Viaggio tra Calabria e Sicilia, nello Stretto di Scilla e Cariddi

Accolti dall’incantevole scenario dello Stretto di Messina, microcosmo unico nel Mediterraneo per biodiversità e idrodinamismo, faremo un viaggio tra Calabria e Sicilia per rivivere l’antico mito raccontato da Omero nell’Odissea: Scilla e Cariddi, creature mostruose che seminavano strage e terrore tra gli antichi naviganti. Durante il viaggio sarà possibile cogliere i tratti di quel sodalizio non solo geografico, ma anche storico, gastronomico e culturale che permette di identificare questo come un unico territorio: l’area dello Stretto “lo Scill’eCariddi”.

“Questo mare è pieno di voci e questo cielo è pieno di visioni. Ululano ancora le Nereidi obliate in questo mare, e in questo cielo spesso ondeggiano pensili le città morte. Questo è un luogo sacro, dove le onde greche vengono a cercare le latine (…) Qui dove è quasi distrutta la storia, resta la poesia” (G. Pascoli)

Viaggio tra Calabria e Sicilia, nello Stretto di Scilla e Cariddi
divisorio

Il viaggio giorno per giorno

Programma di viaggio tra Calabria e Sicilia

1° giorno

L’antica Rhegion fu fondata poco dopo la metà dell’VIII sec.a.C. da genti calcidesi e messeniche. Secondo il mito, fu l’oracolo di Delfi ad indicare loro il luogo dove fondare la nuova città: “Laddove l’Apsias, il più sacro dei fiumi, si getta nel mare, laddove, mentre sbarchi, una femmina si unisce ad un maschio, là fonda una città; (il dio) ti concede la terra ausone”.

Arrivo dei partecipanti a Reggio Calabria. Accoglienza in aeroporto o stazione da parte dei referenti locali e sistemazione in struttura.

Visita del Museo Nazionale della Magna Grecia, uno dei Musei archeologici più rappresentativi della Magna Grecia con importanti collezioni, noto al mondo grazie all’esposizione permanente dei famosi Bronzi di Riace. Dal Paleolitico all’età romana, attraverso le meraviglie dell’età greca arcaica e classica, con le grandi architetture templari dei territori di Locri, Kaulonia e Crotone, in una continuità spaziale e logica che ha l’obiettivo di “raccontare” al visitatore la storia della Calabria.

Passeggiata tra il centro e il Lungomare Falcomatà e la sua eccezionale posizione panoramica sullo Stretto. Possibilità di degustare i pregiati dolci e gelati al bergamotto di Reggio Calabria, prodotto identitario del territorio.

Cena libera e pernottamento in camera doppia con bagno privato.

2° giorno

Dopo colazione, seguendo le orme di Ulisse ci sposteremo verso Scilla, mitologico costone roccioso narrato da Omero, proteso verso due baie di suggestiva bellezza: Marina Grande con la sua spiaggia sabbiosa e il borgo di pescatori di Chianalea. Visiteremo il borgo marinaro, con le case lambite dall’acqua, i suoi vicoli e i tipici ricoveri per le barche tra le viuzze, e il castello Ruffo arroccato sul promontorio scillese, la cui storia millenaria testimonia il suo ruolo strategico nel controllo dello Stretto Di Messina. Dai suoi affacci a strapiombo sul mare, godremo di un panorama unico: l’imboccatura dello Stretto, le isole Eolie, fino ad arrivare a Capo Vaticano.

Pranzo libero. Possibilità di gustare un ottimo panino con il pescespada.

Nel pomeriggio, visiteremo Ecolandia, Parco Ludico Tecnologico Ambientale, realizzato nell’area di uno dei Forti Umbertini costruiti lungo tutta la costa tra Reggio e Messina e che rappresentarono, tra il 1884 e il 1914, un imponente e caratteristico sistema difensivo sullo Stretto. Il Parco è diviso in quattro aree ispirate alla mitologia greca, all’ecologia pratica e ai quattro elementi della natura (Aria, Terra, Acqua e Fuoco) che diventano il filo conduttore dei vari percorsi; ospita mostre e laboratori pratici e di tecnologie ambientali innovative.

Rientro in struttura,  cena libera e pernottamento in camera doppia con bagno privato.

3° giorno

Dopo colazione, partenza per l’escursione sul sentiero del Tracciolino, sentiero blu tra cielo e mare, tra i colori e i profumi della macchia mediterranea. Un sentiero mozzafiato a mezza costa, lungo i promontori a picco sul mare con le romantiche cale e spiaggette della Marinella, Cala Leone e Cala Janculla e dal quale lo sguardo riesce a spaziare dall’imboccatura dello Stretto fino a Capo Vaticano, con l’Etna e le isole Eolie all’orizzonte.

Non solo il tratto più suggestivo della Costa Viola ma anche antichissimo sentiero che racconta passaggi di storie e tradizioni: la tecnica di costruzione dei muretti a secco (le armacìe) per creare terrazzamenti e rendere produttive queste coste difficilmente accessibili, i resti dell’antica canalizzazione di acqua tra Bagnara e Palmi, le postazioni dei “banditori” che dall’alto avvistavano e comunicavano alle imbarcazioni il passaggio del pescespada, le  donne di Bagnara (le bagnarote) che trasportavano sulle loro teste pesanti ceste piene di pesce o uva da rivendere al mercato.

Pranzo al sacco

Rientro in struttura, cena libera e pernottamento in camera doppia con bagno privato.

 

4° giorno

“‘Ndrja Cambria vedeva così la notte, una notte doppiamente tenebrosa, per oscuramento di guerra e difetto di luna, rovesciarsi fra lui e quell’ultimo passo di poche miglia marine che gli restava da fare, per giungere al termine del suo viaggio: che era Cariddi, una quarantina di case a testaditenaglia dietro lo sperone, in quella nuvolaglia nera, visavì con Scilla sulla linea dei due mari”

(S. D’Arrigo, Horcynus Orca)

Dopo colazione, attraverseremo lo Stretto con il traghetto per raggiungere Messina e visitare il Parco ‘Horcynus Orca’, ai margini della riserva naturale di Capo Peloro, davanti al superbo panorama dell’imboccatura nord dello Stretto.

Il Parco, ispirato al romanzo dello scrittore Stefano D’Arrigo dal quale prende il nome, è gestito dall’omonima Fondazione, interessante esempio di sperimentazione di modelli di welfare e sviluppo locale. Così come il romanzo, il Parco coinvolge un sistema complesso di saperi (dall’economia sociale ai sistemi di welfare innovativi, dalla Biologia marina all’antropologia e all’arte contemporanea) che costituiscono la grammatica e la sintassi di questo spazio millenario: lo Scill’e Cariddi.

Conosceremo tradizioni, come la pesca del pesce spada, e leggende di quest’altra sponda dello Stretto, visiteremo la Torre degli Inglesi e importanti resti archeologici di epoca romana risalenti al I sec. a.C.

pranzo libero e possibilità di scoprire la cucina di pesce siciliana e i gustosi arancini messinesi.

Rientro in struttura, cena libera e pernottamento in camera doppia con bagno privato.

5° giorno

Giornata in autonomia da organizzare in base agli orari di partenza del gruppo.

Note di viaggio

Il presente programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, agli eventi in calendario, al numero e alle esigenze dei viaggiatori nonché alle esigenze di chi ospita i viaggiatori.

I programmi, i trasporti e le sistemazioni nelle strutture ricettive potranno essere modificati in base alle norme nazionali e regionali per la prevenzione da contagio Covid-19.

Si prega di comunicare tempestivamente eventuali intolleranze, allergie ed altre esigenze alimentari.

Referente locale

Il viaggio è accompagnato dai referenti locali della Mag delle Calabrie che si occupa di finanza etica e solidale nel territorio calabrese.

Livello di difficoltà

Il viaggio non presenta particolari difficoltà. È adatto a famiglie con bambini e a persone di tutte le età che non presentino notevoli difficoltà motorie, respiratorie e cardiache. Si segnala l’escursione del terzo giorno è controindicata per quei viaggiatori che soffrono di vertigini.

 

Quando

Il presente programma è valido per le date indicate nel sito www.viaggiemiraggi.org ma, generalmente, è realizzabile su richiesta in ogni periodo dell’anno.

Per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quote a persona per il viaggio di 5 giorni, per un gruppo di:

VoceQuota individuale
6 persone7 persone8 persone
Quota viaggio550,00520,00470,00

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’AGENZIA

La quota di viaggio comprende:

  • Compensi di intermediazione
  • 4 pernottamenti in camera doppia, con bagno privato e prima colazione
  • tasse di soggiorno
  • Il picnic del terzo giorno
  • Ingressi e visite guidate al Museo Archeologico di Reggio Calabria, Castello di Scilla, Parco Ecolandia, Parco Horcynus Orca
  • Accompagnamento con guida abilitata per l’escursione naturalistica
  • trasporti interni del 2° e 3° giorno con mezzo privato
  • Spese accompagnatore locale
  • Assicurazione medico bagaglio Filodirettoassistance (copre anche costi di cancellazione pernottamenti e spese da sostenere in caso di ricovero per Covid19 – leggi qui le condizioni  

La quota di viaggio non comprende:

  • Viaggio di andata e ritorno
  • transfer a/r  da e verso l’aeroporto a Reggio Calabria o Lamezia Terme (costo orientativo 5,00 euro a tratta per il transfer dall’aeroporto di Reggio e circa 15,00 euro per aeroporto di Lamezia Terme)
  • Supplemento camera singola
  • Spostamenti interni (in base al numero dei partecipanti verrà noleggiato un pulmino)
  • pranzi e cene libere (costo orientativo 15-20 euro a pasto)
  • Assicurazione annullamento Filo diretto Assistance acquistabile in agenzia entro 32 giorni prima della partenza o in concomitanza con l’iscrizione al viaggio
  • Spese personali, extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione

Condizioni di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 6 persone.

Il viaggiatore sarà informato 15 giorni prima della partenza del raggiungimento o meno del numero minimo di partecipanti.

Informazioni

Per maggiori informazioni scrivere una e-mail all’indirizzo: italia@viaggiemiraggi.org


Richiedi un preventivo Stampa programma

Prossime partenze

  • 14/10/21 17/10/21
  • 30/10/21 02/11/21

In via di conferma

divisorio