Weekend in Piemonte, Valle Cervo con Slow Food Travel

Unica partenza: 11-13 ottobre

Un weekend con Slow Food Travel Montagne Biellesi alla scoperta della Valle Cervo in collaborazione con Slow Food. Lungo questa Valle Selvaggia dominata da minuscoli borghi in sienite arrampicati sulla montagna si visiteranno produttori e si usufruirà di servizi degli aderenti alla rete. Sono stati selezionati da Slow Food per il legame forte con il territorio e la genuinità dei prodotti utilizzati o coltivati. Ogni singola attività, visita e degustazione rientra in un preciso disciplinare di impegni presi sui metodi di coltivazione e la selezione delle materie prime utilizzate nell’accoglienza e nella ristorazione. Si possono organizzare pacchetti su misura, anche per famiglie, con un minimo di 8 partecipanti con date da concordare. 

Weekend in Piemonte, Valle Cervo con Slow Food Travel
divisorio

Il viaggio giorno per giorno

Programma di viaggio in Piemonte

1° giorno venerdì

Alle ore 19,00 ritrovo presso la stazione di biella San Paolo. Si partirà in direzione Valle Cervo per un buffet-cena di benvenuto presso un agriturismo che alleva capre a regime biologico. Dopo cena partenza in direzione frazione Albertazzi per il pernottamento presso un B&B. Camere doppie o singole con bagno in comune.

2° giorno sabato

Colazione e partenza per la visita del borgo storico di Rosazza. Soprannominato il borgo più misterioso d’Italia per le sue storie legate alla massoneria e all’esoterismo. Passeggiata per il borgo e visita alla cellula ecomuseale casa Museo Valle Cervo per ripercorrere la storia e le tradizione di questa piccola Valle di Sienite. Partenza in direzione della galleria Rosazza dove saremo ospiti, per pranzo, di un piccolo rifugio incastonato sulla montagna a quota 1488 m.

Dopo pranzo scenderemo, attraversando la galleria nella Conca di Oropa, faremo una visita del Santuario. Il più grande ed affascinante santuario mariano delle Alpi, patrimonio Unesco

Si scenderà poi a Biella per risalire parzialmente la Valle Cervo dove faremo visita ad un mulino che macina a pietra le diverse varietà di farine coltivate in azienda.

Direzione Albertazzi per il pernottamento.

3° giorno domenica

Colazione e breve passeggiata nel bosco per scoprire la magia di trovarsi immersi in una faggeta. Si partirà verso località Faletti per la visita di un agriturismo che coltiva ottimo miele biologico.

Dopo la visita si proseguirà per località Case Coda per il pranzo e una visita guidata presso l’agriturismo che ci avrà accolto la prima sera, incontro ravvicinato con capre, maiali, mucche e galline!

Nel primo pomeriggio partenza per la stazione di Biella San Paolo.

Note di viaggio

La sistemazione presso il B&B è semplice e spartana in camere doppie o singole con bagno in comune. Portare il proprio asciugamano e kit doccia; lenzuola e coperte sono presenti in struttura
È consigliato un abbigliamento sportivo adatto per la stagione primaverile con probabili sbalzi termici spt in serata.
Per gli spostamenti è prevista la disponibilità sino a 7 posti con i mezzi delle guide, i restanti posti sono pensati con auto private dei viaggiatori.

Referente locale

BIELLA DA VIVERE è un consorzio di operatori turistici del biellese che stanno lavorando in rete per la promozione e la valorizzazione turistica del territorio; insieme a Slow Food operano i pacchetti turistici della rete Slow Food Travel Montagne Biellesi. Ad accogliere i viaggiatori sarà Enrico De Luca e gli operatori aderenti alla rete SFT della Valle Cervo, persone appassionate del proprio territorio che vivono la valle 365 giorni all’anno e condividono i valori dell’accoglienza e della bellezza in natura, luogo di “Risveglio” collettivo.

Livello di difficoltà

Il viaggio non presenta difficoltà particolari. Sono presenti barriere architettoniche.

Quando

Il presente programma è valido per le date indicate nel sito www.viaggiemiraggi.org. Altre date possono essere eventualmente concordate per gruppi precostituiti di almeno 8 persone.
Per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quote a persona per il viaggio di 3 giorni/2 notti, per un gruppo di:

VoceQuota individuale
6-12 persone
Quota viaggio230,00 (210,00 per i soci Slow Food)supplemento di 20 euro per la camera singola

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’AGENZIA

Il costo totale espresso comprende:

  • struttura ricettiva in camera doppia o singola (supplemento di 20 euro), comprensiva di lenzuola, 2 notti (bagno in condivisione)
  • prima colazione: 2 colazioni
  • servizio di accoglienza e accompagnamento durante i 3 giorni di pacchetto e spese vive accompagnatore
  • possibilità per i primi iscritti di utilizzo dei mezzi di trasporto delle guide (entro le prime 7 persone iscritte, oltre si dovranno usare mezzi propri)
  • buffet del venerdì, pranzo del sabato, buffet del sabato sera, pranzo della domenica
  • compensi di intermediazione

Il costo totale espresso non comprende:

  • viaggio a/r per stazione Biella San Paolo
  • assicurazione medico-bagaglio Filodirettoassistance (solo per viaggiatori con partenza da territorio italiano)
  • spese personali, extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione

Condizione di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 6 persone, il numero massimo di 12. Oltre le 7 persone partecipanti i viaggiatori dovranno essere automuniti per l’intero week end. Il viaggiatore sarà informato al più tardi 15 giorni prima della partenza del raggiungimento o meno del numero minimo di partecipanti.

E’ possibile organizzare viaggi su misura con date da concordare per gruppi precostituiti di almeno 8 persone.

Informazioni

Per maggiori informazioni :


Richiedi un preventivo Stampa programma

Prossime partenze

  • 11/10/19 13/10/19

Ti accompagnerà

Enrico

Dal 2003 fa parte di ViaggieMiraggi, si occupa di sviluppare collaborazioni in rete in giro per il mondo. E’ anche docente di italiano e geostoria presso la casa circondariale di Biella, è appassionato di economia circolare, transizione e filiere agricole. La sua curiosità in viaggio è insaziabile, gli piace esplorare il mondo e sapere che con il turismo responsabile possiamo creare ponti tra i nord e i sud del mondo. In gruppo al viaggio se ne aggiunge un altro, quello con le storie e le vite dei partecipanti. Appena può rientra nel suo rifugio in pietra e legno in mezzo al bosco, in una minuscola frazione della Valle Cervo.

Enrico
divisorio