Il blog di VeM

Viaggi di istruzione VeM: attività didattica a tutti gli effetti!

Viaggi di istruzione VeM: attività didattica a tutti gli effetti!

9 Dicembre 2019

Un articolo a cura di Eugenio Berra

Eugenio Berra

Eugenio, il referente dei nostri viaggi di istruzione nei Balcani, ci parla di come i programmi delle nostre gite siano coerenti alle esigenze didattiche e di come il viaggio di istruzione sia un’esperienza fondamentale del percorso scolastico di ogni singolo studente per completare e approfondire le conoscenze acquisite in classe.

 

I nostri vicini di casa al di là del mare Adriatico, in particolare le terre un tempo appartenenti alla Jugoslavia che generalmente chiamiamo “Balcani”, sono ancor oggi poco conosciute se non nei loro stereotipi negativi e luoghi comuni.

viaggio in bosnia

E’ un vero peccato, poiché rappresentano parte integrante della storia europea del novecento: dalla costruzione degli stati-nazione alla prima guerra mondiale (che si fare iniziare simbolicamente a Sarajevo con l’assassinio dell’erede al trono Francesco Ferdinando il 28 giugno 1914), i totalitarismi fascisti e i movimenti di liberazione nazionale del periodo 1941-1945 (che videro tra le loro file anche molti partigiani italiani), gli esperimenti politici di matrice socialista sino al risorgere dei nazionalismi seguiti alla crisi economica degli anni ottanta e la caduta del muro di Berlino, che in questi territori hanno portato alla guerra di dissoluzione della Jugoslavia socialista. Tutte queste tematiche si inseriscono quindi in modo coerente con i programmi di studio delle scuole di secondo grado, in particolare per le classi quarte e quinte.

viaggio in bosnia

Da anni proponiamo due percorsi d’istruzione – in Bosnia Erzegovina e lungo il “confine orientale” tra Trieste, Fiume, e Lubiana – con l’obiettivo di fornire sia un’esperienza formativa per professori e studenti in linea con qualunque obiettivo didattico della programmazione in classe; allo stesso tempo, attraverso il viaggio si stimola l’incontro con testimoni diretti, ricercatori locali e membri della società civile. Data la complessità delle tematiche affrontate, per entrambi i percorsi sono previsti tre incontri preparatori per un incremento delle competenze e della motivazione. Accanto alle classiche lezioni frontali di inquadramento storico e sociale dell’area, si prevede l’utilizzo di strumenti innovativi per arricchire la didattica come con il coinvolgimento della casa editrice Bebèrt di Bologna i cui membri discutono in classe della pubblicazione Sopravvivere a Sarajevo (2017), che raccoglie testimonianze dirette di resilienza civile da parte dei cittadini sarajevesi durante l’assedio del 1992-1995.

viaggio in bosnia

Gli accompagnatori sono membri di “Confluenze. Nel sud est Europa con lentezza”, realtà che coinvolge diversi storici, cooperanti e giornalisti tra Italia e Balcani impegnati nella valorizzazione di queste terre attraverso attività di divulgazione storico-culturale e promozione di percorsi di turismo responsabile: saranno loro a seguire il momento di consolidamento delle competenze durante il viaggio. Gli interlocutori locali coinvolti spaziano dal generale Jovan Divjak (ex generale che difese la Sarajevo assediata ed oggi a capo di un’associazione impegnata nel diritto all’istruzione dei bambini bosniaci, autore del libro tradotto in italiano Sarajevo, mon amour) all’associazione ambientalista Novi Val in Bosnia Erzegovina; durante il secondo percorso lungo il confine orientale, la direttrice del museo di storia contemporanea di Lubiana o un’esperta di storia a Capodistria la quale si è occupata a lungo delle politiche fasciste nel litorale istriano e dell’esodo della popolazione italiana nel secondo dopoguerra e che ci metterà in contatto con testimoni d’epoca.

viaggio in bosnia

Entrambi i percorsi uniscono approfondimento e divertimento: durante la prima tappa del viaggio in Bosnia Erzegovina, a Prijedor ceneremo presso uno spazio culturale cittadino assieme ai ragazzi bosniaci del corpo di ballo “KUD” che si esibiranno al termine della cena per rallegrare la serata al ritmo delle danze tradizionali bosniache.

viaggio in bosnia

250 Compagni di viaggio.

Partecipa alla Campagna Soci 2020 di ViaggieMiraggi!

Diventa anche tu un nostro compagno di viaggio e cammina insieme a noi! Scopri come diventare socio>>>