Il blog di VeM

Ostelli e mezzi pubblici: la magia segreta dei Viaggi Avventura

Ostelli e mezzi pubblici: la magia segreta dei Viaggi Avventura

25 Settembre 2019

Roberta, la referente del nostro viaggio avventura zaino in spalla a Capo Verde, ci ha raccontato di che cosa significa viaggiare con lo zaino in spalla, di qual è l’essenza di questo tipo di viaggi, capaci di creare dentro di noi uno spazio nuovo pronto ad accogliere tutto ciò che ci circonda. Ecco la visione di Roberta! 🙂

 

Partire per un viaggio zaino in spalla è regalarsi un’esperienza, le cui caratteristiche predominanti sono l’intensità e l’autenticità della stessa.

Significa rinunciare al “comodo e scontato” per fare spazio a qualcosa di completamente nuovo che a volte ci mette in discussione e fa a pugni con quel che abbiamo sempre pensato di sapere.

E poiché la meta del viaggio è viaggiare, allora anche gli spostamenti interni sono il più possibile coerenti con lo stile del viaggio proposto. Ecco allora che, muoversi con un mezzo collettivo non è solo uno spostamento tra un luogo e l’altro, ma diventa spazio e tempo carico di simbolismi e contenuti, attraverso i quali posso conoscere ancora un poco quel paese in cui ho DECISO di avventurarmi…

E’ ciò che sta nella borsa del mio vicino, sono i chilometri trascorsi seduto scomodamente dove il caldo è tanto intenso da essere illegale, è la musica che si ascolta, o il silenzio. Quei tragitti stancanti dopo i quali non vedi l’ora di tuffarti in una vasca da bagno tutta bolle e sapone, e invece No!, perché il tuo ostello è di una semplicità disarmante e ha un solo bagno condiviso e quindi dovrai aspettare almeno quei 40 minuti per fare una doccia veloce.

Sei scocciato? No! Perché in te è avvenuta” la magia del VIAGGIO”; hai raggiunto “l’essenziale”, dentro te si è creata una quiete, uno spazio nuovo pronto ad accogliere tutto ciò che ti circonda. Un viaggio zaino in spalla è affidarsi con fiducia a quel che avviene; è fare spazio ad una nuova idea di mondo!