Capodanno in Marmilla, tra enogastronomia, archeologia e natura

5 giorni di immersione totalmente nei piccoli borghi della Marmilla (subregione della provincia di Oristano) per apprezzare la sua storia nuragica, degustare il buon cibo locale, rilassarsi nel bosco di un antico vulcano spento, andare sulle tracce dei cavallini selvatici.
Un Capodanno alternativo, lontano dalla città, per godere del cielo stellato, del silenzio e salutare così l’arrivo del nuovo anno!

Capodanno in Marmilla, tra enogastronomia, archeologia e natura
divisorio

Il viaggio giorno per giorno

Programma di viaggio in Sardegna

1° giorno –  mercoledì 30 dicembre

Arrivo in treno alla stazione di Uras-Mogoro, incontro con le referenti locali e pranzo conviviale di conoscenza a Mogoro, famoso per le sue creazioni artigianali.
Passeggiata guidata per le vie del paese abbellite dalle immagini del Bìfoto Fest, festival di fotografia internazionale e visita al laboratorio tessile della cooperativa tutta al femminile, che mantiene inalterata nel tempo la tecnica di lavorazione con telai manuali.

A seguire trasferimento nella struttura ricettiva in un piccolo paesino a pochi km da Mogoro, o in alternativa in un agriturismo in campagna, azienda agricola biologica, fattoria didattica ed Accademia del latte in Italia.

Cena in autonomia e pernottamento in camera doppia con bagno.

2° giorno – giovedì 31 dicembre

In mattinata visita guidata, in compagnia della cooperativa turistica locale, alla Tomba dei Giganti Sa Domu ‘e s’Orku e al Nuraghe Sa Fogaia nell’altopiano della Giara di Siddi.

Le tombe dei giganti sono forme di sepoltura collettive dell’epoca nuragica. Quella di Siddi, databile al Bronzo Medio XVI-XIV sec. a.c. circa, è uno tra i più straordinari esempi di architettura funeraria nuragica e si distingue per l’eccezionale monumentalità e stato di conservazione.
Altra testimonianza dell’uomo fin dalla preistoria del territorio è il singolare nuraghe a corridoio Sa Fogaia complesso e irregolare, con tre corpi megalitici affiancati a varie costruzioni secondarie.

Trasferimento a Ussaramanna, presso una Cantina di vini, eccellenza del territorio, che, nel rispetto della natura e del “buon vivere”, pratica nei suoi vigneti il metodo dell’agricoltura sinergica.
Una degustazione di vini darà il via al nostro pranzo, sempre con prodotti tipici locali.

Di pomeriggio passeggiata nell’agro di Ussaramanna e nel vigneto per “toccare con mano” la terra.

Ritorno nella struttura ricettiva, relax e cena di capodanno.

3° giorno – venerdì 1 gennaio

In tarda mattinata trasferimento nel meraviglioso ed incantato bosco di Mitza Mraxani, nel parco di Monte Arci, dove a passo lieve tra la folta boscaglia, in compagnia di una guida turistica e di un nostro cantastorie locali faremo un viaggio sensoriale nel tempo e nella storia.

Il Monte Arci è un“Monte di pietra, di verde, di acqua nato dal fuoco di milioni di anni che affida a suggestivi monumenti naturali il ricordo delle sue origini”. La poesia rende l’idea delle suggestioni naturali, archeologiche e culturali, concentrate in un massiccio isolato di origine vulcanica, che nasconde nelle sue viscere il più grande giacimento di ossidiana dell’isola.

Pic Nic nel bosco

Trasferimento all’Altipiano della Giara, dove faremo una passeggiata guidata nel bosco ricco di biodiversità. Se avremo fortuna potremo anche avvistare il cavallino sardo, l’unico esemplare che vive ancora allo stato naturale.

La Giara è un altopiano basaltico dai lineamenti caratteristici, un’enorme fortezza naturale nel centro della Sardegna che custodisce una flora ricca di endemismi e un ambiente fiabesco. È nota soprattutto per la presenza dei cavallini della Giara, per le fioriture primaverili e per i laghetti conosciuti come Pauli

Ritorno in struttura, cena libera e pernottamento.

4° giorno – sabato 2 gennaio

Check out e spostamento verso Villanovaforru, altro paese della Marmilla ricco di testimonianze nuragiche, dove visiteremo il complesso nuragico Genna Maria (porta dei mari) da cui, con un cielo terso, si può ammirare tutto il Golfo di Oristano.

A seguire visita al Museo Archeologico che conserva ritrovamenti prenuragici, nuragici, punici, romani e tardoantichi provenienti da insediamenti, necropoli, tombe monumentali dei paesi della Marmilla.

Pranzo in Agriturismo e a seguire spostamento verso Cagliari.

Check in nella struttura ricettiva al centro, cena libera e pernottamento.

5° giorno – domenica 3 gennaio

Partenza in autonomia verso l’aeroporto Cagliari-Elmas.

Possibilità di visita guidata nei quartieri storici o alla Sella del Diavolo.

Note di viaggio

Date e eventuali variazioni sul programma possono essere concordate con l’agenzia.
Il presente programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, alle festività e alle esigenze dei viaggiatori. I referenti locali segnaleranno ai partecipanti eventi culturali e festività nel territorio, di conseguenza le attività legate al programma potranno subire modifiche in accordo con il gruppo.
I programmi, i trasporti e le sistemazioni nelle strutture ricettive potranno essere modificati in base alle norme nazionali e regionali per la prevenzione da contagio Covid-19.
Si segnala che i prodotti eno-gastronomici offerti saranno esclusivamente stagionali e a Km 0, ove possibile biologici.
Il pacchetto è rimodulabile su più o meno giorni.
Si prega di comunicare tempestivamente eventuali intolleranze, allergie ed altre esigenze alimentari.
(L’agenzia non si assume la responsabilità qualora si verifichino problematiche relative ad allergie o intolleranze alimentari non dichiarate)

Referente locale

Durante il soggiorno ci sarà l’affiancamento dei referenti dell’associazione di promozione sociale Mariposas de Sardinia socia di ViaggieMiraggi ONLUS.

Livello di difficoltà

Il presente programma non presenta particolari difficoltà.

Quando

Il presente programma è valido per i giorni compresi dal 30 Novembre 2020 al 3 Gennaio 2021.

È possibile concordare altre date rispetto a quelle proposte: per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quote a persona per il viaggio di 5 giorni/4 notti per un gruppo di:

VoceQuota individuale
9-12 persone5-8 persone
Quota viaggio adulti600,00620,00
Quota viaggio ragazzi (4-10 anni)300,00300,00
Quota viaggio infanti (0-3 anni)GratisGratis

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’AGENZIA

 

Il costo totale espresso comprende:

  • Compensi di intermediazione
  • 4 pernottamenti in camera doppia con bagno in camera e colazione
  • tutti i pranzi
  • la cena di Capodanno
  • tutte le visite guidate e le degustazioni
  • mobilità interna
  • direzione Tecnica di ViaggieMiraggi
  • quota associativa APS Mariposas de Sardinia
  • Assicurazione medico bagaglio Filodirettoassistance (copre anche costi di cancellazione pernottamenti e spese da sostenere in caso di ricovero per Covid19 – leggi qui le condizioni)   
  • Copertura spese e compenso del referente locale per 4 giorni di affiancamento

Il costo totale espresso non comprende:

  • l viaggio di andata e ritorno per Cagliari-Elmas (a partire da 40 euro da Milano Bergamo)
  • trasferimenti dall’aeroporto alla stazione di Uras Mogoro (4,90 euro a tratta)
  • supplemento camera singola (a partire da € 80,00 in totale)
  • Assicurazione annullamento Filo diretto Assistance acquistabile in agenzia entro 32 giorni prima della partenza o in concomitanza con l’iscrizione al viaggio
  • Spese personali, extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate.

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione

Condizione di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 5 persone, il numero massimo è di 12 persone.

Il viaggiatore sarà informato 15 giorni prima della partenza del raggiungimento o meno del numero minimo di partecipanti.

Informazioni

Per maggiori informazioni:


Richiedi un preventivo Stampa programma

Prossime partenze

  • 30/12/20 03/01/21

Ti accompagnerà

Mariposas de Sardinia

L’Associazione Mariposas de Sardinia, che in dialetto campidanese significa Farfalle di Sardegna, nasce dall’incontro tra quattro giovani donne e soprattutto amiche: Angelica, Laura, Silvia e Viola.

Nonostante percorsi di studio, vita e lavoro differenti, si sono ritrovate a immaginare e realizzare un sogno comune: vivere e conoscere una Sardegna autentica e vitale, che stupisce ed emoziona di fronte alla sua natura selvaggia, alla potenza dei suoi antichi rituali, alle sue unicità artigianali e ai misteri della sua storia.

Promuovono un turismo sostenibile, lento, naturale ed esperienziale che immerge il viaggiatore nel vissuto e nella storia della comunità locale, toccandone tutti i sensi.

Dai magici incontri con luoghi e persone, come abili tessitrici, tessono i viaggi di VeM, ricchi di colore, passione, genuinità e poesia…

 

Mariposas de Sardinia
divisorio