Viaggio in Sicilia, I mille volti di Palermo con Radiopopolare

Nuova partenza a maggio 2021

Un viaggio a Palermo con Radiopopolare per conoscere i mille volti di questa città,  i suoi progetti di integrazione, riscatto e  ordinaria resistenza di un popolo che ieri, come oggi si impegna per restituire dignità e valore a questa terra. Diversi i volti che incontreremo durante questi quattro giorni.

Inizieremo il viaggio verso Palermo, partendo da Cinisi, dove ripercorreremo sulle orme di Peppino Impastato, il giovane attivista, che ha pagato con la vita la sua ribellione alla Mafia, i 100 passi che separavano la sua casa da quella del suo carnefice.. Dalle pietre d’Inciampo di Cinisi giungeremo poi sino a Palermo dove respireremo l’aria multiculturale di questa città Insieme ai ragazzi di Terradamare con i quali rivivremo la Palermo arabo- normanna, dichiarata nel 2015 patrimonio Unesco. Gusteremo un gelato sotto le mura delle cattive di Palermo, per scoprire che poi tanto “cattive” non sono. Insieme al Ciai, faremo visita ad un progetto imprenditoriale e di vita che coinvolge gli ex ragazzi del progetto Harraga . Un gruppo di giovani provenienti dalla Guinea, Gambia, Mali, Burkina Faso, e Marocco,  hanno voluto mettersi in gioco non solo rispetto alla vita, ma anche nei confronti del Paese che li ha accolti. Sempre con il Ciai andremo poi negli spazi dell’ExManicomio di Palermo, luogo con una difficile memoria, oggi restituito alla collettività, dove è ospitato un laboratorio artistico/educativo permanente rivolto principalmente a bambini del  Quartiere Danisinni-Zisa. Saluteremo la città da uno dei suoi quartieri più popolari, Il quartiere di Ballarò, un teatro aperto di colori, odori e sapori dove conosceremo le storie dei piccoli commercianti che con le loro botteghe animano ogni giorno questo luogo.

Viaggio in Sicilia, I mille volti di Palermo con Radiopopolare
divisorio

Il viaggio giorno per giorno

Programma di viaggio 

1° giorno:

Arrivo su aeroporto di Palermo Punta Raisi, Trasferimento a Cinisi e presentazione dell’itinerario da parte del referente Radio Popolare.

Incontro con casa Memoria Felicia e Peppino Impastato. Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato nasce nella primavera del 2005 a partire dal bisogno di diffondere la verità e chiedere giustizia contro la violenza mafiosa. Mamma Felicia è stata la prima donna entrata a far parte, dopo il matrimonio, di una famiglia mafiosa che, in seguito alla tragica perdita del figlio, ha deciso di ribellarsi ai dettami della cultura dell’omertà e l’imposizione del silenzio. Ha aperto le porte della sua casa a quanti fossero interessati a conoscere gli aspetti più corrotti della nostra società e dell’apparato istituzionale. Felicia è scomparsa il 7 dicembre del 2004 dopo un lungo ed estenuante percorso per ottenere giustizia per il figlio Peppino.

Sulle orme di Peppino. Accompagnati dai referenti di casa impastato, ripercorreremo le pietre d’inciampo dei cento passi che separano la casa di Peppino (oggi Casa Memoria) dall’ex Casa Badalamenti, le pietre d’inciampo che sono le mattonelle create dall’artista Fabio Butera. Da Radio Aut all’Antigone in un susseguirsi di simbologie e rimandi che possano contribuire a far “inciampare” e riflettere gli spettatori-visitatori.

Spostamento a Palermo, sistemazione in Hotel.

Cena libera e pernottamento.

2° giorno

Colazione in Hotel e partenza per l’itinerario della Palermo arabo- normanna.

Insieme ai referenti di Terradamare ripercorreremo la bellezza arabo-normanna di Palermo, dalla Chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio, Torre di San Nicolo’, Chiesa di San Giovanni degli Eremiti, Palazzo dei Normanni, Cattedrale.

Il percorso comincerà dalla Chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio, o Chiesa della Martorana, fu edificata nel 1143 da Giorgio Antiochieno, ammiraglio di Re Ruggero. Oggi a causa degli interventi del XVI secolo, ha perso la sua struttura originale e i decori in stile arabo-normanno. Particolare, all’interno, è il rivestimento musivo realizzato da maestranze bizantine.
Ogni mercato è sempre stato il simbolo del dialogo tra le diverse culture presenti a Palermo e il mercato di Ballarò, oggi, è ancora simbolo di questo valore. Per raccontare questo spirito di accoglienza e delle culture presenti nella città, saliremo sulla Torre di San Nicolò di Bari all’Albergheria. La torre di San Nicolò, composta da quattro livelli, è stata edificata con pietrame a grossi conci, utilizzando massi tufacei squadrati, che le ammassano, dandogli una linea rigorosa ed severa. Il primo da là possibilità di entrarvi da un pianoro che risulterebbe al primo piano che introduce alla canonica della chiesa, è formato da un modesto vano quadrato coperto da volte a crociera, da questo si diparte una scala in muratura che porta al piano successivo. Dal secondo piano, che risulta essere quadrato come quello inferiore e coperto a crociera, si dipana una scala elicoidale del periodo medioevale che oltrepassa gli altri due piani per giungere sul tetto, dove attualmente sono presenti le campane della chiesa. Salendo sulla torre si scopre il più bel panorama della città vecchia: il luogo ideale dove la maestà di ieri e l’irruenza di oggi si congiungono meravigliosamente! 

Pranzo libero.

Passeggiata alle “Mura delle Cattive” una terrazza a ridosso del foro italico , posta sulle mura civiche presso Porta Felice.

Nel 1823 venne costruita a Palermo, sopra le mura cinquecentesche della città, una terrazza pavimentata ed ornata da panche. Costruita per volere del Principe di Campofranco, Antonio Lucchesi Palli, il ripiano sopraelevato di circa cinque metri rispetto al piano della strada offriva maggiore riservatezza rispetto alla passeggiata su strada ed una vista panoramica particolarmente apprezzata dalle vedove, in Siciliano chiamate “cattive”(dal latino captivae = prigioniere), le quali, prigioniere del dolore che dava il lutto, vi potevano passeggiare senza scandalizzare la cittadinanza e disubbidire alla tradizione che le voleva vestite di nero e chiuse in casa, escluse dalla vita di società. Da qui il nome “Passeggiata delle cattive” o “Mura delle cattive”.

Aperitivo /gelato e la sera cena in locale tipico.

Pernottamento in hotel.  

3° giorno

Colazione in hotel. Incontro con i referenti del CIAIcentro Italiano aiuti all’infanzia.

In mattinata, insieme al CIAI faremo visita a Giocherenda,  una realtà speciale che nasce dall’idea di un gruppo di giovani che vengono da Guinea, Gambia, Mali, Burkina Faso, e Marocco: molti hanno lasciato i loro Paesi a causa dei conflitti e delle dittature, affrontato un viaggio terribilmente duro in cerca di pace, libertà e avventura verso un futuro possibile.
Arrivati a Palermo, si sono incontrati sui banchi di scuola e nei centri di accoglienza, alcuni hanno partecipato al progetto CIAI Ragazzi Harraga e hanno voluto mettersi in gioco non solo rispetto alla vita, ma anche nei confronti del Paese che li ha accolti.
Una pool di creativi che si propone di inventare, costruire e animare giochi per liberare la narrazione e fare crescere la condivisione perché il gioco è lo strumento generare narrazioni, recuperare memorie e sperimentare il gusto della condivisione.

Durante la visita l’Accompagnatore CIAI introdurrà il progetto, lasciando quindi spazio all’incontro con i  ragazzi perché dalla loro viva voce sia possibile conoscere la storia del loro progetto imprenditoriale e di vita e conoscere i loro giochi e manufatti.

Pranzo presso il ristorante Molti Volti.

Molti Volti è un progetto che rappresenta la scommessa portata avanti da un gruppo di giovani di 6 diversi paesi del mediterraneo. Uno spazio di co-working e food, di scambio tra diverse culture. Questo luogo trova nel quartiere di Ballarò la sua sintesi, un luogo di elaborazione ed incubazione di idee.

Nel primo pomeriggio sempre insieme al CIAI ci recheremo all’ex manicomio di Palermo, luogo con una difficile memoria, oggi restituito alla collettività dove è ospitato un laboratorio artistico/educativo permanente rivolto principalmente a bambini del  Quartiere Danisinni-Zisa, dove vivono famiglie afflitte da precarietà e disoccupazione.

Durante la visita l’Accompagnatore introdurrà il progetto e faciliterà la possibilità di entrare in contatto e comprendere una realtà difficile, ascoltando dalla voce degli animatori, quali le difficoltà, le paure, le necessità di bambini e famiglie e quali gli obiettivi del progetto e gli strumenti.

Cena libera e pernottamento in hotel.

4° giorno

Colazione e preparazione dei bagagli.

Visita guidata /tour degustazione al Mercato storico di Ballarò. Conosceremo chi lavora all’interno del Mercato Storico e le loro storie e degusteremo i loro prodotti tipici. Faremo tappa  tra le Caramelle  di  Carrubba Terranova; da Alberto l’olivaro; da Cannatella, bottega di frutta secca, spezie e dolci; da Gina, uno dei bar più antichi di Ballarò.

Ballarò è uno dei mercati storici della città di Palermo, teatro all’aperto non solo di mercanzie, colori e odori, ma di racconti in cui i reali protagonisti sono le famiglie, i mercatari che da anni popolano questa porzione di città. Un luogo destinato anche agli scambi di parole e di ricordi, permettendo letture multiple, coinvolgenti del celebre mercato. Rosario la Duca, in la Città perduta, affermava: “Solo se la vita continuerà a pulsare nei mercati arabi di Palermo, la vecchia città non morirà per sempre” e la vecchia città è un insieme di elementi caratterizzati dall’arte, dalle stradine e dagli abitanti stessi. 

Transfer in aeroporto e fine del viaggio.

Operativo voli consigliati partenza Maggio:

06/05/2021 – Volo consigliato Easyjet Milano Malpensa 14:45   – Palermo 16:25

09/05/2021- Voli consigliati Easyjet Palermo 17,10 – Milano Malpensa 18,50

NOTE DI VIAGGIO

L’itinerario può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, le festività, alle esigenze dei viaggiatori e delle persone che ospitano il gruppo di viaggiatori.

I programmi, i trasporti e le sistemazioni nelle strutture ricettive potranno essere modificati in base alle normative vigenti per la prevenzione da contagio Covid-19.

REFERENTE LOCALE

Il Viaggio sarà accompagnato da un referente RADIOPOPOLARE, che introdurrà viaggiatori nel “vissuto” del territorio e favorire l’incontro con gli operatori locali e con le specificità dei luoghi. Le visite guidate in città saranno invece accompagnate da guide turistiche abilitate della cooperativa Terradamare.

Livello di difficoltà

Il viaggio non presenta difficoltà e le escursioni sono di livello turistico, adatte anche a bambini, adulti fuori allenamento ed anziani in buono stato di salute. In caso di persone con difficoltà motorie o simili si prega di verificare con l’agenzia eventuali limitazioni nel trasporto o barriere architettoniche.

Quando

Il presente programma è valido per le date indicate nel sito www.viaggiemiraggi.org

Per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quote a persona per il viaggio di 4 giorni, per un gruppo di:

VoceQuota individuale
20 persone15 persone
Quota viaggio475,00510,00

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’ AGENZIA

Il costo totale espresso comprende:

  • 3 pernottamenti in camera doppia con prima colazione
  • 1 cena, 1 pranzo presso ristorante sociale Molti Volti, 1 gelato/aperitivo
  • Transfer a/r Palermo- aeroporto e trasporti interni
  • Contributo a Casa Memoria Peppino Impastato
  • Auricolari e ingressi ai siti dove previsti
  • Visite con ingressi dove previsti nell’itinerario Palermo Arabo – Normanna
  • Tour con degustazione Mercato Ballaro’
  • Contributo progetti CIAI 30,00 euro
  • Copertura spese giornalista Radio Popolare
  • Donazione Radio Popolare 50,00 euro
  • Assicurazione medico bagaglio Filodirettoassistance (copre anche costi di cancellazione pernottamenti e spese da sostenere in caso di ricovero per Covid19 – leggi qui le condizioni)

Il costo totale espresso non comprende:

  • il volo aereo* di A/R, prenotabile presso l’agenzia Viaggi e Miraggi (costo indicativo di 80 euro a/r tasse, commissioni agenzia e bagaglio a mano inclusi)
  • pranzi e cene libere (costo indicativo 10-12,00 euro pranzo – 20-25,00 euro cena)
  • assicurazione annullamento Filo diretto Assistance acquistabile in agenzia entro 32 giorni prima della partenza o in concomitanza con l’iscrizione al viaggio
  • parcheggio auto
  • tasse di soggiorno
  • eventuale supplemento camera singola (da verificare in base alla disponibilità del momento circa 20,00 euro a notte)
  • spese personali, extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione e possono variare in base al periodo richiesto.

 Condizioni di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 15 persone. Il viaggiatore sarà informato 15 giorni prima della partenza del raggiungimento o meno del numero minimo di partecipanti.


Richiedi un preventivo Stampa programma

Prossime partenze

  • 06/05/21 09/05/21

Partenze confermate

Ti accompagnerà

Claudio

Quando non è in giro per il mondo lavora a Radio Popolare dove, oltre a essere coordinatore della redazione programmi, cura l’ideazione e la produzione di un appuntamento settimanale dedicato al viaggio: Onde Road, documentari sonori in onda sui 107.6 di Radio Popolare ogni domenica alle 11.30 e disponibili in podcast sul blog http://blogs.radiopopolare.it/onderoad/ Collabora come giornalista free lance con numerose testate di viaggio italiane e straniere.

Claudio
divisorio