Viaggio in Marocco, Yoga nel deserto di dune

Viaggio esperienziale dove momenti di relax si alternano a yoga, meditazione e lezioni di alimentazione ayurvedica. Questo viaggio unisce il piacere della vacanza con la possibilità di prendersi cura di sé con lo Yoga e l’Ayurveda. Un’esperienza unica per recuperare il proprio benessere psicofisico, la propria energia e vitalità seguendo i principi di queste due antiche saggezze.

Viaggeremo tra il profumo di spezie a Marrakech, perdendoci nel dedalo di strade della medina per poi ritrovarci praticando himalayan yoga in Riad. In viaggio verso il deserto marocchino faremo l’esperienza della meditazione nello splendido scenario del deserto, dove silenzio e grandi spazi facilitano il contatto profondo con se stessi.

Viaggio in Marocco, Yoga nel deserto di dune
divisorio

Il viaggio giorno per giorno

Programma di viaggio in Marocco

1° giorno

Ritrovo in aeroporto, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza in direzione di Marrakech.
Trasferimento con mezzo privato fino al Riad della medina (struttura tradizionale) e sistemazione in camere doppie con bagno privato (circa 20 minuti dall’aeroporto).

Prima passeggiata tra i souk della Medina.

Cena in riad e presentazione del programma Yoga. Pernottamento.

2° giorno

Prima colazione in riad. Giornata a disposizione per pratiche yoga e per visite libere della città. Pranzo libero.

Rientro in riad, cena e pernottamento.

3° giorno

Colazione e partenza con mezzo privato per Ouarzazate.

Pranzo libero lungo il tragitto (5 ore di percorrenza).

Ci si arrampicherà sull’Alto Atlante fino al passo di Tichka a 2.260 metri, per poi riscendere verso i villaggi di Ouarzazate che si confondono con il paesaggio.

Durante il tragitto visita allo ksar di Ait Benhaddou, nominata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità.

Negli ultimi decenni lo ksar di Ait Benhaddou, fatto di terra scura e paglia, è divenuto una naturale scenografia per diversi film tra cui “Il gladiatore”.

Proseguimento verso l’oasi di Agdz (a circa 2 ore di tragitto) e sistemazione in un riad eco-sostenibile, in camere doppie e triple con bagno privato.

Yoga nell’oasi. Cena e pernottamento.

4° giorno

Prima colazione passeggiata nell’oasi per conoscere il sistema di irrigazione tradizionale.

Tappa al souk di Agdz (un mercato permanente, a cielo aperto) e partenza verso Mhamid El Ghizlane (circa 3 ore di tragitto con pranzo libero in un villaggio lungo la strada).
Arrivo ed inizio del percorso a piedi: si percorrerà la Valle del Draa ed il deserto di dune con i dromedari e gli amici delle associazioni locali.
Dopo circa 30 minuti di cammino arrivo all’antica Kasba di M’hamid e visita delle sue interne viuzze di terra e paglia.
Proseguimento del tragitto fino ai bordi della Palmiera, a Rass Nkhal (2 ore a piedi).

All’arrivo, accampamento con la tenda beduina, cena e serata sotto le stelle con il fuoco e ritmi “riciclati”. La tenda è dotata di materassi e coperte. Munirsi comunque di sacco a pelo estivo. I bagni non ci sono… e saranno quindi in stile “natural esprit”. Dotarsi di torcia per mancanza di elettricità.

5° giorno

Sveglia presto per ammirare l’alba nel deserto, e yoga.
Prima colazione e proseguimento del tragitto a piedi per una durata di 4 ore per giungere alle prime dune di sabbia di Sidi Naji. In caso di stanchezza il dromedario si offrirà per trasportare qualche partecipante, con completa disponibilità delle guide a soste intermedie.

All’arrivo riposo e pranzo.

Nel pomeriggio saluti con i ragazzi dei dromedari e partenza in fuoristrada 4×4 per arrivare alle Dune di Laabidlia, a Chegaga, le più grandi dune di sabbia del deserto marocchino. Durata del tragitto 2 ore su strada sterrata.

Arrivo nel bivacco e cena con cibi locali. Pernottamento nelle tende beduine permanenti. Sistemazione con materassi e coperte; bagno in comune. Dotarsi di torcia per mancanza di elettricità.

6° giorno

Sveglia presto per ammirare l’alba nel deserto, e yoga.

Partenza verso Foum Zguid con fuoristrada 4×4 (tragitto di circa 3 ore di pista). Soste lungo il tragitto, tra cui il “lago” Iriki. Nel periodo di siccità e caldo, la zona crea il tipico effetto “miraggio”. Arrivo a Foum Zguid, al villaggio Tabia e pranzo con le donne dell’associazione che producono cous cous, spezie ed artigianato locale.

Foum Zguid è un centro amministrativo e commerciale abbastanza importante per questa regione desertica, ma si tratta di un comune disperso in numerosi piccoli douar (villaggi) disposti ai bordi di un’ampia oasi che cresce alla confluenza di tre oued (fiumi) quasi sempre secchi. La crisi idrica, che da circa 20 anni sta lentamente riducendo l’oasi, ha causato una fortissima emigrazione da questi villaggi che, esempi della tipica architettura rurale del deserto in terra cruda e paglia, sembrano silenziosi castelli di sabbia sul punto di sgretolarsi per l’azione erosiva del vento e l’abbandono. A Foum Zguid le associazioni femminili sono molto diffuse per l’alta percentuale di uomini emigrati al nord del Paese o all’estero che ha causato la riorganizzazione dei villaggi da parte delle donne. Le associazioni danno l’opportunità di resistere senza abbandonare la propria terra e cercando di dare un futuro migliore ai propri figli.

Nel pomeriggio conoscenza di una cooperativa femminile per la produzione dei tappeti in lana secondo una tradizione millenaria e del mulino per la macinazione dell’henné.

Yoga al tramonto, nella terrazza dell’associazione.

Cena con le donne e pernottamento. Sistemazione in camere doppie o triple o salottini con sofà marocchini e bagno in comune.

7° giorno

Prima colazione e partenza verso Ouarzazate (circa 3 ore di tragitto) e pranzo presso l’associazione del villaggio Amnougar con il suo progetto di formazione ed integrazione delle persone disabili nel campo dell’agricoltura bio, falegnameria e bigiotteria.
Visita del centro di formazione con momento di relax e dialogo.

Sistemazione presso un eco-lodge, in camere doppie e triple con bagno privato. Yoga al tramonto nell’oasi.

Cena e pernottamento.

8° giorno

Prima colazione e partenza per Marrakech.

Si ripercorre la strada del Passo di Tichka (2200 mt) passando per Ouarzazate (tragitto di circa 4 ore).

Pranzo lungo il tragitto. Tappa alla Kasbah di Taouirirt e visita.

La kasbah di Taourirt era la residenza preferita del Glaoui, il pascià di Marrakech, l’ultimo grande feudatario del Maghreb. Si possono visitare gli appartamenti con i soffitti in legno di cedro in cui risiedeva con la sua favorita, appena restaurati, e poi girovagare tra le viuzze assolate invase da bimbi vocianti. Tutt’intorno si estende la città moderna costruita dai Francesi in posizione strategica per controllare i traffici dei nomadi del deserto. Per millenni la kasbah è stata infatti una tappa obbligata lungo la via carovaniera che collegava Marrakech e Timbuctu.

Arrivo a Marrakech nel pomeriggio e sistemazione in un riad (struttura ricettiva tradizionale) in centro.

Tempo libero, cena e pernottamento in riad.

9° giorno

Colazione e, in base agli orari dei voli, trasferimento con taxi fino in aeroporto per il rientro in Italia.

Note di viaggio

Il presente programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, le festività, alle esigenze dei viaggiatori e delle persone che ospitano il gruppo di viaggiatori.
Nessuna vaccinazione o visto di ingresso obbligatori.
Obbligatorio il passaporto in corso di validità.
Per maggiori informazioni sulle vaccinazioni consultare la propria Asl, per i documenti necessari, clima, abbigliamento ecc. richiedere all’agenzia il documento Prima di partire.

Referente locale

Il viaggio è accompagnato da un referente locale, parlante italiano, della Cooperativa Asdikae Bila Houdoud (Amici Senza Frontiere) in collaborazione con la Rete Mediterranea per lo Sviluppo e l’Economia Sociale e la quale comprende diverse associazioni marocchine ed italiane tra cui l’Associazione di migranti marocchini Sopra i ponti di Bologna, e la nostra cooperativa. Inoltre, ci sarà la presenza di Lara, insegnante di yoga e meditazione.

Livello di difficoltà

Gli spostamenti previsti sono di breve durata (dalle 2 alle 5 ore circa).

Le sistemazioni prevedono:
le prime 2 notti in una struttura ricettiva tradizionale (riad), in camere doppie, singole o triple con bagno privato;
la 3° notte in un riad con camere doppie, singole o triple con bagno privato;
la 4° notte nel bivacco mobile, in tende beduine con materassi e bagno “natural spirit”;
la 5° notte nel bivacco permanente, in tende beduine con materassi e bagni in comune;
la 6° notte in una casa di accoglienza, in salottini, camere e bagni in comune;
la 7° notte in un eco-lodge, in camere con bagni privati;
l’ultima notte nello stesso riad delle prime due notti.

Portarsi gli asciugamani ed il sacco a pelo estivo.
Nel deserto c’è un’escursione termica di circa 15° tra giorno e notte. Il periodo autunnale il clima è ottimo per il deserto, con temperature giornaliere anche di 25°.

Quando

Il presente programma è valido per le date indicate nel sito www.viaggiemiraggi.org.

È possibile concordare altre date rispetto a quelle proposte: per maggiori informazioni vedere il documento Come viaggiamo, consultabile sul sito internet o richiedibile direttamente in agenzia.

Quanto

Quote a persona per il viaggio di 9 giorni, per un gruppo di:

VoceQuota individuale
12 persone10 persone8 persone
Quota viaggio900,00960,001010,00

PER I DETTAGLI SULLA SCHEDA PREZZO TRASPARENTE CONTATTARE L’AGENZIA

Il costo totale espresso comprende:

  • compensi di intermediazione
  • assicurazione medico-bagaglio Filodiretto assistance (solo per viaggiatori con partenza da territorio italiano)
  • materiale informativo, incontro pre-viaggio e verifica post-viaggio
  • 8 cene e 3 pranzi incluse bevande non alcoliche
  • tutti i pernottamenti presso strutture locali come da programma
  • trasporti interni con mezzo privato, incluso autista, carburante ed autostrada
  • trasferimento con fuoristrada 4×4 come da programma
  • passeggiata con i dromedari
  • sezioni yoga come da programma
  • copertura spese e compenso del referente locale per 9 giorni di affiancamento
  • spese vive dell’accompagnatrice/insegnante di Yoga e Ayurveda
  • compenso per l’accompagnamento del referente locale di Amnougar e Foum Zguid
  • quota progetto

Il costo totale espresso non comprende:

  • il volo aereo* per Marrakech a/r e tasse aeroportuali (acquistabile presso l’agenzia ViaggieMiraggi (quota indicativa a partire da 100,00 euro tasse incluse)
  • supplemento pernottamento in camera singola (60 euro a persona; non disponibile durante le 2 notti nel deserto)
  • bevande alcoliche (si consiglia di non comprare bevande alcoliche per rispetto della cultura locale)
  • 6 pranzi liberi (media di 5-7 euro a pasto a persona)
  • assicurazione annullamento Filodiretto assistance acquistabile in agenzia entro 32 giorni prima della partenza o al momento della conferma del viaggio
  • ingressi palazzi-musei a Marrakech (tot ingressi circa 20-25 euro a persona)
  • visita guidata a Marrakech (circa 40 euro a gruppo per mezza giornata)
  • eventuali supplementi di carburante o di tasse aeroportuali
  • eventuali supplementi per fluttuazioni del cambio dirham/euro
  • spese personali, mance, extra in genere e quanto non espresso nelle voci sopra indicate

*il costo del volo aereo dipende dalla quotazione del biglietto al momento della prenotazione ed è soggetto a riconferma al momento dell’emissione

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione

Condizioni di realizzazione

Il numero minimo di partecipanti richiesto per la realizzazione del viaggio è di 8 persone. Il viaggiatore sarà informato al più tardi 15 giorni prima della partenza del raggiungimento o meno del numero minimo di partecipanti.


Richiedi un preventivo Versione stampabile

Prossime partenze

  • 26/10/19 03/11/19

Ti accompagnerà

Lara

Insegnante di Yoga e Meditazione della Tradizione Himalayana di Swami Rama e Swami Veda Bharati, Naturopata e Terapista in Ayurveda. Il mio interesse ad integrare scienza e spiritualità mi ha portato ad iscrivermi al Master universitario di I livello “Meditazione e Neuroscienze” presso l’Università di Udine. Per lavoro e per passione ho viaggiato molto in Asia e da questo magico incontro con l’Oriente si è fatta strada in me una grande passione per la spiritualità e la ricerca interiore.

Lara