseificio
  • biglietto di entrata Villa Monastero e Museo delle Grigne
  • compenso e vitto dell’accompagnatore di Humus presente per l’affiancamento durante il percorso
  • quota associativa Humus*

* Il costo della tessera è di 5 euro. Per chi è già socio per l’anno 2019 non sarà necessario versare nuovamente la quota ma basterà presentare la tessera al momento della conferma. La tessera è valida per tutti gli eventi organizzati dall’associazione.

Il costo totale espresso non comprende:

  • trasporto a/r da luogo di residenza
  • trasferimenti da fare con auto privata
  • assicurazione medico-bagaglio Filo diretto Assistance (solo per viaggiatori con partenza da territorio italiano) facoltativa
  • assicurazione annullamento Filo diretto Assistance acquistabile in agenzia entro 32 giorni prima della partenza o in concomitanza con l’iscrizione al viaggio
  • spese personali, extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione.

Condizioni di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 8 persone, il numero massimo di 15 persone. Termine ultimo per le iscrizioni: 15 dicembre. Sarà richiesto un acconto una volta raggiunto il numero minimo di partecipanti per confermare la presenza.

Informazioni

Per maggiori informazioni scrivere una e-mail all’indirizzo: italia@viaggiemiraggi.org.


Richiedi un preventivo Stampa programma

Prossime partenze

  • 29/12/19 01/01/20

Ti accompagnerà

Humus

Humus è un piccolo gruppo di appassionati che vivono in Lombardia e amano da sempre viaggiare. Sono curiosi e amano condividere con il prossimo le proprie scoperte. Forti di questa passione, da tempo collaborano con ViaggieMiraggi in qualità di referenti locali, organizzando percorsi in Lombardia per conoscere la regione con occhi aperti.

Humus
divisorio