Thailandia: informazioni utili per chi parte in viaggio

Clima Thailandia: quando andare?

Il clima della Thailandia è molto peculiare, perché può essere suddiviso in tanti microclimi. Questo a causa della particolare forma geografica del paese che si sviluppa in senso meridiano. Le temperature variano in ragione delle zone. Ad esempio, nella Thailandia centrale, settentrionale e orientale la stagione fredda va da metà ottobre a gennaio, durante la quale le temperature scendono fino ai 15 °C. La stagione calda intercorre tra febbraio e aprile con temperature che arrivano anche a 40 °C. Infine la stagione delle piogge ha inizio a giugno e termina a ottobre con temperature che arrivano a toccare anche lo zero. Nelle aree meridionali la stagione fredda è più breve, dal momento che il monsone che soffia sulle regioni che si affacciano sul Mar delle Andamane fa sì che le piogge terminino un paio di mesi dopo rispetto al resto del Paese.

Il clima della Thailandia è tropicale monsonico e vi si possono distinguere tre stagioni:

  • un periodo fresco e asciutto, da novembre a febbraio, quando soffia il monsone nord- occidentale;
  • un periodo molto caldo, da marzo a metà maggio;
  • la stagione delle piogge, da maggio a novembre, determinata dal monsone sud-occidentale.

Nella parte più meridionale della Thailandia la stagione delle piogge è ancora più prolungata.

 

Visto e Passaporto per entrare in Thailandia

Il passaporto è necessario per avere validità residua di almeno 6 mesi al momento dell’arrivo e almeno due pagine libere rimanenti per l’apposizione del visto. I turisti, per legge, sono tenuti a portare sempre con sé il proprio passaporto originale. Si sono verificati casi di turisti arrestati perché sprovvisti del documento.

Il visto non è necessario per soggiorni per motivi di turismo non superiori ai trenta giorni. All’arrivo in Thailandia per via aerea viene apposto sul passaporto un timbro che consente la permanenza nel Paese per 30 giorni. In caso di varco di frontiera terrestre, tale periodo può invece essere limitato a 15 giorni. Visti turistici di più lunga durata o altre tipologie di visto (studio, lavoro, ecc.) sono da richiedere all’Ambasciata o al Consolato thailandese presente in Italia. La permanenza oltre i termini e’ considerata reato e porta all’arresto laddove non si paghi la multa relativa.

Ambasciata Italiana a Bangkok

AMBASCIATA D’ITALIA A BANGKOK CRC Tower, All Seasons Place 40° piano (Cancelleria Consolare al 27mo Piano) 87 Wireless Road Lumphini, Pathumwan Bangkok 10330

Vaccinazioni e rischi sanitari

Il vaccino contro la febbre gialla è obbligatorio per tutti i viaggiatori superiori all’anno d’età provenienti da Paesi in cui la febbre gialla è a rischio trasmissione, nonché per tutti i viaggiatori che abbiano anche solo transitato per più di 12 ore nell’ aeroporto di un Paese in cui la febbre gialla è a rischio trasmissione.

Sono consigliate le seguenti vaccinazioni: tifo, epatite A, epatite B.

Indicazioni d’igiene base

  • mangiare solo cibi cotti di recente;
  • evitare le creme pasticcere;
  • bere solo bevande sigillate o in lattina; – non comprare cibi o bevande da ambulanti;
  • evitare il ghiaccio e i gelati;
  • mangiare cruda solo la frutta che si sbuccia;
  • lavarsi le mani prima dei pasti e dopo aver usato i servizi igienici;
  • in caso di diarrea lieve bere molti liquidi (acqua minerale, succhi di frutta). Se la diarrea è più grave usare le soluzioni reidratanti o fare altre terapie, dopo aver consultato un medico.

Le monete in Thailandia

La moneta thailandese è il BAHT

Per consultare il cambio della valuta andare nel sito: http://www.xe.com/it/currencyconverter/c onvert/?Amount=1&From=EUR&To=THB

La moneta di questo paese non è reperibile in Italia e quindi occorre comprarla direttamente in loco, cambiando dollari o euro (banconote “nuove” perché quelle vecchie o La moneta thailandese è il BAHT rovinate, scritte, sporche o anche solo con un piccolo taglio, non sono accettate).  La valuta locale può essere acquistata in loco presso:

  • le banche
  • gli uffici di cambio Possibilità di ritirare soldi dagli sportelli ATM con le carte Mastercard, Visa, Visa Electron, Maestro e Cirrus. La commissione è di circa 5 euro.

La Thailandia è un paese sicuro?

Soprattutto nelle città vengono commessi relativamente spesso i seguenti reati: scippi con moto, borseggi e reati riconducibili a persone conosciute di sfuggita al bar. Si raccomandano le misure precauzionali seguenti:

  • non indossare oggetti di valore (orologi, gioielli ecc.) e portare con sé solo poco denaro;
  • servirsi solo di taxi autorizzati (i taxi dell’albergo o i cosiddetti “Taxi Meter”). Passeggeri di taxi non ufficiali sono stati ripetutamente minacciati e derubati.
  • nei bar non accettare bibite o vivande da sconosciuti né lasciarle incustodite. Può succedere che vengano drogate al fine di stordire e derubare la vittima;

Per conoscere la situazione aggiornata sulla sicurezza del paese vi invitiamo a consultare il sito http://www.viaggiaresicuri.it (scrivere il link alla pagina del paese in questione)

Thailandia: informazioni utili per chi parte in viaggio