Viaggio in Piemonte, Langhe d’autunno: tartufo, vino e poesia

L’autunno è dolce: “Caldo non fa più, freddo non ancora, c’è qualche nuvola, nell’aria odor di mosto” (Cesare Pavese).

In gran segreto, anticipati dai loro tabui (i cani da tartufo), i trifolau cacciano il diamante sporco di terra.

Questa è la stagione più bella per visitare le Langhe, i colori delle vigne si alternano alle calde tonalità delle foglie dei boschi. Vi accompagniamo alla ricerca del tartufo e alla scoperta di storie di vignaioli con i piedi ben saldi in terra e con grandi sogni. Sorseggeremo il nettare degli Dei accompagnati dai loro racconti, di mani ghiacciate dall’inverno e di fronti imperlate dal sudore d’estate, di uomini che dedicano la vita alle viti. Questo per noi è andare per cantine. 

Un viaggio dentro l’essenza delle Langhe, con la poesia di Cesare Pavese cantore di questa meravigliosa terra.

Viaggio in Piemonte, Langhe d’autunno: tartufo, vino e poesia
Canelli. Foto di Corine Veen da Pixabay
divisorio

Il viaggio giorno per giorno

Programma di viaggio in Piemonte

1° giorno

Ritrovo dei viaggiatori per le ore 12.00 alla stazione ferroviaria di Torino, Porta Susa.
Pranzo libero.

Dopo pranzo (ore 13.30) spostamento su veicolo privato a Canelli. Canelli è, insieme a Santo Stefano Belbo, la capitale del Moscato che deve il suo nome ai canneti lungo il fiume Belbo. Qui incontriamo gli amici di una cooperativa sociale, che da alcuni anni coniuga l’agricoltura con l’impegno sociale, e ne visiteremo la bottega.

Partiamo quindi in direzione di Bubbio per visitare la prima cantina che in Italia ha ottenuto la certificazione bio per il Moscato. Sorseggiando i vini scopriamo l’essenza del lavoro nella vigna e la passione che questa famiglia dedica alle viti (degustazione inclusa).

Arrivo ad Acqui Terme e sistemazione nelle camere dell’Hotel. Ci prepariamo per la cena di benvenuto (inclusa). I sapori e profumi ci accompagnano alla scoperta della cucina langarola e monferrina preparata con prodotti del territorio.

Pernottamento in camera doppia con bagno privato e prima colazione inclusa.

2° giorno

Dopo la colazione, partiamo in veicolo privato in direzione Santo Stefano Belbo: la magia di questo paese ci avvolge. Qui è nato Cesare Pavese, uno dei grandi letterati e poeti del Novecento.

Dopo il pranzo libero ci rechiamo a visitare la Fondazione che porta il suo nome, scopriamo il forte legame che il poeta aveva con la sua terra.

Torniamo ad Acqui. Cena libera (non compresa) presso un ristorante tipico dove poter degustare piatti della tradizione monferrina e langarola.
Pernottamento in camera singola con bagno privato e prima colazione inclusa.

3° giorno

Dopo colazione la prima parte della giornata ci vedrà ad Acqui Terme. Passeggeremo per la città della “Bollente”, la fontana da cui sgorga acqua bollente usata nelle terme fin dall’epoca dei Romani. Ma è anche bello girare nei piccoli carrugi che ricordano la vicina Liguria. Concludiamo la visita con un caffè in un luogo speciale e… profumato.

Dopo pranzo (libero) ci attende la caccia di sua maestà il tartufo. Ci rechiamo verso Piana Crixia a incontrare il trifolau e il tabui, il tartufaio e il suo cane. Tabui è il classico cane da tartufo, dotato di un fiuto eccezionale. In loro compagnia entriamo nel bosco odoroso d’autunno e ci mettiamo alla ricerca. Un’esperienza bellissima tra colori profumi e allegria. (possibilità di acquistare direttamente dal Trifolau i tartufi trovati). Per la cena andremo in un bellissimo agriturismo dove, se si ha acquistato il tartufo la chef ci propone un piatto esclusivo.

Rientriamo in Hotel.
Pernottamento in camera doppia con bagno privato e prima colazione inclusa.

4° giorno

Dopo colazione partiamo per raggiungere Roccaverano, famosa per il suo formaggio prelibato, la robiola, oltre che per la facciata della chiesa di Maria Santissima Annunziata progettata dal Bramante.

Ci spostiamo in un altro suggestivo borgo, San Giorgio Scarampi, con una vista spettacolare sulla Langa. Qui pranzeremo (pranzo libero). Nel primo pomeriggio, visita al borgo di Cessole, per ammirare un’architettura singolare. Sulla strada del rientro sosta per immergersi nell’atmosfera medievale di un paese lungo il fiume Bormida.

Cena (libera) presso agriturismo in zona e rientro in hotel
Pernottamento in camera doppia con bagno privato e prima colazione inclusa.

5° giorno

Dopo la colazione, lasciamo Acqui Terme e ci dirigiamo verso Alice Bel Colle. Salendo sulla panchina gigante, dal colore rosé, proprio come alcuni dei pregiati vini prodotti in queste zone, tempo permettendo, godremo di una vista insuperabile sulle Langhe e la pianura.

Sosta per il pranzo e rientro a Torino nel pomeriggio.

 

Note di viaggio

Il presente programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, le festività, alle esigenze dei viaggiatori e delle persone che ospitano il gruppo di viaggiatori.

I programmi, i trasporti e le sistemazioni nelle strutture ricettive potranno essere modificati in base alle norme nazionali e regionali per la prevenzione da contagio Covid-19.

Si prega di comunicare tempestivamente eventuali intolleranze, allergie ed altre esigenze alimentari (L’agenzia non si assume la responsabilità qualora si verifichino problematiche relative ad allergie o intolleranze alimentari non dichiarate).

Le cene libere sono da intendere che ciascun viaggiatore può scegliere dalla carta i piatti che più aggrada. Questo è un viaggio anche alla scoperta di sapori e profumi della cucina piemontese, è per questo che abbiamo selezionato una serie di agriturismi e trattorie tipiche .

Referente locale

Ci accompagneranno Stefano, accompagnatore cicloturistico, mediatore culturale e Presidente di SOLE Onlus, e Valeria, accompagnatrice turistica e fondatrice di Italian Steps. Entrambi sono Ability Advisor, esperti in turismo accessibile.

Livello di difficoltà

Il viaggio e le escursioni previste dal programma non presentano difficoltà particolari, è particolarmente indicato per le famiglie ed è accessibile a viaggiatori di tutte le età in buono stato di salute. Tuttavia la presenza di alcune barriere architettoniche può ostacolare la partecipazione di persone con difficoltà motorie.

Quando

Il presente programma è specifico per la stagione del tartufo, da fine ottobre a inizio dicembre.  E’ quindi possibile organizzare fine settimana anche dopo il 1 novembre.

Per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quote a persona per il viaggio di 5 giorni per un gruppo di:

VoceQuota individuale
8 persone6 persone
Quota viaggio545,00590,00

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’AGENZIA

Il costo totale espresso comprende:

  • compensi di intermediazione
  • accompagnamento del referente locale per tutta la durata del viaggio
  • quattro pernottamenti in camera doppia con bagno privato
  • assicurazione medico bagaglio Filodirettoassistance (copre anche costi di cancellazione pernottamenti e spese da sostenere in caso di ricovero per Covid19 – leggi qui le condizioni)  
  • materiale informativo, incontro pre-viaggio e verifica post – viaggio
  • quota progetto a sostegno di Sole Onlus
  • cena di benvenuto (bevande escluse)
  • due degustazioni di prodotti locali
  • noleggio pulmino, pedaggi e carburante
  • ingressi e visite guidate: Fondazione Cesare Pavese
  • ricerca del tartufo o (è inclusa l’attività di ricerca e non i tartufi eventualmente trovati che chi volesse può acquistare direttamente dal trifulau)
  •  transfer per/da Torino

Il costo totale espresso non comprende:

  • i pasti e le bevande, ad eccezione della cena di benvenuto
  • il costo per eventuale acquisto tartufi
  • supplemento camera singola: da euro 60 per l’intero soggiorno
  • assicurazione annullamento Filo diretto Assistance acquistabile in agenzia entro 32 giorni prima della partenza o in concomitanza con l’iscrizione al viaggio
  • spese personali, extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate.

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione

Su richiesta il programma può essere svolto per gruppi diversi dai numeri indicati: per le quotazioni e il preventivo rivolgersi all’agenzia

Condizione di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 6 persone.
Il viaggiatore sarà informato 15 giorni prima della partenza del raggiungimento o meno del numero minimo di partecipanti.

Informazioni

Per maggiori informazioni:


Richiedi un preventivo Stampa programma

Prossime partenze

  • 07/12/22 11/12/22

Partenze confermate

Ti accompagnerà

Stefano

Stefano è nato con la bicicletta, ricorda ancora i primi slalom tra gli alberi dei giardini torinesi. La sua passione lo porta alle corse da giovanissimo e poi alle granfondo. La bicicletta per Stefano è sinonimo di libertà, di scoperta e di benessere. Per questo motivo ha compiuto cicloviaggi in Olanda, Danimarca e nel 2021 la Trieste Torino lungo l’argine del Po. Nelle lunghe ore in sella ama osservare il paesaggio e quando è possibile fermarsi in piccole osterie e sentire le chiacchere dei frequentatori. La bici è il mezzo per sentire il mondo circostante, il vento che cambia ad ogni curva, il sole che imperla la fronte, la pioggia che batte sulle braccia e sulle gambe, il canto di un gallo lontano… Dal 2018 anni segue i bambini di una società ciciclistica cercando di trasmettergli i valori di questo splendido sport che è il ciclismo.  Accompagnatore Cicloturistico abilitato dalla Regione Piemonte e accompagnatore e-bike SIEB Stefano è pronto per accompagnarvi alla scoperta di luoghi insoliti della sua città, Torino e delle Langhe dove ha le sue radici. Non solo ciclismo, Stefano ha fondato nel SOLE, un’associazione di volontariato che promuove i valori della giustizia sociale e dell’uguaglianza impegnandosi in Mozambico, Sud Africa, Kenya e Italia. Dal 2019 è Ability Advisor esperto di turismo accessibile. Fa parte di Italian Steps nodo della rete di ViaggieMiraggi in Piemonte ed è anche creatore e accompagnatore insieme a Paola e Valeria di tour in Sud Africa e Mozambico.

Stefano

Valeria

Valeria è accompagnatrice turistica abilitata. Nata a Torino, è innamorata della sua città e della sua Regione, che non si stanca mai di esplorare e guardare con gli occhi del viaggiatore, scoprendone in continuazione nuovi angoli e aspetti sorprendenti. È specializzata nel turismo incoming per gli stranieri e fondatrice di Italian Steps, che offre soggiorni e tour in Italia con visite a località meno note del nostro Paese, abbinate all’insegnamento della lingua italiana.
È esperta di Turismo Accessibile, con qualifica di Turismo Accessibile Advisor.

Insieme a Paola e Stefano è anche creatrice e accompagnatrice di tour in Sud Africa, per quali hanno ricevuto dall’Ente del Turismo Sudafricano la qualifica di South African Specialist, e Mozambico. Con Roberta, inoltre, è accompagnatrice in Irlanda dove, molti anni fa, ha iniziato le sue esplorazioni zaino in spalla e autostop, entrando in contatto con luoghi e persone con cui ha stabilito rapporti che permangono.

Valeria
divisorio