Viaggio in Piemonte, Capodanno a Torino

Alla scoperta di una città non convenzionale DAL 30/12 AL 2/1

Un Capodanno a Torino alla scoperta di una città in fermento, immersa tra i profumi di oggi e quelli di ieri. Il tour offre l’opportunità di conoscere da vicino aspetti meno noti: Porta Palazzo, la cucina di Torino, e i suoi mille sapori e colori, i luoghi della solidarietà testimoni di un lungo cammino di rigenerazione urbana, San Salvario, crocevia di culture.

Senza dimenticare l’incredibile offerta culturale, a partire dalle luci d’artista, mostra d’arte contemporanea a cielo aperto che anima le strade della città, l’innovativo Museo del Cinema e il coinvolgente Museo della resistenza, un museo non convenzionale con linguaggi espositivi originali e innovativi.

L’ultimo dell’anno sarà festeggiato con cena e musica dal vivo in un luogo simbolo del processo di trasformazione cittadino, il Cortile del Maglio, una volta arsenale militare, ora luogo che ospita progetti sociali e locali che animano la vita notturna cittadina.

Una Torino sospesa tra tradizione e innovazione che sa accogliere con i suoi tratti garbati e gentili, il suo buon vino e la sua offerta enogastronomica che avremo modo di degustare durante il nostro soggiorno.

Viaggio in Piemonte, Capodanno a Torino
Foto di Lut Marlon da Pixabay
divisorio

Il viaggio giorno per giorno

Programma di viaggio

1° giorno

Ritrovo a Torino in mattinata con i referenti locali di ViaggieMiraggi.

Il tour ha inizio da Porta Palazzo dove lo sguardo può spaziare dalla collina alla Mole, dalle montagne alla cupola del Duomo. In questa piazza, sede del più ampio mercato d’Europa, si abbraccia tutto il senso di Torino.

Porta Palazzo è la “cucina di Torino”, come l’ha definita Giuseppe Culicchia, autore torinese innamorato della sua città. Tra le sue bancarelle si sprigionano i profumi intensi del Mediterraneo, dei formaggi delle valli alpine, della menta marocchina e delle spezie che fanno correre la mente verso paesi lontani. Passeggiando si incontrano l’Europa, l’Asia, le Americhe e l’Africa in un caleidoscopio di colori. Porta Palazzo è storia, è luogo caro ai torinesi che ancor oggi la chiamano Porta Pila. Da sempre è il fulcro del commercio cittadino e sede del Balon, il mercatino delle pulci e del brocantage.

Pranzo libero in uno dei ristorantini adiacenti alla piazza del mercato.

Nel pomeriggio continua il tour di Porta Palazzo, famoso anche per essere

il quartiere dei Santi Sociali di Torino dove la solidarietà è di casa. A fine Ottocento vi trovavano rifugio i poveri della città, ed è qui che si stabilì Don Giovanni Bosco, accogliendo i primi ragazzi di strada, e il Cottolengo.

Dopo una sosta per rinfrescarsi presso la struttura dove si pernotta trasferimento per la cena in trattoria dove potremo degustare un menu tipico di eccellenze piemontesi.

Pernottamento trattamento b&b con colazione in camera doppia con bagno (possibilità di camera singola).

2° giorno

Dopo colazione partenza con i mezzi pubblici, alla scoperta di San Salvario, lo storico quartiere dell’accoglienza per tradizione.

A Torino si dice: “A San Salvario c’è tutto”. Situato tra la stazione di Porta Nuova e il Parco del Valentino, questo quartiere, fin dai primi anni 50, è stato l’approdo per migliaia di migranti che dal Sud Italia venivano a cercare un futuro migliore attratti dalle operose fabbriche torinesi. Oggi continua ad essere un crocevia di culture provenienti dall’Europa dell’Est, dall’Oriente e dall’ Africa. Il dolce “garbo parigino” descritto nelle poesie di Gozzano lo si scorge nei palazzotti di fine ‘700, le botteghe di artigiani, di artisti e di brocante si trovano ancora nelle vie a fianco dei negozi con specialità provenienti da tutto il mondo.

Pranzo libero nel quartiere pomeriggio libero in attesa dei festeggiamenti per il Capodanno. Torino ha molto da offrire, si può trascorrere il pomeriggio passeggiando tra le vie del centro Città o scegliere di visitare uno dei molti musei che arricchiscono l’offerta culturale della Città: dal Museo Egizio a quello dell’Auto, dalla Galleria d’arte moderna, a quello delle arti orientali.

Ritrovo per il Cenone di Capodanno presso Il Maglio rock house restaurant che sorge nel cuore di Borgo Dora. Cena e concerto live con musica anni 80 e 90 ci accompagneranno in allegria verso il nuovo anno.

Rientro nel B&B e pernottamento.

3° giorno

La prima giornata dell’anno è dedicata a un lento risveglio e una passeggiata libera per le vie del Centro di Torino.

Dopo il pranzo libero ritrovo con il nostro referente per una visita al Museo nazionale del cinema, un’eccellenza del patrimonio culturale di Torino. Accanto esposizione permanente, sarà possibile visitare la mostra PHOTOCALL, che mette al centro dell’obiettivo i divi del cinema.  L’esposizione rende omaggio al cinema di ieri e di oggi: un racconto fotografico di oltre un secolo di cinema italiano attraverso i volti dei protagonisti che lo hanno reso famoso in tutto il mondo.

Il nostro tour continua con una passeggiata per ammirare le Luci d’artista, una manifestazione che anima il Natale torinese da 24 anni e che rappresenta una vera e propria mostra d’arte contemporanea a cielo aperto, con opere realizzate da bravissimi artisti contemporanei italiani e stranieri

Rientro in b&b e cena libera.

4° giorno

In mattinata, dopo colazione, spostamento in autobus per raggiungere il Museo Diffuso della Resistenza.

Il Museo offre ai propri visitatori un patrimonio di documenti e memorie della società civile e politica. Un esempio unico nel panorama nazionale in un’azione mirata a coinvolgere e tenere strettamente legati la memoria e la documentazione di un passato tragico e glorioso con lo sguardo rivolto al futuro dei Diritti e delle Libertà. Dal 2009 il Palazzo ospita anche la sede del Centro Internazionale di Studi Primo Levi, grandissimo intellettuale e testimone del secolo scorso.

Segue pranzo libero.

Per chi lo desidera è possibile prolungare la visita alla città recandosi al MAO, il Museo d’Arte Orientale che ospita la prima mostra in Italia incentrata sul kakemono, genere molto diffuso in Asia orientale che consiste in un prezioso rotolo di tessuto o di carta dipinto oppure calligrafato. I visitatori vengono trasportati in un mondo di ricchissime rappresentazioni naturalistiche, che si affiancano ad immagini estremamente essenziali e rarefatte,

E arrivato il tempo di dirsi  “Arvedse”, arrivederci in piemontese, accompagnati dalla voglia di tornare presto nella bella Torino.

Note di viaggio

Il presente programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, le festività, alle esigenze dei viaggiatori e delle persone che ospitano il gruppo di viaggiatori. Delle attività previste durante il viaggio non sono da considerarsi facoltative le visite alle comunità e ai progetti.

I programmi, i trasporti e le sistemazioni nelle strutture ricettive potranno essere modificati in base alle norme nazionali e regionali per la prevenzione da contagio Covid-19.

Sono necessari: abbigliamento e scarpe comodi e nessun particolare equipaggiamento tecnico.

Si prega di comunicare per tempo eventuali intolleranze alimentari, allergie ed esigenze particolari, specialmente legate all’alimentazione (es. vegetariana/vegana).

Referente locale

Durante il soggiorno ci sarà l’affiancamento di Stefano e Paola di Italian Steps, referenti di ViaggieMiraggi, per introdurre i visitatori nel “vissuto” del territorio e favorire l’incontro con gli operatori locali e con le specificità dei luoghi.

Livello di difficoltà

Il viaggio non presenta difficoltà e le escursioni sono di livello turistico, adatte anche a bambini, adulti fuori allenamento ed anziani in buono stato di salute.  Tuttavia la presenza di alcune barriere architettoniche può ostacolare la partecipazione di persone con difficoltà motorie.

Quando

Il presente programma è valido per le date indicate nel sito www.viaggiemiraggi.org
È possibile concordare altre date rispetto a quelle proposte: per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quote a persona per il viaggio di 4 giorni per un gruppo di:

VoceQuota individuale
8-12 persone6-7persone5 persone4 persone
Quota viaggio410440480510

Per gruppi diversi è possibile richiedere un preventivo personalizzato.
PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’AGENZIA

Il costo totale espresso comprende:

  • Compensi di intermediazione
  • 3 pernottamenti in camera doppia con colazione
  • Visita accompagnata a Porta Palazzo
  • Visita accompagnata a San Salvario
  • Biglietto di ingresso e visita guidata al Museo del cinema
  • Biglietto di ingresso e visita guidata al Museo della Resistenza
  • 1 cena in trattoria con menu tipico (bevande incluse)
  • Cena di capodanno (bevande incluse) e concerto
  • 2 abbonamenti giornalieri mezzi pubblici
  • Sostegno a progetto sociale Sole ODV
  • Assicurazione medico bagaglio Filodirettoassistance (copre anche costi di cancellazione pernottamenti e spese da sostenere in caso di ricovero per Covid19 – leggi qui le condizioni)
  • Copertura spese e compenso del referente locale per 4 giorni di affiancamento

Il costo totale espresso non comprende:

  • Viaggio A/R per Torino
  • Supplemento camera singola (20 euro totali), da verificare in base alle disponibilità
  • Assicurazione annullamento Filo diretto Assistance acquistabile in agenzia entro 32 giorni prima della partenza o in concomitanza con l’iscrizione al viaggio
  • Spese personali, i pasti identificati come liberi, gli extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate.

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione

Condizione di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 4 persone, il numero massimo è di 12 persone.

Il viaggiatore sarà informato 15 giorni prima della partenza del raggiungimento o meno del numero minimo di partecipanti.

Informazioni

Per maggiori informazioni: scrivere una e-mail all’indirizzo: italia@viaggiemiraggi.org


Richiedi un preventivo Stampa programma

Prossime partenze

  • 30/12/21 02/01/22

Ti accompagnerà

Paola

Dai Monti dei Draghi in Sud Africa, alle cime rosate delle Dolomiti, dalle spiagge mozambicane alla Ravenna risplendente d’oro senza dimenticare di fare tappa nella sua terra natale, il Piemonte, l’amore di Paola per l’esplorazione spazia oltre i confini perché è dall’ incontro con le persone e con le esperienze che il territorio sa offrire che nasce la magia del viaggio.Paola è accompagnatrice turistica certificata ed ha una specializzazione in Management of Development. Nel 2003 ha fondato SOLE, un’associazione di volontariato che promuove i valori della giustizia sociale e dell’uguaglianza impegnandosi in Mozambico, Sud Africa, Kenya e Italia.

Paola

Stefano

Stefano nasce a Torino, nella città sabauda ama girare alla scoperta di luoghi e storie lontane dai percorsi comuni. Le sue radici langarole lo portano alla scoperta di quella terra, tra i vigneti e noccioleti respira il profumo di casa.
Mediatore culturale ed appassionato allenatore di ciclismo giovanile, Stefano è Presidente e fondatore insieme alla moglie Paola di SOLE Onlus un’associazione nata 17 anni fa , un’associazione di volontariato che promuove i valori della giustizia sociale impegnandosi in progetti di sviluppo nell’ambito della formazione, istruzione, cultura e promozione sociale in Mozambico, Sud Africa, e Italia. Ha conseguito il diploma di Turismo Accessibile Advisor.

Stefano
divisorio