Viaggio in Piemonte, a piedi nella Val di Susa e nella Val Cenischia

Una valle in movimento. Unica partenza: 2-5 maggio

Alla scoperta dei tesori naturali, storici e sociali della Val di Susa e Val Cenischia

In questo breve ma intenso viaggio cercheremo di scoprire alcune fra le principali bellezze naturalistiche e storico-culturali della Valsusa e della laterale Val Cenischia: dai monumenti romani e medioevali della città di Susa, incastonata tra il massiccio del Moncenisio e l’elegante profilo del Rocciamelone, all’antichissima abbazia di Novalesa, sino alla celeberrima Sacra di San Michele, ispiratrice di Umberto Eco nella scrittura de “Il nome della rosa”. Ma cercheremo anche di conoscere il fertilissimo laboratorio di idee ed esperienze scaturito dall’opposizione locale all’Alta Velocità, ascoltandone le vicende attraverso incontri, trekking dedicati e spettacoli teatrali. Ospiti presso lo storico presidio di Venaus, potremo gustare l’atmosfera e l’accoglienza locale, nel teatro delle più emozionanti pagine della trentennale storia del movimento No Tav.

Viaggio in Piemonte, a piedi nella Val di Susa e nella Val Cenischia
Foto di Mauro Senor
divisorio

Il viaggio giorno per giorno

Programma di viaggio in Piemonte

1° giorno

Nel primo pomeriggio ritrovo presso la stazione dei treni di Susa e conoscenza con i referenti locali.

A seguire, tour guidato nella Susa romana e medievale. L’antica Segusium, per millenni crocevia di diversi itinerari transalpini, fu abitata dai Liguri, dai Celti, per poi diventare con Giulio Cesare strategica testa di ponte nei transiti verso la Gallia e infine capitale del Regno di Cozii. Di notevole interesse storico e artistico: l’Arco di Augusto, l’Arena, le mura e l’acquedotto romano, la cattedrale di San Giusto, il castello medioevale della Contessa Adelaide e tutto il centro storico.

Nel tardo pomeriggio partenza per Venaus e conoscenza con la realtà ospitante.

Sistemazione nelle stanze del nuovo Centro Polivalente e cena nel Presidio No Tav.

Dopo cena tempo per la spiegazione del weekend e introduzione al territorio che ci ospiterà. Tisana della buonanotte e pernottamento.

2° giorno

Dopo la colazione, spostamento in auto a Sant’Ambrogio di Torino (m. 356) per l’ascensione alla Sacra di San Michele (m. 960), monumento-simbolo del Piemonte. Tappa fondamentale lungo la Via Francigena, la Sacra è un imponente abbazia benedettina costruita sul finire del X secolo e arroccata sulla vetta del Monte Pirchiriano. Fa parte della “Linea Sacra di San Michele”: sette monasteri allineati, compresi tra l’Irlanda e Israele, dedicati all’arcangelo-guerriero.

Il percorso, partendo dalla chiesa parrocchiale di Sant’Ambrogio, seguirà l’antico Sentiero dei Pellegrini fino alla borgata di San Pietro (su comoda mulattiera in ciottolato – 3,5 km di percorrenza – 1h. 30’) Pranzo al sacco sui prati alti antistanti la borgata. A seguire si raggiungerà la Sacra di San Michele per la visita guidata. Dopo la visita si potranno conoscere le altre storie e leggende legate a questi luoghi, fino a scendere poi a Sant’Ambrogio.

Trasferimento a Venaus e tempo per rilassarsi. Cena in struttura e a seguire spettacolo aperto a tutti, organizzato per l’occasione. Si tratta del racconto di alcune pagine cruciali della storia del Movimento No Tav  attraverso il teatro-documentario “Scarponi sotto il letto”, scritto e realizzato da Paolo Senor. A seguire aggiornamento a più voci sullo stato dell’opera. Lo spettacolo racconta la resistenza operata dagli abitanti della Valle di Susa nei confronti della linea ferroviaria ad Alta Velocità durante l’autunno del 2005 e che ha avuto come epicentro la piana di Venaus. Accosta ai fatti più drammatici numerosi momenti di condivisione e bellezza, dando voce a ragioni e sentimenti di una popolazione che ha cercato di ridare senso alla parola Democrazia. E ritrovato, forse inaspettatamente, radici e appartenenza comunitaria. Evento patrocinato dal Comune di Venaus, a cura di Teatro di Terra e dell’associazione Livres como o Vento.

Tisana della buonanotte.

3° giorno

Dopo la colazione partenza in auto per Giaglione (m. 774) e passeggiata informativa guidata (su sentiero pressoché pianeggiante) in Val Clarea fino al cantiere del tunnel geognostico di Chiomonte (3 h. andata e ritorno). Il percorso verrà effettuato in totale sicurezza e ci condurrà sino al confine del cantiere. Durante il cammino e nei pressi della zona militarizzata l’esperto ce ne racconterà la storia dal 2011 ai giorni nostri.

Pranzo al presidio e a seguire visita alla stalla e al caseificio di un produttore locale delle “tome della Val Cenischia”, al produttore di farina da polenta “Pignoletto rosso” e al paese di Venaus. Rientro a piedi al presidio per relax e tipica “merenda sinoira” con prodotti locali

Nel tardo pomeriggio trasferimento in auto alla frazione Bar Cenisio (25’) per passeggiata crepuscolare sul Sentiero dei Gufi con guida naturalistica.

Si tratta di un giro ad anello di circa 3 Km di lieve dislivello (150 metri circa). Il Sentiero dei Gufi Alto parte da 1500 m. di altitudine, a 5 minuti dal confine francese e dal Colle del Moncenisio. Si sviluppa all’interno di un bosco di larici, a tratti in commistione con faggi e betulle: si tratta di un ecosistema di grande fascino nel quale di notte impera il canto della civetta capogrosso, del gufo e dell’allocco.

Rientro in struttura e serata dedicata alle parole e immagini della natura in Valsusa a cura dell’esperto naturalistico. Tisana della buonanotte e pernottamento.

4° giorno

Dopo la colazione trasferimento in auto (10’) a Novalesa per la visita alla celebre Abbazia, al museo archeologico (1h 30’ in tutto) e alla vicina cascata “Coda di Cavallo” (15’). Fondata nell’VIII secolo sotto il Regno dei Franchi, l’abbazia fu posta strategicamente a guardia del valico del Moncenisio. Oltre all’abbazia vera e propria e alla chiesa, dedicata ai santi apostoli Pietro e Andrea, il complesso ospita nel suo ampio parco quattro cappelle medievali tra cui quella dedicata a Sant’Eldrado, contenente due splendidi cicli di affreschi dell’XI secolo.

A seguire, passeggiata verso la “Gran Cascata” e “L’Eterea Cascata”. Una serie di spettacolari cascate, precipitando dal massiccio del Moncenisio, contornano il villaggio di Novalesa. Sono meta di rinfrescanti picnic estivi e di scalate sul ghiaccio durante il periodo invernale.

Alle 13 saluti e, per chi non ha fretta, pranzo di commiato (picnic o trattoria tipica).

Note di viaggio

Il presente programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, alle esigenze dei viaggiatori e delle persone che ospitano il gruppo di viaggiatori.

Sono necessari: Scarponcini da trekking, borraccia almeno 1 L, kway o poncho per sicurezza, zainetto per il trekking da 20/30 L, cappellino per il sole, crema protettiva, ricambi ed effetti personali.

Referente locale

Durante il soggiorno ci sarà l’affiancamento di un referente locale e un accompagnatore Guida Naturalistica Abilitata di ViaggieMiraggi per introdurre i visitatori nel “vissuto” del territorio e favorire l’incontro con gli operatori locali e con le specificità dei luoghi. Il programma è stato curato da Silvana e Paolo, in collaborazione con il Comune di Venaus e il Movimento No Tav.

Livello di difficoltà

Il viaggio è indicato per persone capaci di camminare almeno 2/3 ore al giorno, un minimo allenate ed in buona condizione di salute. E’ indicato per i bambini a partire dai 14 anni.

Quando

Il presente programma è valido per le date indicate nel sito www.viaggiemiraggi.org

Per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quote a persona per il viaggio di 4 giorni/3 notti, per un gruppo di:

VoceQuota individuale
12 persone10 persone8 persone
Quota viaggio250,00270,00290,00

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’AGENZIA

Il costo totale espresso comprende:

  • tutti pernottamenti in camera doppia o tripla con colazione
  • tutti pasti, bevande incluse
  • tutti gli ingressi e le visite guidate
  • degustazioni e spettacolo teatrale
  • diritti di agenzia e margine imprevisti
  • spese e compenso dei referenti locali, 4 giorni di affiancamento

Il costo totale espresso non comprende:

  • il viaggio a/r per il Piemonte
  • supplemento camera singola
  • assicurazione annullamento Filo diretto Assistance acquistabile in agenzia entro 32 giorni prima della partenza o in concomitanza con l’iscrizione al viaggio
  • spese personali, extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione

Condizioni di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 8 persone, il massimo è 15. Il viaggiatore sarà informato almeno 15 giorni prima della partenza del raggiungimento o meno del numero minimo di partecipanti.


Richiedi un preventivo Versione stampabile

Prossime partenze

  • 02/05/19 05/05/19

Ti accompagnerà

Fabrizio

Fabrizio, dalle Marche, ha scelto la strada nel turismo responsabile e sostenibile, decidendo di percorrerla a piedi, accompagnando le persone in montagna per scoprire a passo lento le meraviglie della propria terra. Trova qualche anno fa in ViaggieMiraggi la realtà giusta nel proporre forme di turismo in linea con i propri principi etici e di accoglienza. Oggi referente dei Viaggi a Piedi, sempre con passo gentile.

Fabrizio
divisorio