Viaggio in Sardegna, al Dromos Festival con Radio Popolare

Un viaggio alternativo che rivela la magia dei panorami estivi della Sardegna: ViaggieMiraggi vi accompagnerà per le suggestive notti d’agosto tra mare, musica e cultura.

Percorrendo le splendide terre della Marmilla e della Penisola del Sinis, tra boschi incantati, dolci colline e spiagge paradisiache, seguiremo le note musicali del XX Festival Dromos, festival culturale “dei territori” che ha luogo nei più insoliti spazi urbani e naturali. Un evento di musica e arte che ospita artisti da tutto il mondo, in una pluralità di generi musicali senza confini geografici, in un festival “meticcio” e aperto al mondo.

Il tema di quest’anno sarà Revolution: Dromos affiderà ancora una volta alla musica, nelle sue diverse declinazioni e contaminazioni, all’arte, alla fotografia, alla letteratura e al cinema, il compito di esaltare la forza utopica e vivificante dell’immaginazione; la possibilità di liberare il pensiero creativo, di divulgarlo e di condividerlo con un pubblico sempre più vasto ed esigente, festeggiando il potere dell’immaginazione e nella consapevolezza che “la rivoluzione umana è più importante di tutte le rivoluzioni e, allo stesso tempo, la più necessaria per l’umanità” (Daisaku Ikeda).

Viaggio in Sardegna, al Dromos Festival con Radio Popolare
Photo credits Manuela Vacca
divisorio

Il viaggio giorno per giorno

Programma di viaggio in Sardegna

1° giorno

Arrivo all’aeroporto di Cagliari Elmas, incontro con le referenti locali e primo spostamento in agriturismo, nelle campagne tra Gonnostramatza e Mogoro, paese premiato per la sostenibilità ambientale a livello nazionale.

Pranzo  nell’agriturismo-fattoria didattica  con prodotti locali e, tra un bicchiere di vino ed una risata, approfitteremo del momento di convivialità per conoscerci meglio e per illustrare il programma di viaggio. Inoltre ascolteremo i racconti del padrone di casa: il pastore e agricoltore Michele, che da anni scommette sul biologico e su un nuovo modo di fare accoglienza: etico, esperienziale e sostenibile.

In serata possibilità di partecipare al concerto di Vinicio Capossela a Bauladu,  l’evento in programma del Dromos Festival.

2° giorno

Ritrovo in mattinata e visita al laboratorio di tessitura presso una delle realtà più resilienti del territorio:la Cooperativa tessile “Su Trobasciu”, che preserva ancora oggi l’antica tradizione del telaio manuale.

Sempre in tema di manufatti artigianali, a seguire, visiteremo la celebre Fiera dell’artigianato artistico di Sardegna, un’ imperdibile vetrina, la più importante dell’isola, per gli appassionati di tutti i settori dell’artigianato artistico e per chi vuole per la prima volta affacciarsi ad un mondo ricco di storia e tradizioni.

Per pranzo ci sposteremo nella località campestre di S. Maria Carcaxia, dove degusteremo i piatti della tradizione locale.

A seguire, visiteremo il Nuraghe Cuccurada, unico nel suo genere, che si erge sull’altopiano basaltico di Sa Struvina, dal quale la vista si perde all’orizzonte fino al Golfo di Oristano, dalla Penisola del Sinis alla punta di Capo Frasca.

In serata assisteremo al concerto di Bombinoin programma con il Dromos Festival.

Cena libera in loco.

3° giorno

“Cammina, cammina, eravamo circa a metà del viaggio, in un posto completamente deserto e solitario.
A sinistra, un centinaio di metri dalla strada, si allungava una fila di pioppi con delle boscaglie di lentischi.
A un tratto ci spararono…”
(Antonio Gramsci – L’albero del riccio)

Ritrovo in mattinata e partenza per il bosco di Mitza Mraxani, nel parco di Monte Arci, dove a passo lieve tra la folta boscaglia, in compagnia di una guida turistica, raggiungeremo il villaggio di Su Bruncu e S’Omu, complesso nuragico risalente al 1000 a.c.

Pausa ristoratrice con pic-nic a base di prodotti stagionali e a seguire reading letterario a cura dell’A.p.s. Mariposas de Sardinia.

La sera direzione Dromos Festival: ci sposteremo a Baratili S. Pietro per il concerto di Pedrito Martinez Group.

Cena libera in loco, rientro in struttura e pernottamento.

4° giorno

“La musica del mare si ferma sulla riva o nel cuore dell’uomo che ascolta?” (Kahlil Gibran – Massime spirituali)

Partenza per Cabras e sistemazione nelle strutture ricettive. Visita  al Museo Civico “Giovanni Marongiu”, custode dei misteriosi Giganti di Mont’e Prama, considerati le prime sculture a tutto tondo del Mediterraneo; statue megalitiche dalla forma umana con occhi concentrici e dalla genesi sconosciuta.

Pranzo al sacco nella spiaggia di S. Giovanni di Sinis, e dopo un momento di relax, visita guidata al sito archeologico fenicio-punico di Tharros, museo all’aria aperta che si affaccia direttamente sul mare e alla vicina Torre Spagnola di San Giovanni.

A seguire passeggiata panoramica nel promontorio di Capo San Marco.

Rientro in struttura a Cabras, cena libera e pernottamento.

5° giorno

Ritrovo nei b&b e trasferimento nella spiaggia di Mari Ermi da cui partiremo per una singolare gita in barca all’isola di Malu Entu (Mal di Ventre), isola bella e solitaria, ricoperta da una bassa macchia di cisto, lentisco, rosmarino e tamerici; abitata solamente da tartarughe, lepri e numerosi tipi di uccelli che vi nidificano. Pranzo al sacco nell’isola.

La sera concerto di Fatoumata Diawara-Fenfo nella suggestiva location dell’Anfiteatro di Tharros.

Cena libera in loco.

6° giorno

Ritrovo in mattinata e visita guidata nel leggendario borgo di S. Salvatore: antico villaggio di pescatori, ormai abbandonato, nella cui omonima chiesetta sopravvive ancora oggi un antico santuario ipogeico pagano, incentrato sul culto delle acque. La borgata è diventata inoltre celebre per essere stato location di numerosi film western tra gli anni ‘60 e ‘70.

Dopo un pranzo ristoratore a base di pesce, faremo un tour panoramico delle più caratteristiche Spiagge della Penisola del Sinis: da Su Pallosu, suggestiva  località che ospita un’oasi felina a Sa Mesa Longa, “la tavola lunga’, una bellissima distesa di sabbia bianca, fine, calda e compatta, impreziosita dalla rada vegetazione che arriva vicinissima al mare. Proprio davanti, sosta un  piccolo isolotto ricoperto di vegetazione, circondato da un bellissimo mare cristallino, policromatico, con colori tra il verde e l’azzurro cangianti.

In serata ci sposteremo ad Oristano per il concerto di Mal Bigatto Trio.

Cena libera e pernottamento.

7° giorno

Ritrovo a Cabras con le referenti locali e partenza per Ghilarza, piccolo paese ai piedi della catena del Marghine, che tra l’Ottocento e i primi del Novecento fu un importante centro culturale grazie, anche, alla fondazione del Circolo di Lettura e del primo Circolo Femminile.

Nella via principale del paese, visiteremo la “Casa Museo di Antonio Gramsci” che ha sede nell’edificio che fu, un tempo, la dimora del giovane “Nino” e della sua famiglia. Dal 1999, l’Associazione che gestisce il centro museale si impegna, con viva passione, a favorire la migliore conoscenza del pensiero e dell’opera gramsciana attraverso la fruizione del centro da parte di visitatori, scolaresche e studenti.

Avremo, per l’occasione, una compagna di viaggio speciale, la poetessa pittrice performer Lidia Murgia, che ci accoglierà nella sua casa d’artista assieme alle sue anonime e preziose “perdularie”,

Ci sposteremo, poi, a Norbello, per conoscere un altro Nino, che da anni, attraverso l’arte dell’apicoltura nomade, ossia della transumanza degli alveari, produce mieli di qualità, ricavandone abbamele (prodotto della cultura rurale sarda a base di favo di miele, polline e scorza di agrumi), idromèle, polline e creme biologiche.

Pranzo di degustazione con i prodotti di stagione dell’azienda.

In serata ci sposteremo ad Oristano per il concerto di Dee Dee Bridgewater

Cena in loco, rientro a Cabras e pernottamento.

8° giorno

In mattinata trasferimento a Cagliari e possibilità di visita guidata del Borgo di San Bartolomeo, antico quartiere carcerario della città, e delle attigue saline, utilizzate fin dai tempi romani per l’estrazione del sale. La nostra guida ci condurrà in un racconto della loro storia: dalle prime estrazioni naturali al lavoro come pena carceraria fino ai tempi più recenti.

Trasferimento in aeroporto in autonomia, a seconda degli orari dei voli.

Note di viaggio

Date e eventuali variazioni sul programma possono essere concordate con l’agenzia.

Il presente programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base alla programmazione del Dromos Festival, al clima, alle festività e alle esigenze dei viaggiatori. I referenti locali segnaleranno ai partecipanti eventi culturali e festività nel territorio, di conseguenza le attività legate al programma potranno subire modifiche in accordo con il gruppo.

Si segnala che i prodotti eno-gastronomici offerti saranno esclusivamente stagionali e a Km 0, ove possibile biologici.

Il pacchetto è rimodulabile su più o meno giorni.

Si prega di comunicare tempestivamente eventuali intolleranze, allergie ed altre esigenze alimentari.

(L’agenzia non si assume la responsabilità qualora si verifichino problematiche relative ad allergie o intolleranze alimentari non dichiarate)

Referente locale

Durante il soggiorno ci sarà l’affiancamento dei referenti dell’Associazione di Promozione Sociale Mariposas de Sardinia, socia di ViaggieMiraggi ONLUS e referente locale VeM.

Livello di difficoltà

Il presente programma non presenta particolari difficoltà.

Quando

Il presente programma è valido per le date indicate nel sito www.viaggiemiraggi.org

Per maggiori informazioni, il documento Come viaggiamo è consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quote a persona per il viaggio di 8 giorni/7 notti, per un gruppo di:

VoceQuota individuale
14-16 persone11-13 persone10 persone
Quota viaggio910,00925,00950,00
Quota bambini 3-10 anni450,00460,00470,00

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’AGENZIA

Il costo totale espresso comprende:

  • pernottamenti in camera doppia con colazione
  • tutti i pranzi
  • escursione al villaggio nuragico nel Monte Arci
  • visita guidata al Nuraghe Cuccurada e alla Fiera dell’Artigianato Artistico
  • visita al laboratorio tessile “Su Trobasciu”
  • visita guidata al Museo Civico di Cabras e al sito archeologico di Tharros
  • visita guidata al Borgo di San Salvatore
  • escursione in gommone all’Isola di Mal di Ventre
  • tour alla scoperta delle Spiagge del Sinis
  • visita alla Casa Museo di Antonio Gramsci
  • visita all’Azienda Liune
  • 4 concerti del Dromos Festival
  • trasferimenti
  • quota associativa APS Mariposas de Sardinia
  • quota Radio Popolare
  • spese vive accompagnatore Radio Popolare
  • spese e compenso accompagnatore

Il costo totale espresso non comprende:

  • il viaggio di andata e ritorno per la Sardegna
  • supplemento camera singola (€ 20,00 a persona)
  • le cene (esclusa quella del primo giorno)
  • la visita al Borgo di San Bartolomeo dell’ultimo giorno (€ 10,00 pax)
  • assicurazione medico-bagaglio Filo diretto Assistance (solo per viaggiatori con partenza da territorio italiano) facoltativa
  • assicurazione annullamento Filo diretto Assistance acquistabile in agenzia entro 32 giorni prima della partenza o in concomitanza con l’iscrizione al viaggio
  • spese personali, extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate.

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione.

Condizioni di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 10 persone. Il viaggiatore sarà informato 15 giorni prima della partenza del raggiungimento o meno del numero di partecipanti.

Informazioni

Per maggiori informazioni:

  • chiamare la sede dell’agenzia al numero +39 081 18894671 o inviare un fax al numero +39 049 8219869
  • scrivere una e-mail all’indirizzo: italia@viaggiemiraggi.org

Richiedi un preventivo Versione stampabile

Prossime partenze

  • 02/08/18 09/08/18

Ti accompagnerà

Mariposas de Sardinia

L’Associazione Mariposas de Sardinia, che in dialetto campidanese significa Farfalle di Sardegna, nasce dall’incontro tra quattro giovani donne e soprattutto amiche: Angelica, Laura, Silvia e Viola.

Nonostante percorsi di studio, vita e lavoro differenti, ci siamo ritrovate a immaginare e realizzare un sogno comune: vivere e conoscere una Sardegna autentica e vitale, che stupisce ed emoziona di fronte alla sua natura selvaggia, alla potenza dei suoi antichi rituali, alle sue unicità artigianali e ai misteri della sua storia.

Promuoviamo un turismo sostenibile, lento, naturale ed esperienziale che immerge il viaggiatore nel vissuto e nella storia della comunità locale,  toccandone tutti i sensi.

Dai magici incontri con luoghi e persone, come abili tessitrici, tessiamo i viaggi di VeM, ricchi di colore, passione, genuinità e poesia…

 

Mariposas de Sardinia
divisorio