Viaggio in Marocco, dalle città imperiali al deserto

Un itinerario in Marocco tra le città imperiali Rabat, Fes, Meknes, Marrakech e non solo, che vi permetterà di conoscere le città intricate da medine, gli splendidi mausolei, i vocianti suq e soprattutto di entrare in contatto con le famiglie marocchine che vi ospiteranno durante l’itinerario. Nel percorso ci si rilasserà nella perla blu dell’Atlantico: Essaouira. Suggestivo, incantato, ricco di testimonianze di splendori passati, avvolto in ritmi di vita antichi, il Marocco è un susseguirsi di porte che si spalancano a mano a mano che si avanza.

Viaggio in Marocco, dalle città imperiali al deserto
divisorio

Il viaggio giorno per giorno

Programma di viaggio in Marocco

1° giorno – lunedì 22 ottobre

Ritrovo in aeroporto in base all’operativo del volo, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza in direzione di Casablanca. Arrivo ed accoglienza da parte del referente locale.
Trasferimento con mezzi pubblici fino alla medina e sistemazione presso un hotel del centro in camere singole, doppie o triple, con bagno privato.
In base all’orario di arrivo, possibilità di visitare la città vecchia, la Moschea Hassan II ed il Porto.

Cena libera e pernottamento.

2° giorno – martedì 23 ottobre

Prima colazione e partenza con mezzo privato per il villaggio di Had Brachoua (circa 2 ore di tragitto).

Arrivo e conoscenza del progetto di permacultura.

Questo piccolo villaggio di circa 60 famiglie viveva in totale indigenza, senza acqua né elettricità, lontano da ogni autosufficienza alimentare. Ma la permacultura è passata e ha portato con sé abbondanza e prosperità. La permacultura è l’antitesi della monocultura (agricoltura dominante nei paesi occidentali), è ispirata alla cultura naturale. Promuove la sinergia e l’osmosi tra le diverse piante per rispettare la terra, l’ambiente e l’uomo. È una delle alternative dell’agricoltura di domani.

Pranzo nel villaggio e proseguimento a Rabat con mezzo privato (circa 1 ora di viaggio).
Sistemazione presso un riad (alloggio tradizionale) della città (in camere doppie singole o triple con bagno privato).
Prima visita della città reale: la Torre Hassan, simbolo della città e il Mausoleo di Mohammed V.
Passeggiata nella medina con vista del tramonto dalla terrazza della Kasbah: lo sguardo sul Marocco.
Rientro in riad, cena libera e pernottamento.

3° giorno – mercoledì 24 ottobre

Prima colazione e visita alla Necropoli di Chellah sulle rovine romane. In tarda mattinata partenza in treno per Meknes (circa 2 ore e mezzo di percorrenza).

Arrivo e sistemazione in un piccolo riad del centro (camere doppie singole o triple con bagno privato). Pranzo libero e giro delle mura alla scoperta della vecchia città e della Medina, visita del Mausoleo Moulay Ismail e del poderoso Palazzo dell’Acqua.
Cena libera e rientro al riad per il pernottamento.

4° giorno – giovedì 25 ottobre

Prima colazione e trasferimento con grand-taxi alle rovine di Volubilis a 30 km da Meknes.

Volubulis è la più antica città romana del Marocco, patrimonio dell’Unesco: si potranno ammirare le rovine ben conservate, l’Arco di trionfo, la Basilica e la Casa di Efebo, famosa per le sue statue.

Pranzo libero.

Rientro nel pomeriggio e trasferimento in treno fino a Fes (circa 40 min di percorrenza).

Arrivo e sistemazione presso una famiglia della medina, in camere singole doppie o triple alcune con bagno privato ed altre con bagno in condivisione.

Cena e pernottamento in famiglia.

5° giorno – venerdì 26 ottobre

Prima colazione e visita a Fes.

Fes è la “capitale culturale” del reame (gemellata con Firenze), la più antica delle Città Imperiali fondata da Moulay Idriss II e culla della civiltà e della religione del paese dov’è nata la prima università religiosa del mondo islamico.

Passeggiata nella Medina, piena di asinelli e botteghe di artigianato locale.

Pranzo libero.

Visita alla Medersa Boi Inania e Medersa El Attarin (due delle più antiche e famose scuole coraniche del paese), alla grande moschea Karaouin, simbolo di Fes e la più antica moschea del Maghreb (ingresso vietato ai non musulmani) e alle concerie di Fes, antiche quanto la città stessa.
Passeggiata alle tombe dei Sultani Merinidi da cui si può ammirare tutta la città dall’alto.
Rientro in famiglia, cena e pernottamento.

6° giorno – sabato 27 ottobre

Prima colazione e partenza con mezzo privato verso Beni Mellal, nel villaggio di Timoulilt (percorso di circa 6 ore con varie soste). Pranzo libero lungo il tragitto. Timoulilt e Afourer sono due villaggi della provincia di Azilal, ma più vicini alla città di Beni Mellal (circa 30 km). Sono immersi in una zona di uliveti, ai piedi dei monti del Medio Atlante.

Arrivo nel pomeriggio e sistemazione in famiglia, in salottini con divano letto e bagno in comune. Prima conoscenza della famiglia e del territorio. Cena e pernottamento.

7° giorno – domenica 28 ottobre

Prima colazione e conoscenza del progetto di 2 cooperative che producono olive da tavola. Proseguimento della mattinata con la visita alla cittadina di Timoulilt ed incontro con un’associazione impegnata nell’alfabetizzazione e sviluppo rurale.
Pranzo e rientro in famiglia per condividere la preparazione della cena. Cena e pernottamento in famiglia.

8° giorno – lunedì 29 ottobre

Prima colazione e partenza per le cascate di Ouzoud, a circa 2 ore di, passando attraverso paesaggi suggestivi.

Le cascate di Ouzoud sono le più alte del Marocco e precipitano da un’altezza di 110 metri, offrendo uno spettacolo naturale di grande bellezza. Scendendo in basso e seguendo il corso del fiume, ci si immerge poi in un vero e proprio paradiso naturale fatto di rigogliosa vegetazione, cascatelle e piscine naturali dove fare un bagno in pieno contatto con la natura (solo nel periodo estivo).

Discesa a piedi verso le cascate inserite in uno “spaccato” suggestivo tra praterie e deserto roccioso (10 min di scalini a piedi).

Piccolo trekking di circa 2 ore fino all’adiacente villaggio berbero e pranzo in famiglia (percorso semplice ma non segnalato, insieme al referente locale e mediatore, con primo tratto in discesa ed ultimo con pendenza di circa 20-30%).

Dopo il pranzo presentazione del progetto dell’associazione locale con passeggiata nel villaggio per conoscerne la storia e l’attualità.

Nel pomeriggio proseguimento verso Marrakech (circa 3 ore di strada) con mezzo privato.
Arrivo in serata, sistemazione in un riad della medina, a 10 minuti a piedi dalla piazza centrale, in camere doppie o triple con bagno privato.

Cena libera e pernottamento. Se si prevede l’arrivo tardi, si consiglia di prenotare la cena nel riad.

9° giorno – martedì 30 ottobre

Prima colazione e giornata dedicata alla visita di Marrakech.

Marrakech è una delle più prestigiose e emblematiche capitali dell’antico impero marocchino. Il primo nome della città fu Marroukech (“vai di fretta”) nonostante oggi molti visitatori si fermerebbero qui per sempre, tra i suoi souk (mercato) e le stradine ombrate, bevendo thè con menta, ascoltando i suoi musicisti, osservando i suoi portatori d’acqua, scrittori, incantatori di serpenti, i portatori di buona fortuna, i venditori di bibite o i saltimbanco nella famosa e frenetica Piazza Jamaa El Fna che, ad ogni sera, si trasforma in un grande ristorante a cielo aperto.

Pranzo e cena liberi. Rientro in riad e pernottamento.

10° giorno – mercoledì 31 ottobre

Colazione e partenza con mezzo privato per Tinghir passando attraverso l’Alto Atlante e Ouarzazate. Ci si arrampicherà sull’Alto Atlante fino al passo di Tichka a 2.260 metri, per poi riscendere verso i villaggi di Ouarzazate che si confondono con il paesaggio.
Lungo il tragitto sosta a El-Kelâat M’Gouna, il principale centro di produzione di acqua di rose, saponi e olio essenziale alla rosa, con anche tappeti. Conoscenza con un’associazione femminile nel villaggio di Hdida a 15 km dal centro.
Pranzo con le donne dell’associazione e passeggiata nei campi di rose. La fioritura delle rose avviene nel periodo di marzo – aprile – maggio e la produzione dell’acqua di rose viene svolta tutto l’anno ma solo su richiesta. Durante la visita verrà mostrato il processo di produzione.

Arrivo nel tardo pomeriggio a Tineghir e sistemazione presso un riad,  in camera doppia o singola o tripla con bagno privato.
Cena e pernottamento. Tineghir è anche un paese conosciuto ed apprezzato per la produzione dei tappeti.

11° giorno – giovedì 1° novembre

Dopo la prima colazione visita alle Gole del Todra. La principale è una frattura naturale che divide la catena dell’Alto Atlante dai contrafforti del Jebel Sarho. I raggi del sole che riescono a penetrare all’interno delle vertiginose pareti di roccia creano fantastici giochi di luce, in particolare all’alba, momento in cui è possibile godere appieno del magico effetto.

Partenza per Merzouga (circa 4 ore di tragitto) con pranzo lungo la strada.
Sistemazione in un bivacco (accampamento) berbero nelle camere tendate con bagno in comune. In base alla disponibilità è possibile richiedere la sistemazione in camere doppie con bagno privato.
Conoscenza dell’associazione di musica gnaoua che gestisce il bivacco e partenza con zainetto per l’escursione nel deserto con i dromedari fino alle dune di sabbia (circa 1 ora e mezza di marcia a piedi o in groppa al dromedario).

La musica gnaoua è un genere musicale che affonda le sue radici nei ritmi africani più primitivi e nelle tradizioni musicali berbera e araba. Questo tipo di musica viene eseguito da un particolare gruppo etnico, gli Gnaoua appunto, che sono discendenti di antichi schiavi originari dell’Africa nera. Essi sono in prevalenza musicisti e suonatori di nacchere, chiamate qraqeb, ma anche veggenti, medium e guaritori.

Spettacolo naturale del tramonto nel deserto. Cena e pernottamento in un bivacco in mezzo alle dune. Sistemazione nelle tende berbere con materassi e bagni in comune (con energia elettrica attraverso pannelli fotovoltaici).

12° giorno – venerdì 2 novembre

Sveglia in prima mattinata per vedere l’alba dalla cima delle dune.
Prima colazione e rientro a Merzouga con i dromedari.
Pranzo presso un’associazione del villaggio che gestisce un asilo (chiuso la domenica e durante le vacanze scolastiche), produce pane secondo le richieste, ed aiuta le donne con corsi di alfabetizzazione e di artigianato. Rientro nella struttura ed attività di condivisione con l’associazione Gnaoua: cucinare con le donne ed imparare a suonare gli strumenti della musica gnaoua.
Cena e pernottamento.

13° giorno – sabato 3 novembre

Prima colazione e partenza per il rientro a Marrakech (intera giornata di viaggio), con sosta alla Kasbah di Taouirirt. La kasbah di Taourirt era la residenza preferita del Glaoui, il pascià di Marrakech, l’ultimo grande feudatario del Maghreb. Si possono visitare gli appartamenti con i soffitti in legno di cedro in cui risiedeva con la sua favorita, appena restaurati, e poi girovagare tra le viuzze assolate invase da bimbi vocianti. Tutt’intorno si estende la città moderna costruita dai Francesi in posizione strategica per controllare i traffici dei nomadi del deserto. Per millenni la kasbah è stata infatti una tappa obbligata lungo la via carovaniera che collegava Marrakech e Timbuctu.

Passata la cittadina di Ouarzazate, sosta allo ksar di Ait Benhaddou, nominata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. Negli ultimi decenni lo ksar di Ait Benhaddou, fatto di terra scura e paglia, è divenuto una naturale scenografia per diversi film tra cui “Il gladiatore”.

Arrivo a Marrakech nel tardo pomeriggio e sistemazione in un riad (struttura ricettiva tradizionale) in centro.
Tempo libero, cena e pernottamento in riad.

14° giorno – domenica 4 novembre

Prima colazione e in base agli orari dei voli, trasferimento in aeroporto per il rientro in Italia.

Note di viaggio

Il presente programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, le festività, alle esigenze dei viaggiatori e delle persone che ospitano il gruppo di viaggiatori. Nessuna vaccinazione o visto di ingresso obbligatori.
Obbligatorio il passaporto in corso di validità. Tutti i minori devono essere in possesso di passaporto individuale. Per maggiori informazioni sulle vaccinazioni consultare la propria Asl, per i documenti necessari, clima, abbigliamento ecc. richiedere all’agenzia il documento Prima di partire.

Referente locale

Il viaggio è accompagnato da un referente parlante italiano, arabo e francese della Cooperativa Asdikae Bila Houdoud (Amici Senza Frontiere) in collaborazione con la “Rete Mediterranea per lo Sviluppo e l’Economia Sociale”, la quale comprende diverse associazioni marocchine ed italiane tra cui l’Associazione di migranti marocchini SopraiPonti di Bologna e la nostra cooperativa.

Livello di difficoltà

In questo viaggio, fino a 4 persone, saranno utilizzati mezzi pubblici (treni, taxi e bus pubblici), con tragitti da 30 minuti fino a 7 ore di tragitto per la traversata dal deserto di Merzouga a Marrakech. Nel 2° giorno però si utilizzerà un mezzo privato con autista per spostarsi da Casablanca a Rabat passando per il villaggio di Had Brachoua. Dopo Fes, per 6 giorni si utilizzerà il mezzo privato con autista. L’ultimo giorno ci sarà il taxi per il trasferimento dal centro di Marrakech all’aeroporto.
Dalle 5 persone in sù si utilizzerà sempre il mezzo privato con autista.
Si dorme presso piccole strutture tradizionali (riad o piccoli hotel in stile marocchino con camere e bagni privati) e nelle famiglie di Timoulilt con divani-letto marocchini e bagno in comune. Le due notti nel deserto saranno in 2 bivacchi (accampamenti berberi) diversi: la prima notte in mezzo alle dune, e la seconda notte presso l’associazione Gnaoua, in stanze tendate con bagni in comune. Le lenzuola sono fornite. Munirsi di asciugamani.

Quando

Il presente programma è valido per le date indicate nel sito www.viaggiemiraggi.org.

È possibile concordare altre date rispetto a quelle proposte: per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quote a persona per il viaggio di 14 giorni, per un gruppo di:

VoceQuota individuale
9-10 persone7-8 persone6 persone4-5 persone3 persone2 persone
Quota viaggio1090,001130,001200,001290,001450,001750,00

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’AGENZIA

Il costo totale espresso comprende:

  • compensi di intermediazione
  • assicurazione medico-bagaglio Filo diretto Assistance (solo per viaggiatori con partenza da territorio italiano)
  • materiale informativo, incontro pre-viaggio e verifica post–viaggio
  • tutti i pernottamenti con colazione presso strutture locali (riad in camere doppie e famiglie in salottini)
  • 5 pranzi e 7 cene incluse bevande non alcoliche
  • fino a 4 persone, trasporti interni con mezzo privato incluso autista e carburante il 2° giorno e da Fes fino al penultimo giorno, trasporti pubblici per gli altri giorni inclusa la giornata a Marrakech. A partire dalle 5 persone sempre mezzo privato incluso autista e carburante per 14 giorni
  • compenso dei referenti locali a Had Brachoua, Timoulilt-Afourer e Ouzoud
  • visite guidate a Rabat, Meknes, Fes e Marrakech
  • ingressi alla kasbah di Taourirt e ksar di Ait Benhaddou
  • vitto, alloggio e compenso per l’affiancamento di 14 gg del mediatore culturale
  • escursione nel deserto con i dromedari
  • quota progetto

Il costo totale espresso non comprende:

  • volo * con andata su Casablanca e ritorno da Marrakech, e tasse aeroportuali (acquistabile presso la nostra agenzia, a partire da 300 euro tasse incluse)
  • supplemento camera singola circa 90 euro a persona. Non disponibile durante le due notti a Timoulilt e la notte nel deserto di dune
  • assicurazione annullamento Filo diretto Assistance acquistabile in agenzia entro 32 giorni prima della partenza o in concomitanza con l’iscrizione al viaggio
  • bevande alcoliche (sconsigliate per rispetto della cultura locale)
  • 9 pranzi e 6 cene liberi (media di circa 5-7 euro a persona a pasto)
  • ingressi a palazzi e musei (tot circa 20 euro a persona)
  • ingresso alla Moschea Hassan II (circa 12 euro a persona)
  • spese personali, extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate

il costo del volo aereo dipende dalla quotazione del biglietto al momento della prenotazione ed è soggetto a riconferma al momento dell’emissione

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione

Condizioni di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 2 persone. Il viaggiatore sarà informato 15 giorni prima della partenza del raggiungimento o meno del numero minimo di partecipanti.


Richiedi un preventivo Versione stampabile

Prossime partenze

  • 22/10/18 04/11/18

Partenze confermate