Skip to main content

Il blog di VeM

Ponti 2024: viaggia responsabile
Foto di Matteo Bergamo da Pixabay

Ponti 2024: viaggia responsabile

2 Gennaio 2024

Premessa: viaggiare responsabile significa – anche – viaggiare fuori dai periodi “caldi” cioè evitando quei momenti dell’anno in cui tutti viaggiano e che coincidono con la cosiddetta “alta stagione” invernale o estiva. Anche i ponti – ovvero la somma dei giorni in cui si celebrano festività nazionali o internazionali e i weekend di riposo (per chi riposa!) – vedono spesso moltissime persone mettersi in viaggio, in modo da ritagliarsi qualche giorno di vacanza in più durante l’anno. Un meccanismo a volte inevitabile ma decisamente poco sostenibile. Il perché è intuibile: gli spostamenti in massa comportano un aumento della congestione del traffico (aereo, su gomma o rotaie che sia), oltre a un peso maggiore sulla capacità di carico delle destinazioni turistiche, soprattutto quelle più in voga, in giro per il mondo

Tuttavia è indubbio che per chi lavora o per chi ha figli che frequentano ancora la scuola, le vacanze risultano obbligate o quantomeno preferibili in determinati giorni del calendario. Pur continuando a proporre il turismo responsabile durante tutto l’anno – destagionalizzando così l’offerta del nostro catalogo viaggi – anche noi abbiamo realizzato delle pagine speciali sul nostro sito dedicate a Carnevale, Pasqua, Estate, ma anche alle festività del 25 aprile/1 maggio, 2 giugno, 1 novembre e 8 dicembre, oltre a Natale, Capodanno ed Epifania. Ci rendiamo conto che si tratta di un modo per venire incontro alle esigenze di chi sceglie di viaggiare in maniera attenta e consapevole ma che ha delle esigenze organizzative e pratiche imprescindibili.

Allo scoccare del 2024, sono fioccati sul web moltissimi articoli che spiegano come quest’anno – prendendo solo 5 giorni di ferie a lavoro – sia possibile sfruttare dei ponti lunghi per mettersi in viaggio, per un totale di quasi un mese di vacanza! Un’occasione indubbiamente favorevole per chi svolge un lavoro “da ufficio” dal lunedì al venerdì.

Ci teniamo quindi a darvi qualche consiglio per rendere comunque più sostenibili i vostri viaggi:

  • la destinazione: non dev’essere necessariamente una grande città o i places-to-visit consigliati dalle testate di settore, dai social o dalla tv. Visitare questi luoghi proprio nei periodi di maggiore congestione è sconsigliabile, sia per l’alta concentrazione di turisti che rende poco piacevole la vacanza, sia perché gli incontri con la comunità locale diventano difficili, sia perché gli spostamenti (soprattutto nelle località turistiche) diventano più complicati
  • i mezzi di trasporto: è preferibile viaggiare con mezzi di trasporto collettivo, ma se proprio non potete fare a meno di utilizzare l’auto scegliete di viaggiare in gruppo sfruttando tutti i posti disponibili nella/e vettura/e.
  • il tempo: sappiamo che i ponti sono delle brevi vacanze, ma il consiglio è quello di prendervi sempre il tempo necessario a seconda della distanza e delle caratteristiche della località prescelta.

Con questo, non resta che augurarvi buon 2024 per conoscere meglio il mondo e anche un po’ meglio voi stessi/e!